logorcb

updated 1:03 PM CEST, Oct 23, 2019

SIT IN DI PROTESTA DELL’ANPI CONTRO LA COMMEMORAZIONE AL CAMPIDOGLIO DI PERSONAGGI DELLA X MAS

19 GIUGNO: 

anpi-home fullE’ giunta ormai alla terza edizione il Premio intitolato alla memoria di Raffaella Duelli e Bartolo Gallitto, che viene consegnato, il 19 giugno, a seguito di una cerimonia e di una commemorazione di questi personaggi, nella suggestiva cornice della Sala Pietro da Cortona dei Musei del Campidoglio, con l’organizzazione delle associazioni che custodiscono la memoria della X Mas e altre formazioni militari create durante il fascismo.

E’ bene ricordare che la X Mas è stata una formazione creata da Mussolini all’interno della Marina Militare Italiana e si è distinta anche, oltre che per atti di guerra, anche per rastrellamenti, uccisione di civili, di partigiani, e altre crudeltà.

Bartolo Gallitto è stato ufficiale della X Mas, con compiti soprattutto di intelligence e di sabotaggi, e Raffaella Duelli ausiliaria, anche se quest’ultima si è distinta anche per l’opera di volontariato e di impegno sociale svolto dopo la guerra, a favore dei più deboli e disagiati, per cui ha ricevuto anche un premio, e per quanto fatto per dare una degna sepoltura ai tanti caduti che, dopo la guerra, non avevano un nome.

In effetti non si capisce come abbia potuto aderire alla X Mas una persona che, in seguito, ha dimostrato tanta sensibilità, ciò è certamente dovuto alla giovane età: ricordiamo che anche altre figure associate all’antifascismo avevano, in un primo momento, aderito alla RSI, anche se la Duelli non ha mai rinnegato la sua antica militanza, ritenendola, anzi, un atto di amore per la Patria.

Ancora una volta, quindi, è partita la protesta dell’ANPI, della associazioni partigiane e dei partiti di opposizione perché non appare tollerabile che si celebrino, con tutti gli onori, nelle sale più prestigiose del Campidoglio, persone che hanno fatto parte di una organizzazione legata al fascismo e a una delle pagine più buie della nostra storia.

A questo proposito è stato indetto un sit-in di protesta davanti al Campidoglio, organizzato dallANPI, della Federazione Italiana Associazioni Partigiane, dalla FDS, con il consigliere Regionale Fabio Nobile, dal PD, coi consiglieri comunali Athos De Luca e Paolo Masini. Erano presenti Elena Improta, vicepresidente ANPI provinciale, Ernesto Nassi, vicepresidente nazionale, Francesco Porcaro, presidente Anpi Roma e Lazio.

Abbiamo ascoltato la testimonianza appassionata e commovente del sig. Muscas, partigiano di 88 anni, ma veemente e lucido come pochi, i consiglieri comunali hanno rappresentato la difficile situazione di Roma nel periodo della giunta Alemanno, la chiusura di spazi di confronto e di partecipazione democratica, e la mortificazione della cultura.

Il premio Duelli-Gallitto è solo revisionismo per cercare pochi voti dalle associazioni nostalgiche, che si inserisce nel filone del tentativo di presentazione del libro di Freda, hanno evidenziato i rappresentanti dell’ANPI, che hanno anche denunciato la tolleranza verso formazioni come Casa Pound, ma anche l’inserimento di personaggi discutibili nella aziende pubbliche.

Il messaggio lanciato è chiarissimo: continuare a tenere alta la guardia, contro nuove forme di fascismo e prevaricazione, contro la negazione dei diritti, l’erosione costante delle conquiste dei lavoratori, la progressiva eliminazione dello stato sociale, che si concretizza nella chiusura di ospedali, nella difficile situazione della scuola, nella precarizzazione del lavoro.

E’ necessario continuare a sensibilizzare le coscienze, soprattutto quelle giovani, sull’importanza dei valori della democrazia, del pluralismo, della solidarietà, uguaglianza, per costruire una società che abbia al centro l’uomo, e non più il denaro e i modelli e gli esempi devastanti messi in campo da politici e altri personaggi spregiudicati, che hanno sulla coscienza non solo la crisi economica, ma una ben più profonda crisi morale e di valori.

Alessandro Ranieri

Ultima modifica ilDomenica, 16 Dicembre 2012 17:51

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore