logorcb

updated 7:41 PM CET, Nov 13, 2019

Lo sciopero anti-Uber

Protesto contra o Uber no Rio 02I tassisti romani e fiorentini hanno protestato in modo netto e chiaro contro la sigla Uber, come a dimostrare d’essere generosi nei riguardi dei colleghi parigini, che si sono mobilitati bloccando l’andazzo urbano nella capitale francese, non proprio dignitosamente, per calamitare l’attenzione dell’opinione pubblica sul presunto, ingiusto antagonismo venutosi a creare nello specifico ambito occupazionale, con l’intromissione della multinazionale statunitense che coordina l’oramai famosa applicazione virtuale utilizzabile da chiunque chieda un passaggio; senza far caso alla professionalità di chi svolge il servizio, alquanto ambigua oggettivamente, che rispecchia una concezione liberale che sembra priva di criteri rassicuranti.

A Firenze le vetture nivee sostenute dai sindacati di Cgil, Uil, Cisal e Confartigianato martedì hanno espressamente rinunciato a muoversi per lavoro quand’era ancora pomeriggio in ogni singola rotazione.

Invece a Roma quasi un migliaio di tassisti ha annunciato di avere solamente cominciato una lotta che andrà per le lunghe.

Fonte: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ContentItem-039b9f96-08f9-43eb-bce3-a5c39169b9f6.html

Ultima modifica ilGiovedì, 28 Gennaio 2016 18:08

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore