RRC1

Scandali tipicamente italiani

StruzzoTestaSottoSabbia

Verso la metà di gennaio, gli abitanti di Accumoli e Rieti sfidando neve e ghiaccio hanno protestato a Grisciano contro la gestione dell’emergenza dopo il sisma del 22/8/’16. “Noi dei piccoli centri siamo stati abbandonati, qui si è visto nessuno”, hanno affermato alcuni manifestanti. Molte persone erano giunte anche dalle Marche, da Capodacqua in particolare, ossia una frazione di Arquata del Tronto… in tutto erano circa 400. “Basta giri, i politici facciano cose concrete. Non ci dimenticate”. Preoccupati i residenti anche per la rimozione delle macerie. “Nessuna polemica, il nostro è un grido d’allarme”, ha detto invece il presidente del comitato “Ricostruiamo Grisciano”.

Invece, il Procuratore capo della Repubblica facente funzioni in quel di Aosta, Pasquale Longarini, alla fine di gennaio è stato arrestato nell’ambito di un’inchiesta della Procura milanese, competente sulla magistratura aostana, condotta dalla polizia tributaria della Gdf di Milano. Il magistrato è stato posto subito agli arresti domiciliari, col reato contestato di “induzione indebita a dare o promettere utilità”. Ai domiciliari anche il titolare di un caseificio valdostano. Il magistrato avrebbe percepito omaggi alimentari oltre che godere di un viaggio all’estero. Indagato pure un commerciante attivo ad Aosta e Courmayeur.

Nemmeno un mese fa Palazzo Chigi ha reso note le dimissioni di Francesco Spano, direttore di Unar (l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale della presidenza del Consiglio), dopo essere stato ricevuto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Boschi. A far scoppiare il caso Unar un servizio de “Le iene” da cui è emerso un uso improprio di fondi assegnati dal Governo a Unar. Con una parte di quei soldi, Spano avrebbe voluto finanziare un’associazione gay che organizzava incontri sessuali a pagamento. I relativi fondi comunque non erano stati erogati, ha precisato la presidenza del Consiglio.

Come se non bastasse, il gip del tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’imprenditore campano Alfredo Romeo, in relazione a un episodio di corruzione in ambito Consip. Perquisizioni anche nei confronti dell’ex parlamentare di An e del Pdl, Italo Bocchino. L’indagine, emigrata a Roma, ha coinvolto il ministro per lo Sport Luca Lotti, il generale dell’Arma Tullio Del Sette e il padre dell’ex premier, Tiziano Renzi. Sequestrati 100mila euro a Marco Gasparri, il funzionario Consip indagato e che sarebbe stato corrotto da Romeo.

Per la serie “Tutti allo stadio!”, da certi documenti arrivati alla Figc dalla Procura di Torino, si è evidenziato che Saverio Dominello e il figlio Rocco stavano nel capoluogo piemontese a rappresentare la cosca Bellocco Pesce di Rosarno, rapportandosi persino con la dirigenza della Juventus per la gestione di biglietti e abbonamenti. Lo ha riferito il procuratore della Figc, Giuseppe Pecoraro, all’Antimafia. “I dirigenti che hanno contatti con queste persone sono Merulla, Carugo, D’Angelo e il presidente Agnelli”. Anche il dg Marotta ha avuto rapporti occasionali con degli ultrà, ma non è stato coinvolto dalla conclusione delle indagini.

Infine (per adesso!), è uscito fuori che il volume complessivo delle Agromafie è salito a 21,8 miliardi di euro, con un aumento del 30% rispetto all’anno scorso, stando a un dato registrato al quinto Rapporto Agromafie 2017, elaborato da Coldiretti ed Eurispes. La Coldiretti ha allestito una tavola delle cosche coi prodotti specifici degli appetiti dei vari clan, dall’olio di oliva gestito dalla mafia di Matteo Messina Denaro per arrivare ai Casalesi che controllano il mercato delle mozzarelle. Tra i danni, anche i prezzi triplicati sulla tavola. Moncalvo, della Coldiretti, chiede l’intervento del Parlamento…

Altro in questa categoria: « Produttività Si può fare ? »

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mostly clear

12°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 73%
Wind: NW at 11.27 km/h
Thursday
Sunny
11°C / 22°C
Friday
Mostly sunny
10°C / 23°C
Saturday
Partly cloudy
11°C / 23°C
Sunday
Partly cloudy
12°C / 22°C