Per viaggiare nell’Ue basterà il green pass: nuove regole per spostarsi in Europa

Per viaggiare nell’Ue basterà il green pass: nuove regole per spostarsi in Europa

Cambiano le regole per viaggiare. Basta mappe: con il nuovo protocollo chi è vaccinato o è guarito o ha un test negativo potrà muoversi liberamente nell’Ue. Cauto ottimismo del direttore regionale dell’Oms: «Plausibile» la fine della pandemia in Europa.

In queste ultime settimane i governi si sono mossi in ordine sparso e diversi hanno introdotto test di ingresso nel tentativo di frenare i contagi complicando gli spostamenti all’interno dell’Unione. Anche l’Italia lo ha fatto tra le polemiche, e l’obbligo di tampone o molecolare o antigenico per chi entra nel nostro Paese da uno Stato Ue sarà in vigore sino a fine mese. Domani i ministri per gli Affari europei approveranno la nuova raccomandazione del Consiglio che rilancerà il valore del green pass, il Digital Covid Certificate europeo, e che entrerà in vigore dal primo febbraio. Come anticipato ieri da El País, la nuova raccomandazione prevede che l’imposizione di misure come la necessità di presentare un test negativo o le quarantene non dipenderà più dalla provenienza geografica del viaggiatore, ma dallo stato del suo certificato Covid: chi è vaccinato o è guarito o ha un test con esito negativo potrà muoversi liberamente nell’Ue. Resta, comunque, nel potere dello Stato membro imporre misure supplementari se lo ritenesse necessario data la particolare situazione epidemiologica.

Manuela Rella

Manuela Rella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *