Sicurezza domestica: 5 soluzioni per proteggere meglio la tua abitazione

Sicurezza domestica: 5 soluzioni per proteggere meglio la tua abitazione

La sicurezza domestica è un tema molto sentito, perché riguarda l’incolumità della casa e della persona. Stando ai dati Istat, dal 2014 la percentuale di furti in casa era in discesa, ma nel 2021 si sono registrate delle impennate, complici le nuove modalità di furto messe in atto dai malviventi. Il lockdown aveva frenato i topi d’appartamento per la minore possibilità di muoversi e soprattutto per la presenza delle persone in casa, ma il pericolo attuale è l’Home Jacking, una tecnica di furto che sfrutta la distrazione degli inquilini per intrufolarsi in casa e rubare senza essere scoperti. Ci sono poi le rapine effettuate a danni di persone fragili o anziani con la scusa di attivare canoni, effettuare controlli sugli impianti etc…
Per tutti questi motivi, sono oltre 9 milioni gli italiani che hanno paura a stare in casa da soli e sempre più persone attivano sistemi antieffrazione per tutelarsi.
Tu hai già provveduto? Ecco 5 soluzioni per proteggere meglio la tua abitazione e scongiurare visite indesiderate. 

Finestre in acciaio
Se vivi al primo piano o in una casa indipendente, che sono più ad alto rischio, una delle soluzioni per proteggere meglio la tua abitazione è  installare delle finestre d’acciaio, che sono estremamente resistenti e durano nel tempo. Si possono personalizzare a seconda delle esigenze e sono perfette per il sistema blindato. In acciaio si possono realizzare sia il telaio della finestra sia la tapparella. Le caratteristiche delle tapparelle avvolgibili in acciaio le puoi verificare analizzando il sistema di chiusura, con un telo microforato, e il sistema di autoblocco, che oltre a proteggere dagli ingressi esterni, tutela anche da eventuali distrazioni degli inquilini che potrebbero ferirsi, lasciando ad esempio la mano esposta durante la chiusura. Le avvolgibili in acciaio sono inoltre coibentate, per unire resistenza e capacità isolanti.

Porta blindata
Una soluzione che si può studiare insieme all’installazione delle finestre è quella di dotarsi di una porta blindata, soprattutto se l’accesso è su strada o facilmente raggiungibile. La porta blindata viene classificata in base alla classe di effrazione, che per una casa particolarmente a rischio può essere tra la 3° e la 4°. 

Antifurti di ultima generazione
L’antifurto è il metodo più diffuso per proteggersi dai ladri. Prima veniva utilizzato solo per uffici o grandi case, adesso, con l’abbassamento dei costi e con una serie di innovazioni tecnologiche, dotarsi di un impianto di videosorveglianza è molto più semplice. Si trovano in commercio dei kit antifurto con tecnologia smart che consentono di installare autonomamente telecamere e rilevatori di accessi. Il 30,3% degli italiani possiede questo sistema di protezione per la casa, incentivati proprio dalla facilità di installazione.

Impianti di domotica
L’impianto di videosorveglianza può essere dotato di sistemi di domotica, che permettono di creare una rete unica per la sicurezza in casa, così da  verificare in ogni momento la situazione e attivare a distanza gli impianti singoli. Questo consente di intervenire con tempestività in caso di furto e di comunicare in maniera automatica alle forze dell’ordine quanto sta accadendo.

Polizza assicurativa
Una delle soluzioni che gli italiani stanno adottando spesso negli ultimi mesi, è la stipula di un’assicurazione contro i furti. La scelta di questa soluzione è relativa al bisogno di poter avere un risarcimento immediato se i danni sono ingenti e soprattutto perché un’assicurazione tutela anche gli inquilini in caso di aggressione, un fenomeno che si verifica con sempre maggior frequenza.

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *