logorcb

updated 10:34 PM CET, Feb 21, 2020

Vecchie glorie

wall 1312196 960 720

Lavoriamo per rafforzare il contributo del commercio alle nostre economie”, si è limitato a questa frase il comunicato del G20 sul commercio globale, glissando sui temi che hanno diviso la delegazione Usa da gran parte dei partner e non facendo più menzione, come piuttosto accadeva da anni, alla rinuncia al protezionismo. Il summit di Baden baden si è concluso con un laconico comunicato: nessun impegno viene preso rispetto al protezionismo e ai cambiamenti climatici.

Il governo italiano ha riconosciuto i propri torti nei confronti di sei cittadini per quanto subìto nella caserma di Bolzanetto il 21 e il 22 luglio 2001 a margine del G8 di Genova, e verserà loro 45mila euro a ciascuno per danni morali e materiali, e spese processuali. Lo ha reso noto la Corte Europea per i Diritti Umani in due decisioni con cui si prende atto della risoluzione amichevole tra le parti, stabilendo di chiudere questi casi.

Prescrizione per Silvio Berlusconi. La seconda sezione della Corte di Appello di Napoli ha dichiarato la prescrizione del reato di corruzione nei confronti del leader di Forza Italia, e di Valter Lavitola. Entrambi erano stati condannati a tre anni nel processo per la presunta compravendita dei senatori. L’ex premier era accusato con Lavitola di aver pagato il sen. De Gregorio per far mancare la maggioranza al governo Prodi.

Non ho commenti da fare su Alitalia, non siamo interessati ad acquisirla”, così il direttore finanziario di Lufthansa, Svensson, in merito alle voci sul possibile interesse verso Alitalia. “Speriamo che la faccenda si chiuda al meglio anche se la strada è veramente difficile”, ha detto il presidente di Confindustria, Boccia. “Alitalia è una vicenda facente da specchio per il paese, viviamo una fase d’emergenza ma non c’è questa consapevolezza”, ha aggiunto Boccia una volta partiti una serie di passaggi formali che culminano solitamente in questi casi con l’assemblea dei soci aziendali per deliberare la procedura di commissariamento.

Con una corona deposta al cimitero di Piana degli Albanesi dai leader di Cgil, Cisl e Uil, ossia Camusso, Furlan e Barbagallo, sono cominciate le celebrazioni del primo maggio a Portello della Ginestra. Quest’anno ricadeva il settantesimo anniversario da quando Salvatore Giuliano con la sua banda sparò sulla folla di contadini uccidendo anche donne e bambini, facendo undici vittime, tra le quali la più giovane aveva 8 anni. La presidente della Commissione Antimafia, Bindi, a Repubblica ha annunciato che saranno resi pubblici in Parlamento tutti i documenti “su quel primo eccidio politico”. La Bindi sembra che abbia rintracciato anche un filo rosso che porta fino alle stragi degli anni ’90.

Abbiamo minato la fabbrica”: il delegato sindacale di un impianto della Creuse, nel centro della Francia, ha annunciato l’altro ieri che gli operai a rischio di licenziamento hanno minato la fabbrica con bombole contenenti gas, minacciando di far saltare le officine di GM&S Industry, subappaltante di PSA e Renault, in amministrazione giudiziaria da mesi. Inoltre i lavoratori suddetti, che sono ben 283, hanno distrutto una pressa dopo che un giudice ha prorogato il periodo d’osservazione autorizzando trattative per un’eventuale cessione. Costoro vogliono incontrare i costruttori, che di fatto forniscono tutto il lavoro all’azienda. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore