logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019
Attualità

Attualità (321)

Carabiniere ucciso dai ladri a Roma, 4 interrogati: 2 presi in hotel a Prati.

mario cerUn carabiniere  di 35 anni, Mario Rega Cerciello, vicebrigadiere, è stato ucciso a Roma mentre tentava di fermare due ladri che avevano derubato una donna. Un altro è rimasto ferito. L'episodio è avvenuto in pieno centro a Prati. Sono ricercati ed è in corso una gigantesca caccia all'uomo. Sono almeno quattro le persone che si trovano nella caserma dei carabinieridel Nucleo Investigativo di Roma per essere ascoltati nell'ambito delle indagini sulla morte del vice brigadiere dei carabinieri. Non si esclude che nelle prossime ore possano essere ascoltate anche altre persone.

Etichettato sotto

Asilo via Aquilanti, viaggio nel nido della discordia

 Roma Capitale Magazine si è recata presso la struttura al centro delle polemiche per una serie innumerevole di problematiche strutturali e organizzative. Non solo il caldo asfissiante, ma anche barriere architettoniche e dieta discutibile per i bimbi iscritti.
Le disgrazie non vengono mai da sole.

Ne è l’esempio lampante l’asilo nido ubicato in Via Francesco Aquilanti, nel quartiere Massimina a Roma. Una struttura nata con i migliori auspici ma già piena di problematiche di svariato genere. Da quelle strutturali a quelle organizzative, di cui ci siamo occupati in un articolo precedente.
Ci siamo recati qualche giorno fa presso l’istituto per comprendere con i nostri occhi le criticità in cui sono coinvolti decine di bambini e di famiglie.

Nido di via Aquilanti, un papà: “Una struttura nuova ma piena di problemi. Il Comune ci ascolti”

 Caldo d’estate e freddo d’invero sono solo l’apice di una struttura nata sotto un destino piuttosto triste. Gabriele, padre di due bimbe iscritte in quella scuola, ci racconta quanto si nasconde dietro il nido di Massimina in un’intervista esclusiva per Roma Capitale Magazine.
Ha fatto molto scalpore il caso di un asilo nido, ubicato in via Francesco Aquilanti nel quartiere Massimina nel Municipio XII. Una struttura inaugurata solo due anni fa ma già piena di problematiche strutturali e organizzative. Caldo tropicale in estate, con conseguenti malori, e freddo pungente d’inverno sono solo la punta dell’iceberg, ma dietro c’è molto altro. A rimetterci, come al solito, genitori, bambini, insegnanti e addetti ai lavori, che nonostante mail, telefonate e file agli sportelli del Comune e della ASL, non ricevono risposte concrete. Per capirne di più abbiamo voluto contattare uno dei numerosi papà che hanno i figli iscritti presso questo asilo nido. Si chiama Gabriele Lago, candidato alle ultime elezioni municipali, padre di due bambine che frequentano la struttura di via Aquilanti.

Gabriele, ci può raccontare innanzitutto come è sorto questo asilo nido?
Questo nido è un progetto vecchio, forse c’era ancora Rutelli come sindaco di Roma. Il progetto nasce come palestra, poi trasformato in un asilo nido. È stato inaugurato dalla Sindaca Raggi due anni fa con grande piacere da parte nostra. Però poi, mano a mano, sono usciti fuori problemi, e non pochi.

Caos Ediliza Agevolata, l’appello di una venditrice: “Il Comune si sbrighi”

 Nonostante alcune misure adottate dalla politica, come l’istituto dell’affrancazione per rimuovere il vincolo del prezzo calmierato dall’immobile, il Comune di Roma procede a rilento sull’argomento, gettando nello sconforto le centinaia di migliaia di famiglie di venditori ancora alle prese con una vera e propria beffa.
Roma Capitale Magazine torna ad occuparsi del Caos Edilizia Agevolata a Roma, venutosi a creare a seguito della Sentenza a Sezioni Unite della Corte di Cassazione numero 18135 del 2015.

Roma, c’è lavoro nel settore sicurezza

UnderSecurity Logo

Ricerche aperte da Under Security Group: almeno 10 opportunità nel settore commerciale di sistemi di sicurezza e servizi di vigilanza

Opportunità di lavoro a Roma grazie ad Under Security Group, azienda italiana specializzata nel campo della sicurezza attiva.

