logorcb

updated 3:56 PM CEST, Oct 20, 2019
Attualità

Attualità (325)

 INTERVISTA AVV. ANTONINO GALLETTI, CONSIGLIERE TESORIERE DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA

FB IMG 1543176283934Consigliere Galletti, Lei è Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma dal 2012, è stato recentemente il più votato in Italia quale delegato al Congresso Nazionale Forense di ottobre scorso ed è stato componente dell’assemblea dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura e poi componente dell’Organismo Congressuale Forense: cosa ne pensa dal suo osservatorio privilegiato delle polemiche di questi giorni sul tema della prescrizione?

Caos Edilizia Agevolata, la nuova delibera del Comune aumenta la conflittualità

Non si placano le polemiche e non scema la preoccupazione di centinaia di migliaia di famiglie coinvolte nel caos dei Piani di Zona nella capitale. Il Comune ha votato e approvato una nuova delibera che si sperava potesse dare certezze e soluzioni al problema, ma secondo gli esperti del settore non fa altro che acuire il contenzioso. Per saperne di più abbiamo incontrato il rappresentante del Comitato di Quartiere di Torraccia, Francesco Musumeci, e gli avvocati Andrea Lamonaca e Stefano Di Santo, che con il loro studio si occupano di questo caso sociale ormai da anni.
Queste le loro parole:

Francesco Musumeci, da quanto il suo comitato si occupa del caos riguardo l’Edilizia Agevolata?
Noi ci occupiamo sin dalla nascita dell’edilizia agevolata per quanto riguarda il nostro comparto, quindi parliamo degli anni Novanta. Abbiamo seguito tutta la filiera, dall’inizio della scrittura delle convenzioni fino alla canterizzazione, sia all’urbanizzazione, sia quant’altro. Quindi siamo dentro anche come presidenti e consigli all’interno delle nostre cooperative e abbiamo seguito tutto lo sviluppo. Con la sentenza di Casal Brunori ci siamo visti mettere i concetti fondamentali dell’edilizia popolare per ceti meno abbienti con delle somme e delle pratiche orientative, che poi sono diventate vessative, che mettono a repentaglio le nostre sicurezze base di famiglia e di sostentamento finanziario. Sostanzialmente mette in gioco la nostra sicurezza e la nostra economia.
Il 23 ottobre è stata votata una delibera comunale che si sperava potesse portare ad una soluzione del caos intorno all’edilizia agevolata. È davvero così? Ci può spiegare il documento in parole semplici?
Certamente. Dopo tanto tempo e dopo una serie di delibere, si è giunti a questa conclusiva, che non fa altro che consolidare tutte le nostre richieste al contrario. Questa delibera, infatti, consolida soltanto l’economia in entrata per il Comune e l’economia in uscita per noi. Non dà chiarezza, è molto fumosa. Sostanzialmente declina in maniera negativa il futuro dei nostri appartamenti, dei nostri immobili perché ci ritroviamo con atti firmati da notai e Comune che dicono una cosa e la nuova delibera che dice tutt’altro, obbligandoci ancor più a economia in negativo per espletare le funzioni di normalizzazioni delle case.

La ragione che va a farsi benedire

LUrloDiMunch

La perfezione si ottiene lavorando per il raggiungimento di uno scopo per volta, senza angosciarsi stabilendo degli orari; nel corso di una vita che amareggia se non si dà retta alle proprie debolezze che comportano degli errori necessari per crescere e tenere testa alla speranza di fare nuovamente qualcosa, a patto che ci sia un organo sul serio preposto ad aiutare in tal senso, contattando delle aziende per il bene del singolo individuo, per caratterizzare il mito moderno e narrabile nella realtà tendente a smaltire dei vissuti velocemente come la metro che tanti soggetti prendono al volo ma alla cieca.

Omicidio Desirée: fermate tre persone.

desireeTre persone sono state fermate per l'omicidio di Desirée Mariottini, la ragazza di 16 anni trovata morta la scorsa settimana in un palazzo abbandonato di via dei Lucani. Due sono senegalesi, irregolari in Italia, Mamadou Gara di 26 anni e Brian Minteh di 43. Il terzo, fermato successivamente, sarebbe un nigeriano di 40 anni. I capi di imputazione sarebbero gli stessi per i tre fermati: omicidio volontario, violenza sessuale di gruppo e cessione di stupefacenti.

Mamadou Gara aveva un permesso di soggiorno per richiesta d'asilo scaduto ed aveva ricevuto un provvedimento di espulsionefirmato dal prefetto di Roma il 30 ottobre 2017. L'uomo si era reso irreperibile. Era stato poi rintracciato dal personale delle volanti a Roma il 22 luglio 2018 ed era stato richiesto nulla osta dell'autorità giudiziaria per reati pendenti a suo carico.

 

La “Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori”

beach 1867271 1280Dieci punti che hanno lo scopo di evidenziare, se ancora ce ne fosse bisogno, i diritti che devono avere i bambini di genitori separati a tutela della propria serenità e tranquillità, troppe volte disattesa da parte di genitori poco attenti alle necessità dei propri figli.

Governo: vertice sulla manovra tra Conte, Di Maio, Salvini, Tria

di mIn corso a Palazzo Chigi, prima del consiglio dei ministri, un vertice sulla manovra, a cui partecipano il premier Giuseppe Conte, i due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, i ministri Giovanni Tria, Paolo Savona e il sottosegretario Giancarlo Giorgetti.

 

Entro questa settimana il governo dovrà varare la nota di aggiornamento al Def che prelude alla legge di bilancio.

Etichettato sotto

L'Associazione CasAmica Onlus e la campagna solidale #comeacasa

CasAmica cartello ambasciatoriAutunno all’insegna della solidarietà e del sostegno alle persone in difficoltà: fino al 30 settembre è attiva la campagna sms solidale #comeacasa di CasAmica Onlus, associazione impegnata da oltre 30 anni ad offrire accoglienza e supporto ai “pendolari della salute” e ai loro familiari.

Affrancazione non dovuta per riscatto diritto di proprietà

Tribunale Civile di Roma responsabile civile e1487581671538In data 19 settembre 2018 si è svolta a Roma la prima udienza della causa che vede come attori, rappresentati dagli avvocati Antonino Galletti e Andrea Lamonaca, alcune decine di persone (riunite in una sorta di class action) che negli anni hanno trasformato il loro diritto di superficie in diritto di proprietà delle costruzioni costruite in convenzione edilizia agevolata per l’accertamento e il riconoscimento dell’eliminazione di tutti i vincoli sull’immobile compreso il diritto di affrancazione.
Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore