RRC1

Attualità

Attualità (276)

Nasce la Nazionale terremotati, Pirozzi mister e Pastorella presidente-capitano

sergio pirozzi amatrice 02Il calcio promuove la solidarietà e questa volta è vicino ai terremotati del centro Italia. Venerdì 30 giugno, alle 17 allo Stadio Tre Fontane di Roma, vedrà scendere in campo, per la prima volta, la Nazionale dei terremotati, la squadra formata da giocatori che rappresenteranno le città di Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche colpite dal sisma della scorsa estate. Ad allenarla sarà il sindaco di Amatrice (Rieti), Sergio Pirozzi, già allenatore del Trastevere Calcio (Serie D) e 'Panchina d'Oro 2016'. Il primo impegno in campo, per la prima scommessa, cioè realizzare un'opera concreta per ciascuna partita, vedrà la Nazionale dei terremotati affrontare, in un triangolare, la Nazionale degli Attori e quella delle Web Stars. "Continuo a credere - ha detto il sindaco Pirozzi annunciando l'iniziativa - che uniti si possa andare lontano. C'è ancora tanto da fare, ma ogni iniziativa è importante perché ci avvicina al nostro obiettivo comune: far battere di nuovo il cuore del Centro Italia".pastorella
A capitanare la neonata Nazionale dei terremotati sarà il coordinatore del Comitato terremoto Centro Italia, Francesco Pastorella, che, insieme ai suoi compagni e sotto la guida di mister Pirozzi, promuoverà una serie di eventi sportivi per raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal sisma. Ogni progetto, che dovrà essere realizzato entro due mesi dalla raccolta fondi, verrà segnalato sui biglietti di ingresso di ciascun match. "E' un onore per me - ha detto il capitano Pastorella - far parte di questa rappresentativa. Oltre alle proteste in piazza per far valere le nostre ragioni ci vuole anche qualcosa che ci allontani dai pensieri dolorosi e che contribuisca concretamente ad aiutare le nostre popolazioni. La squadra sarà composta da 5 giocatori provenienti da ognuno dei territori colpiti dal sisma. Li abbiamo scelti esclusivamente tra coloro che non hanno più una casa. L'obiettivo è molto importante: realizzare iniziative, immediate e tangibili, a sostegno delle imprese colpite dal terremoto. Chi acquisterà i biglietti - ha concluso il capitano - saprà subito cosa sarà fatto entro due mesi". I progetti saranno decisi da una commissione esterna e il primo di essi potrebbe riguardare l'acquisto di un macchinario per il trattamento del latte destinato agli allevatori di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). I giocatori indosseranno una maglia blu con due strisce, una blu e una rossa. Il logo della Nazionale dei terremotati raffigura un giocatore che calcia un tracciato sismico, un cuore spezzato e una casetta. A sostenere l'iniziativa è Azimut Investimenti, il gruppo finanziario già impegnato in vari progetti a favore delle popolazioni colpite dal sisma. La squadra e gli eventi in programma saranno presentati oggi pomeriggio a Roma. 
 

Che vuoi farci, è il Progresso…

Astronauta nel vuoto

L’attacco informatico globale avvenuto venerdì è di un livello senza precedenti, e richiederà un’indagine internazionale complessa per identificarne i responsabili”; lo ha evidenziato l’Europol in un comunicato. Sono stati infatti oltre 45mila gli attacchi messi a segno in almeno cento paesi, tra cui Italia, Regno Unito, Spagna, Russia, India, Cina, Ucraina, Taiwan ed Egitto… e hanno colpito aziende e istituzioni, come gli ospedali britannici, la Renault e la rete ferroviaria tedesca.

Trattasi di aspettative…

Jiminy Cricket

Siamo privi di una norma che metta a luce e fissi il prezzo dei testi di studio per arrivare a una qualsiasi laurea.

Servirebbe eccome, magari spendere una trentina di euro al massimo, per la certezza di avere tra le mani un tomo sì oneroso, ma di natura esclusivamente didattica; invece di avere a che fare con del protagonismo d’alimentare, senza badare a suscitare davvero importanza, per quell’imponenza del tutto individuale, che emargina il valore fondante delle cose che ci circondano.

L’egocentrismo brucia, ma è con la passività che ci scottiamo, non riuscendo a far risaltare un’alternanza di significati per verificare almeno un modo di stare insieme, compatti sul serio e non solo nel tempo libero.

Vecchie glorie

wall 1312196 960 720

Lavoriamo per rafforzare il contributo del commercio alle nostre economie”, si è limitato a questa frase il comunicato del G20 sul commercio globale, glissando sui temi che hanno diviso la delegazione Usa da gran parte dei partner e non facendo più menzione, come piuttosto accadeva da anni, alla rinuncia al protezionismo. Il summit di Baden baden si è concluso con un laconico comunicato: nessun impegno viene preso rispetto al protezionismo e ai cambiamenti climatici.

Il governo italiano ha riconosciuto i propri torti nei confronti di sei cittadini per quanto subìto nella caserma di Bolzanetto il 21 e il 22 luglio 2001 a margine del G8 di Genova, e verserà loro 45mila euro a ciascuno per danni morali e materiali, e spese processuali. Lo ha reso noto la Corte Europea per i Diritti Umani in due decisioni con cui si prende atto della risoluzione amichevole tra le parti, stabilendo di chiudere questi casi.

Di danaroso rimando

800px Being Parmenides

Il dissesto monetario grava eccessivamente al momento di decidere sulla sorte di uno Stato, da cittadini.

Per le inappellabili leggi al fine di sancire il diritto all’indipendenza economica occorre pazientare, sia nell’elaborarle che nel comprenderle, essendoci troppa manodopera da ufficializzare in sede di produzione, e soprattutto straordinariamente.

L’esagerata freddezza nelle relazioni professionali fa decadere sin dal principio l’auspicio del posto fisso e l’uso corrente del denaro collocato, che soffrono comunque l’incontrollata spartizione di qualsivoglia capitale, e quindi di un regime di tassazione che continua a non fiutare l’evasione fiscale architettata dai maggiori contribuenti, non inquadrando così la realtà decelerata da deboli progetti vincenti, lasciati perdere dal precariato composto da soggetti che ignorano specialmente una tragedia com’è quella di essere innumerevoli (più di 13milioni) e destrutturati culturalmente in un ristretto agglomerato urbano.

Amatrice: la Federazione Italiana Cuochi dona un Pulmino 9 posti al Comune

van x amatriceLunedì 15 maggio alle ore 18.00 presso il Campo mensa di Torrita di Amatrice (Via Salaria Km 129) la cui cucina è ancora gestita dal Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC e il coordinamento di Protezione Civile Fe.P.I.Vol., la Federazione Italiana Cuochi donerà un nuovo Van 9 posti della Citroën al Comune di Amatrice acquistato con le donazioni fatte dai Cuochi di tutta Italia e le delegazioni Estere FIC. Il mezzo sarà utilizzato dal Comune per gli spostamenti delle persone più disagiate nel post-terremoto.

Saranno presenti il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi e la giunta comunale, il dirigente dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile del Lazio Fabrizio Cola, il presidente del Coordinamento di Protezione Civile Fe.P.I.Vol Robertro Cotterli, il presidente dell'Unione Regionale Cuochi Lazio Alessandro Circiello, il presidente nazionale Dse FIC Roberto Rosati, popolazione e volontari del Campo.

Il Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC opera nel cratere sismico dal 24 agosto 2016 con squadre di almeno 4 Cuochi professionisti a turno (turni massimo di 4 giorni). In questi mesi ha gestito le cucine di 7 campi, nel periodo ottobre/novembre 2016 anche tutti in contemporanea. Quasi 300 Cuochi professionisti provenienti da tutta Italia hanno realizzato oltre 230.000 pasti completi.

