logorcb

updated 7:41 PM CET, Nov 13, 2019

Se ti capita di pensare

0002300827SS-565x849La delega, la colpa è della delega dei pigri italiani che preferiscono i cibi precotti non mettendosi a cucinare come Dio comanda, per la salute che d’altronde è il bene più prezioso e non è giusto che specie chi ha un incarico pubblico ne approfitti di ciò speculando, anzi approfittando, con l’idea di un politico porco, appagante già l’immaginario di molti che sono disposti a farne un merito invece che un reato, attraverso i percorsi della giustizia, quelli che si basano su tempi diversi, dimenticando di stare dalla parte dell’anticostituzione, e sobbarcandoci trentamila alunni in più dall’anno prossimo, dato che il numero dei docenti rimarrà bloccato. Eppure, inconsciamente, non si pensa più, impegnati a “studiare”: parlo, dico cose importanti e mi ascolto… parli, dici cose importanti e ti ascolti… e siamo infelici tutti e due. In cambio di niente si deve dare Niente, perché ci vuole massima coerenza e nessun buonismo… perché si deve vivere, mica andare in paradiso! Eh sì, se ti capita di pensare tornano in mente le “cose” più importanti, ossia le banche, le energie e le grandi imprese da dover statalizzare, ma non significando più il dovere d’appartenere a un partito, poiché, naturalmente, i partiti devono possedere nulla, devono risultare francescani. All’interno delle classiche congreghe, l’umanità in genere ha sviluppato un cinismo di specie che definire degradante è come usare un eufemismo. Meglio espellere, si scoprirebbe d’essere in buona compagnia…! Di saper osservare un gruppo in fondo compatto, di 10 saggi, che è una “cosa” inconsistente e inesistente sotto il profilo politico e istituzionale, essendo codesti interlocutori di nessuno, non dovendo preparare tantomeno un programma di Governo (sia in essere che a farsi), bensì un contenuto, fatto proprio da Napolitano, da destinare al Parlamento. Saggistica in dote d’ausilio per il Presidente della Repubblica, affinché la comunicazione alle Camere non appaia come un diktat a chi sono rimasti a bocca aperta perché non gli va di riconoscere che Napolitano ha seguito esattamente l’indicazione ricevuta da un comico di professione. Infatti, a tutti coloro che ragionano per “partito preso” proprio non gli va di riconoscere che Grillo, in realtà, è un democratico…!

 

Fonte: Terrò sempre a precisare alla redazione che articoli come questo sono stati composti unendo per mia logica gli stralci di post e di commenti originati, i più diversi, appartenenti più o meno agli amici di Facebook, che sono ignari di cotanta “idea”…!

Ultima modifica ilMartedì, 02 Aprile 2013 13:20

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore