logorcb

updated 1:36 PM CET, Jan 28, 2020

Ultime novità in tema di affrancazione immobili in edilizia convenzionata

affrancazioneLo scorso 20 dicembre presso la Corte Appello di Roma è stata l’occasione per un incontro tra importanti Operatori del diritto sul problema relativo all’affrancazione degli immobili costruiti in edilizia convenzionata.
L’evento formativo è stato organizzato dall’Associazione Laboratorio Forense ed è il secondo incontro in tale materia dopo quello avvenuto in aprile visto l’interesse che tali situazioni rivestono sia a livello giuridico sia per i riflessi sociali.
L’occasione di notevole confronto è stata di notevole utilità in quanto sono stati approfonditi gli effetti della normativa (L.136/2018, ART. 25 undecies) a circa un anno dalla pubblicazione e l’impatto che tale Legge ha avuto nelle aule del Tribunale.
Da un lato il Legislatore ha tentato di risolvere il problema relativo al proliferare di cause aventi ad oggetto la richiesta di indebito oggettivo tra il prezzo della compravendita e quanto previsto in virtù della convenzione dall’altro lo stesso Legislatore ha forse mancato di poca precisione visto che la norma da adito a interpretazioni diverse che non risolvono, quindi, un problema che riguarda molte famiglie.
Al momento ciò che emerge è l’indirizzo del Tribunale di Roma, a voce del Dottor Picaro, che pur sottolineando la farraginosità della norma ha ribadito che a prescindere dal testo la sezione del Tribunale è univoca nel sostenere che in corso di giudizio la presentazione della domanda di affrancazione comporta la improcedibilta/improseguibilità del giudizio rendendo nulla la richiesta della differenza di prezzo.
Secondo l’Avv. Andrea Lamonaca, legale di numerose pratiche in questa materia, l’indirizzo del Tribunale dal punto di vista etico è condivisibile ma esprime molti dubbi, in mancanza di idonea modifica legislativa,  su la sua reale applicazione testuale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore