RRC1

Appello Lipu: salviamo il centro fauna di Roma

lipuIl Centro recupero fauna selvatica Lipu di Roma rischia la chiusura.

La struttura, che ogni anno assiste circa 5 mila animali selvatici in difficoltà, rischia di chiudere per mancanza fondi.

Il Comune di Roma ha, infatti, deciso di tagliare i fondi destinati al Centro, nonostante una convenzione firmata con la Lipu.

Secondo quanto riportato sul sito dell’associazione animalista, la Onlus, su richiesta del Comune, avrebbe finora continuato a operare in modo incessante  anticipando tutti i fondi per le spese sanitarie, gli alimenti, gli operatori, i veterinari e i materiali vari.

«Una situazione gravissima – dichiara in una nota, Fulvio Mamone Capria, Presidente Lipu-BirdLife Italia - dopo tanta dedizione e lavoro e l’enorme servizio che svolgiamo per gli animali e la città da vent’anni. Se non si interviene subito a sanare la situazione del 2013 e prevedere il sostegno per il 2014, il Centro chiude i battenti».

Sulla questione è intervenuto anche l'eurodeputato PD Andrea Zanoni, vice presidente dell'Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo, con una lettera indirizzata al sindaco di Roma, Ignazio Marino.

«Sono convinto che il Comune di Roma farà tutto il necessario per mettere il locale centro della LIPU nelle condizioni di continuare a svolgere il prezioso lavoro a tutela della fauna selvatica come ha sempre fatto fino a oggi. –scrive nella missiva l'eurodeputato PD, Andrea Zanoni - So che la mancanza di finanziamenti che si è venuta a creare è la conseguenza della deliberata scelta dell’amministrazione precedente, ma sono sicuro che la gestione Marino saprà dimostrare con i fatti la propria diversa sensibilità, impressione confermata dalle recenti dichiarazioni dell'assessore all’ambiente Estella Marino. Immagino che soprattutto in questo periodo di crisi non sarà facile, ma sono certo che se animato da sufficiente determinazione e impegno, il Comune di Roma potrà individuare le giuste soluzioni affinché il centro LIPU possa continuare a prestare con serenità il suo fondamentale servizio. Per una città come Roma Capitale è inimmaginabile non poter più disporre di una simile struttura che non è solo un importantissimo pronto soccorso per animali feriti ma anche un luogo di riferimento dove si può esprimere e rafforzare la coscienza civile di migliaia di cittadini che, contrariamente all’egoismo dominante, non guardano dall’altra parte ma decidono di fermarsi e fare un gesto meraviglioso e disinteressato: occuparsi di un essere sofferente e indifeso».

Intanto la Lipu lancia una raccolta firme a sostegno della Struttura il cui lavoro fu giudicato “encomiabile” anche dal Capo del Corpo Forestale dello Stato.

«Non possiamo immaginare – aggiunge Danilo Selvaggi, Direttore generale Lipu-BirdLIfe Italia – che il Comune di Roma abbandoni il centro, ne permetta la chiusura. Dopo quasi vent’anni sarebbe un fatto grave, mortificante e senza precedenti e un danno agli animali selvatici e alle decine di migliaia di cittadini che prestano loro soccorso».

 

Ultima modifica ilLunedì, 18 Agosto 2014 11:49

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 408

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 409

Roma