Si può fare ?

download

L’attacco contro la base aerea siriana, da dove secondo Washington sarebbe partito il precedente raid chimico di Damasco a esclusivo e irreparabile danno degl’innocenti e che a quanto pare ha aperto finalmente le coscienze di tutto il mondo circa la complessità del conflitto in quella zona del Medio Oriente, è stato sferrato tra il 5 e il 6 aprile, a notte fonda. I bersagli erano gli aerei del sistema di difesa apposito e ciò che rende operativa la base. “Sulla risposta da dare all’aggressione ci consulteremo con gli alleati” ha dichiarato il ministro siriano dell’Informazione, Turjman. La tv di Stato siriana ha parlato di aggressione che, secondo l’esercito siriano, danneggia le operazioni contro il terrorismo. Secondo Damasco l’offensiva voluta da Trump ha causato 15 morti, 6 militari e 9 civili (tra i quali 4 bambini).

Pochi giorni dopo, secondo la Cnn che ha citato fonti militari, gli Usa hanno sganciato la bomba GBUG3 MAAB – Massive Ordinance Air Blast, conosciuta come “la madre di tutte le bombe”, sull’Afghanistan orientale, nella zona di Hangurhar, praticamente contro l’Isis. La bomba era stata sviluppata durante il conflitto in Iraq del 2003, ma mai utilizzata. E’ lunga 9,7 metri con un diametro di 10,2 metri, e pesa 10 tonnellate. E’ il più potente ordigno esplosivo non nucleare: la sua deflagrazione equivale all’esplosione di 11 tonnellate di tritolo. Guidata da un sistema Gps sull’obiettivo, è la prima volta che viene impiegata. Il portavoce di Trump ha poi confermato ch’è stata sganciata sui tunnel in cui i jihadisti del posto vanno avanti e indietro.

Misteri in caduta libera

Paradise Lost 12

Un’infermiera è al centro di un procedimento disciplinare dell’Asl di Treviso perché sospettata di aver finto di vaccinare molti dei bambini portati al suo ambulatorio, buttando via le fiale dopo averli però registrati. I colleghi si erano insospettiti perché i bimbi non piangevano durante l’iniezione. Il caso era stato segnalato nel giugno 2016 ai Nas e alla Procura, ma il mese scorso il Gip su richiesta del Pm lo aveva archiviato. L’Asl ha avviato una campagna di richiamo che riguarderebbe circa 500 piccoli pazienti.

Nella notte tra il 4 e il 5 marzo a San Severo (Foggia) dei colpi d’arma da fuoco hanno raggiunto due automezzi della polizia del reparto Prevenzione & Crimine, inviati dal Governo per un controllo rafforzato del territorio foggiano, a seguito di numerosi episodi di criminalità verificatisi. A sparare sui mezzi parcheggiati dinanzi a un hotel è stata una sola persona alla guida di una vettura risultata rubata. “E’ in atto una vera e propria guerra alla città, ma anche un’azione pericolosa contro lo Stato e le istituzioni” ha denunciato il sindaco, Miglio. Per il questore di Foggia poteva trattarsi di una vendetta per l’inasprirsi dei controlli, ma non ha escluso legami con la questione del “Gran Ghetto”, il discutibilissimo luogo d’accoglienza per i rifugiati.

Polemiche politiche

Macchiavelli01

Stefano Parisi, ospite a novembre 2016 di “Porta a porta”, aveva affermato di essere convinto che Berlusconi non gli farà mancare il suo appoggio: “Non mi mollerà, non si farà guidare da Salvini”. Il presidente di Forza Italia, dopo le dichiarazioni di Parisi circa una manifestazione della Lega a Firenze (“Non siamo quella roba lì”), ha preso le distanze: “Cerca un ruolo nel centrodestra, ma s’è contro Salvini difficilmente lo avrà”. “Non so cosa sia successo, ma bisogna essere stabili” aveva aggiunto Parisi, ribadendo di andare avanti senza fare il benché minimo passo indietro, e avvertendo con la seguente ammissione: “Con le ruspe non si governa l’Italia, serve un’alternativa seria a Renzi”.

Drammi civili

The Scream undated drawing Edvard Munch Bergen Kunstmuseum

Un paio di mesi fa, rispondendo agli studenti di Roma 3, il Papa ha toccato numerosi temi importanti, tipo il dramma dell’economia liquida, che ci distoglie dalla concretezza dell’occupazione, dando delle percentuali riguardanti i paesi dell’Ue, specie quella degli under 25 disoccupati: tra il 40 e il 60% in media. “E io, giovane senza lavoro, alla fine dove mi porta l’amarezza del cuore? Alle dipendenze o al suicidio, oppure ad arruolarmi in un esercito terroristico, per dare un senso alla mia vita… è orribile!”. Vi sono tante urgenze sociali, in cui si rispecchiano i senzatetto, i migranti e gli ex detenuti, “venendo loro incontro ci si rende protagonisti di azioni costruttive, che si oppongono alla cultura dell’edonismo e dello scarto”.

Già, il venirsi incontro… il mese scorso, un clochard di 45 anni è stato bruciato vivo a Palermo, a causa della gelosia di un uomo nei riguardi della propria consorte. I vigili del fuoco sono intervenuti all’interno di una struttura di accoglienza per la segnalazione di un incendio, e hanno trovato il corpo carbonizzato. La vittima dormiva all’interno della missione San Francesco, in piazza Cappuccini, sotto un portico.

A Milano diminuisce il numero dei reati, ma aumentano le richieste di porto d’armi. E’ quanto emerso dai dati forniti dal questore Cadorna. “Da quando sono arrivato non ho mai smesso di firmare dinieghi”, ha spiegato. Nell’ultimo biennio risultano in calo i furti e le rapine nelle abitazioni (-3,5% e -17,6%) e nei negozi (-13%). Crescono però le rapine in banca, del + 11%. Inoltre aumenta il consumo di droga, in particolare di cocaina, con 158 kg sequestrati rispetto ai precedenti 89. Moltiplicato il lavoro dell’ufficio Immigrazione, con 6mila richieste di asilo (più di duemila rispetto al 2016), e la suppergiù conseguente impennata delle espulsioni, da 291 a 749 in pochi mesi.

649 migranti sono sbarcati a Reggio Calabria negli ultimi giorni, giunti con la nave Vos Prudence di Medici Senza Frontiere, prontamente soccorsi in diverse operazioni al largo della Libia. I migranti, in prevalenza sub sahariani, anche asiatici provenienti perlopiù da Pakistan e Bangladesh, sono ora in buone condizioni. “Alcuni presentano segni di torture e ferite di guerra”, ha spiegato uno dei soccorritori di Msf. Altri 89 profughi siriani sono sbarcati sul litorale di Porto Melito, e a Pozzallo ne sono arrivati 550. Nelle ultime 24h quasi 900 persone sono state tratte in salvo e fatte sbarcare a Lampedusa.

In Puglia invece, Polizia e Gdf hanno arrestato 6 persone, a proposito dell’inchiesta sulla morte della bracciante Paola Clemente, stremata dalla fatica nelle campagne di Andria, nel luglio del 2015. Intermediazione illecita, sfruttamento del lavoro aggravato e continuato, e truffa aggravata ai danni dello Stato sono i reati ipotizzati. Le indagini hanno accertato come un’apparente e lecita fornitura di braccianti, tramite agenzie di lavoro interinali, celasse in realtà una vera e propria forma di moderno caporalato.

Senza contare la storia di un ragazzo di appena 13 anni, ch’è stato costretto a subire violenza da un gruppo di 11 minorenni, 3 dei quali di nemmeno 14 anni. La madre della vittima ha denunciato il maltrattamento e i carabinieri di Giugliano, luogo dell’accaduto, hanno portato in comunità gli 8 del branco più grandi, non essendo i più piccoli imputabili. Le molestie duravano da quando il ragazzo, che soffre di disturbi dell’apprendimento, aveva 9 anni. L’ultimo episodio in gennaio. Il sindaco di Giugliano si è detto sgomento, sostenendo che il Comune ha comunque avviato iniziative contro bullismo e violenza…

Sottoscrivi questo feed RSS

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 408

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/modules/mod_weather_gk4/helper.php on line 409

Roma