Il gruppo ha infatti aperto le candidature per figure nel settore commerciale che saranno inserite in squadra curando la vendita connessa ai sistemi di sicurezza e ai servizi di vigilanza. Almeno 10 le posizioni aperte per le nuove risorse a cui verrà affidata la gestione completa del territorio capitolino.

Le ricerche si rivolgono a candidati che abbiano preferibilmente già maturato esperienze lavorative nella vendita, non necessariamente nel campo specifico della sicurezza. Sarà indispensabile poter garantire voglia di lavorare e disponibilità a spostarsi su tutto il territorio di Roma e provincia.

A completare il profilo degli aspiranti commerciali con cui si desidera entrare in contatto, si segnalano soft skills da possedere quali buona dialettica, entusiasmo, capacità organizzative e relazionali.

Alle nuove risorse sarà garantito un compenso fisso cui si sommeranno importanti incentivi in base ai risultati ottenuti.

L’Azienda metterà a disposizione delle nuove risorse un portafoglio clienti già consolidato, frutto dei venticinque anni di attività del gruppo che hanno permesso ad Under Security Group di specializzarsi nell’offerta di molteplici sistemi di protezione: videosorveglianza civile e industriale; impianti d’allarme; protezione perimetrale e volumetrica; servizi di vigilanza armata con intervento su allarme; servizi di vigilanza ispettiva preventiva; servizi di portierato; manutenzione; impianti antitaccheggio; impianti antincendio.

Gli interessati dovranno inviare il proprio curriculum vitae e una breve lettera di presentazione all’indirizzo email .

Venti opportunità a Roma nella Grafologia

asisfor grafologia 2Dall’Alta Scuola Italiana di Scienze Forensi al via il corso di formazione professionale riconosciuto e autorizzato dalla Graphological Empirical Association e accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Roma

Roma, 02/04/2019 – Aperte a tutti coloro che sono in possesso di un diploma di scuola media superiore o titolo equipollente le iscrizioni per il nuovo corso in Grafologia erogato a Roma dall’Alta Scuola Italiana di Scienze Forensi (ASISFOR) con il riconoscimento e l’autorizzazione della Graphological Empirical Association (GREMPASS) e accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Roma.

Il corso in Grafologia base che prenderà il via a metà Aprile - per una durata di trecento ore totali suddivise tra lezioni frontali, lezioni pratiche ed esercitazioni in modalità weekend - prevede un percorso formativo teorico-esperenziale finalizzato all’acquisizione di solide competenze specifiche, coniugando le due scuole di riferimento: quella francese e quella morettiana (italiana), al fine di consentire agli studenti una visione globale e, allo stesso tempo, aprire le opportunità di indagine.

La Grafologia è la disciplina che studia l’uomo attraverso la scrittura. Interpretare la grafia vuol dire sapere cosa vi è dietro il semplice gesto grafico: il sistema neuromuscolare, l’organizzazione psichica, l’intelletto, la volontà, il carattere e tutto l’insieme delle energie diventano espressione dell’uomo che scrive.

Saranno venti i posti a disposizione per il corso di formazione ASISFOR che si presenta come un importante strumento di inserimento e aggiornamento lavorativo, fondamentale per acquisire competenze specifiche nell’ambito in questione.

Al termine del percorso formativo, con frequenza obbligatoria, tutti gli allievi dovranno sottoporsi alla verifica finale diretta ad accertare l’apprendimento delle conoscenze e l’acquisizione delle competenze tecnico-professionali previste dal corso. Ai candidati che supereranno la prova finale verrà rilasciato l’attestato di frequenza del Corso di Formazione Base in Grafologia il cui conseguimento costituisce requisito di ammissione all’Associazione professionale GREMPASS.

Informazioni sul corso Asisfor disponibili al link www.asisfor.it/corso-base-grafologia.

Papa Francesco in Campidoglio, l’abbraccio a Roma e ai romani.

papaAccolto dalla sindaca Virginia Raggi. Il Pontefice saluta l’amministrazione e i dipendenti capitolini

Papa Francesco abbraccia Roma e i romani. Per la prima volta il Santo Padre ha fatto visita in Campidoglio. Un gesto d’amore nei confronti della città a dieci anni esatti dall’ultima volta che un Pontefice è salito sul Colle Capitolino. Segno tangibile della grande attenzione che il Vescovo di Roma ha per la sua comunità. 

