logorcbtmp.svg

Attualità

Attualità (402)

L’Aero Club d’Italia premia i propri campioni

cerimonia 22

Lo scorso venerdì 22 giugno, nel Salone d’onore del CONI il Presidente del CONI Giovanni Malagò, con il Commissario Straordinario dell’Aero Club d’Italia, prof. Pierluigi Matera e il Direttore Generale dell’Aero Club d’Italia gen. Giuseppe D’Accolti, hanno premiato i campioni nazionali e internazionali dell’Aero Club d’Italia per il 2017.

La cerimonia si è aperta con l’Inno nazionale e poi sono stati chiamati i campioni delle numerose categorie, tra cui l’aeromodellismo, il volo libero e il paracadutismo, che hanno guadagnato lo scorso anno numerosi piazzamenti sui podi, specie il deltaplano, per la quinta volta campione del Mondo.

A questo evento ha fatto seguito, nel pomeriggio, un incontro informale con i Presidenti degli Aero Club federati, cui il Commissario ha spiegato gli sforzi che, insieme allo staff dell’Aero Club d’Italia, sta mettendo in atto per il conseguimento degli scopi dell’Ente, tra cui la destinazione di maggiori fondi proprio alle attività sportive.

Dal discorso del Commissario straordinario, che svolge il suo incarico a titolo gratuito, così come il Direttore Generale, si è appreso che, onde garantire la trasparenza, l’imparzialità e il buon andamento dell’Aero Club d’Italia sono state istituite commissioni di esperti indipendenti, operanti a titolo gratuito, per l’elaborazione di criteri per il conferimento di contributi o per la concessione di dilazioni nei pagamenti, nonché altre commissioni, tutte a titolo gratuito, per la sicurezza volo e gli altri scopi istituzionali. Un obiettivo importante è anche quello di ottenere maggiore attenzione dei media per dare maggiore visibilità all’Ente.

Durante l’assemblea del giorno successivo sono state approvate le variazioni al bilancio, il bilancio consuntivo e eletto un proboviro a seguito delle dimissioni dell’Avv. Baracca.

Caos Edilizia Agevolata, la doppia beffa subita dalla signora Scarabotti

Roma Capitale Magazine continua ad approfondire la questione della compravendita di case in Edilizia Agevolata nella Capitale e del caso sociale creatosi a seguito della sentenza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite del settembre 2015. Per farlo, siamo in compagnia della signora Mara Scarabotti, vittima di questa paradossale situazione.

Benvenuta Mara.
Salve a tutti.

MATURITA' 2018, PROVA D' ITALIANO: Bassani, De Gasperi e Moro, la clonazione e la solitudine.

ansaAl via la maturità 2018. Previsioni della vigilia quasi tutte rispettate per la prima prova, quella di italiano, che oggi si trovano ad affrontare gli oltre 500mila maturandi da nord a sud Italia: le persecuzioni razziali ne "Il giardino dei Finzi Contini" capolavoro di Giorgio Bassani, a 80 anni dall'emanazione delle leggi razziali; il principio dell'uguaglianza nella Costituzione italiana, di cui ricorrono i 70 anni; la Cooperazione Internazionale per il tema storico, con un focus sugli statisti Alcide De Gasperi e Aldo Moro, a 40 anni dal rapimento e dall'uccisione dell'esponente della Dc; l'amore e la solitudine della poetessa Alda Merini per la prova di arte; massa e propaganda, anche questo un argomento attualissimo, la la traccia scelta per l'ambito storico-politico.

Edilizia Agevolata a Roma, la paradossale storia di Paola

Roma Capitale Magazine torna ad occuparsi del caos creatosi a seguito della sentenza a Sezioni Unite della Corte di Cassazione del settembre 2015, in materia di Edilizia Agevolata.
Dopo aver dato più volte la parola agli esperti, è giunto il momento di dare spazio a chi vive in prima persona questa situazione paradossale.

Si può fare?

ImmagineQuella del governo istituzionale è un’ipotesi che non mi piace, è uno stare tutti insieme per fare nulla”. Lo aveva detto Salvini, leader della Lega, da Grumello del Monte nel Bergamasco. E inoltre: “Proverò fino all’ultimo, ma partendo dalcentrodestra, la prima coalizione, che ha vinto ultimamente anche in Molise e Friuli Venezia Giulia”. Presumibilmente per la guida del nuovo governo, il neoministro degl’Interni non aveva motteggiato “Salvini o nessuno”, affermando: “Dico che mi sento pronto con la squadra che abbiamo (riferendosi ancora al centrodestra). Chiedere un preincarico? Perché no... basta che non si tratti per il governo col Pd. Si ragiona col M5S, altrimenti c’è il voto”.

Terremoto sullo Stadio della Roma, 9 arresti e 16 indagati per corruzione

In manette finiscono, tra gli altri, il costruttore Parnasi e il presidente di Acea Lanzalone.
Indagati anche Ferrara (M5S) e Vaglio, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
Non c’è pace per i tifosi della Roma.
Dopo un inizio di Calciomercato con i fiocchi, qualcosa doveva rovinare gli entusiasmi anche questa volta.
Questa mattina, infatti, nell’ambito di un’indagine coordinata dal procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo, definita Operazione Rinascimento, sono scattate le manette per nove persone.

Stadio della Roma: nove arresti per corruzione, anche vicepresidente Consiglio regionale Lazio Palozzi

stadio romaI Carabinieri hanno arrestato nove persone nell'ambito di un'indagine, coordinata dalla Procura di Roma, su un'associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell'ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della Roma.

Social network: YouTube e Instagram superano Facebook

fbFacebook non è più il dominatore assoluto dei social. Anzi, a ben vedere sta arretrando vistosamente. La più recente ricerca in materia del Pew Research Center attesta infatti che fra i ragazzi americani - che spesso anticipano tendenze generazionali globali - Facebook è sceso bruscamente, dalla prima alla quarta posizione, nelle preferenze degli under 17 perché a guidare la classifica sono adesso YouTube, Instagram e Snapchat. 

Sottoscrivi questo feed RSS
Showers

30°C

Roma

Showers
Humidity: 46%
Wind: S at 22.53 km/h
Tuesday
Thunderstorms
20°C / 32°C
Wednesday
Sunny
18°C / 32°C
Thursday
Sunny
19°C / 33°C
Friday
Sunny
18°C / 32°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore