RRC1

Più saremo e più conteremo!

stefano2Una straniera europea occidentale dal 2006 domiciliata in Italia, qualche mese fa, fece un commento quasi sottovoce dicendo: " Voi italiani non vi rendete conto di quanto state male. "


Nel senso: non vi rendete conto come, altri paesi, pur avendo la crisi, comunque mantengono un atteggiamento civile rispetto ai problemi della propria cittadinanza.
Debbo essere onesto. Al momento ci sono rimasto male.

Anzi mi è venuto da pensare: " Che ci stai a fare qui?!?!"
Poi ho iniziatoa riflettere che, in sostanza, era la stessa cosa che proviamo tutti noi quando ci lamentiamo della società in cui viviamo, ma detto da un ospite del nostro Paese la cosa era inaccettabile.
Come se un vostro ospite durante il pranzo che voi gli state offrendo vi dicesse: " Lo sai che all'estero c'è gente che cucina meglio di te?".

Qualsiasi persona italiana si offenderebbe a morte, vista la nostra consapevolezza che l'Italia è uno dei posti migliori dove mangiare.
Allora mi sono chiesto. " Ma la colpa di chi è?"

NOSTRA!

Iniziando dai comuni sino al governo li eleggiamo noi con tanto di elezioni apparentemente libere.
Nel senso che i mezzi d’informazione sono in mano a due o tre soggetti, a seconda del momento favorevole o meno al governo in carica.

stefanoDunque: OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA!

Ma com’è iniziata non è detto che non possa finire!

Potremmo cominciare noi disabili a unirci, formando invece che 2.000 associazioni una rappresentanza almeno della maggior parte di esse, dando così corpo e voce vera a quasi 9 milioni di persone tra disabili, famiglie, e persone che comunque sono a contatto diretto quotidianamente con questo mondo, subendone tutte le manifestazioni.

Noi " Crocigeri " abbiamo iniziato a muoverci in tal senso, chiedendo alle altre associazioni di unirsi nel lavoro comune e soprattutto negli acquisti comuni, in modo da iniziare a pesare sulla parte venditrice.

Più saremo e più conteremo!
Abbiamo iniziato a capitalizzarci come qualsiasi azienda, perché noi non viviamo di soldi pubblici ma solo di donazioni e soprattutto lavoro svolto dai disabili, e vanno pagati come tutti!

Riusciremo nell'intento di farci comprendere?

Il tempo ci risponderà, ma almeno ci abbiamo provato a cambiare qualcosa invece di aspettare che qualcuno lo faccia per noi!

Ultima modifica ilSabato, 28 Maggio 2016 14:38

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 408

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 409

Roma