Il Santo Padre è giunto in Campidoglio alle 10.15 accolto dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi all’ingresso di Sisto IV del Palazzo Senatorio. Da qui ha raggiunto lo studio della Sindaca per un colloquio privato e si è affacciato dal balconcino con la vista sui Fori Romani. Dopo aver incontrato il Vice Sindaco, i presidenti dei Gruppi Consiliari e i dirigenti capitolini nella Sala dell’Arazzo e gli Assessori capitolini e i Presidenti dei Municipi nella Sala delle Bandiere, ha qui posto la sua firma nel Libro d’Oro Capitolino.

Il Santo Padre ha fatto poi ingresso nell’Aula Giulio Cesare dove ha ascoltato il saluto della sindaca e ha rivolto all’Assemblea un suo messaggio.
“Roma, città ospitale, è chiamata ad affrontare questa sfida epocale nel solco della sua nobile storia; ad adoperare le sue energie per accogliere e integrare, per trasformare tensioni e problemi in opportunità di incontro e di crescita. Roma, fecondata dal sangue dei Martiri, sappia trarre dalla sua cultura, plasmata dalla fede in Cristo, le risorse di creatività e di carità necessarie per superare le paure che rischiano di bloccare le iniziative e i percorsi possibili. Questi potrebbero far fiorire la città, affratellare e creare occasioni di sviluppo, tanto civico e culturale, quanto economico e sociale. Roma città dei ponti, mai dei muri!”, ha detto nel suo intervento in Aula il Pontefice.

“È un onore per me accoglierLa in Campidoglio ed è con profonda e sincera emozione che Le do il benvenuto in quest’Aula, a nome di tutti cittadini di Roma”, ha dichiarato Raggi sottolineando che la Capitale è “città aperta, città del multilateralismo e del multiculturalismo. Roma guarda al futuro e si conferma ancora una volta città del dialogo”.

Al termine del discorso la Sindaca ha ringraziato il Santo Padre per la sua presenza in Campidoglio e ha annunciato l’istituzione di due borse di studio e l’intitolazione della Sala della Piccola Protomoteca di Palazzo Senatorio all’Enciclica “Laudato si’” di Papa Francesco.

Il Santo Padre a ricordo della Sua visita ha donato un mosaico che riproduce il Colosseo e medaglie del Pontificato.

Papa Francesco, insieme alla Sindaca, si è poi affacciato alla loggia del Palazzo Senatorio dove ha salutato i cittadini e le scolaresche presenti in piazza del Campidoglio.

Sua Santità, prima di terminare la visita in Campidoglio, ha raggiunto la Sala della Protomoteca dove ha incontrato e salutato con affetto i dipendenti capitolini con i loro familiari.

Etichettato sotto

Campidoglio: arrestato Marcello De Vito (M5s)

marcello de vito virginia raggi 1350 675x275Presidente della assemblea capitolina coinvolto nell'inchiesta della Procura. Di Maio: 'E' fuori'. Pd Campidoglio chiede le dimissioni della Raggi. La sindaca: 'Nessuno sconto a chi ha sbagliato'

Marcello De Vito di M5S, presidente dell'assemblea capitolina, è stato arrestato dai carabinieri per corruzione nell'ambito della inchiesta della Procura sul nuovo stadio della Roma. Sono in corso perquisizioni in Campidoglio da parte dei carabinieri nell'ambito dell'operazione che ha portato all'arresto. Le perquisizioni stanno interessando anche uffici di Acea, l'Italpol e la Silvano Toti Holding Spa. "Marcello De Vito è fuori dal MoVimento 5 Stelle. Mi assumo io la responsabilità di questa decisione, come capo politico, e l'ho già comunicata ai probiviri", annuncia Di Maio via Facebook. "Nessuno sconto a chi ha sbagliato", dice anche la sindaca Virginia Raggi aggiungendo che "non c'è spazio per le ambiguità".

Edilizia convenzionata a seguito della Delibera 116/2018

di santo convA Roma, in data 28 novembre presso la Suprema Corte di Cassazione si è svolta un interessante convegno organizzato dal Consiglio Ordine avvocati di Roma in tema di edilizia convenzionata a seguito della nuova delibera del Comune di Roma la n.116/2018 del 23 ottobre 2018 che ha previsto delle importanti novità in ordine principalmente ai conteggi per il pagamento degli oneri di affrancazione e trasformazione.
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore