logorcb

updated 8:25 AM CEST, May 21, 2019

Altro lutto in casa AS Roma: è morto Giorgio Rossi

L’ex massaggiatore e fisioterapista, al servizio dei giallorossi per 55 anni, si è spento questa notte a 87 anni, dopo l’aggravarsi delle sue condizioni negli ultimi giorni e il ricovero all’ospedale Sant’Eugenio. I funerali si terranno nella Basilica di San Giovanni Bosco.

E se vi dicessi che esistono capitani e bandiere anche fuori dal campo?
Che c’è qualcuno che ha superato Francesco Totti a numero di stagioni consecutive nella Roma?
Che c’è chi questa maglia l’ha onorata e amata quanto Agostino Di Bartolomei?
Che ha salvato la squadra più volte con il suo lavoro come Daniele De Rossi?
Le generazioni più recenti potrebbero chiedersi: “Ma chi è questo campione? Che numero di maglia aveva? In che ruolo giocava? Quanti gol ha fatto?”.

No, non è un calciatore, ma se si potesse dare un numero alla sua maglia gli dovremmo dare il 55, come gli anni trascorsi nell’AS Roma a prestare la sua professionalità al servizio del club, lavorando con le sue mani sapienti sui muscoli dei giocatori, a volte riuscendo a rimetterli in piedi in tempi record.
Per la precisione dal 1957, quando aveva solo 27 anni, al 5 maggio 2012, quando ne aveva 81 ed è andato in pensione. Il salto in prima squadra, dopo aver lavorato nel settore giovanile, arriva nel 1979 e da quel momento rimane lì in pianta stabile.
Questo era Giorgio Rossi, massaggiatore e fisioterapista, un simbolo, un’icona della Roma, di quelli che è difficile trovare nel calcio moderno.
Ha imparato il mestiere da chi ha visto il club nascere, Angelo Cerruti, e in poco tempo è diventato un punto di riferimento per il mondo giallorosso, con alcuni campioni, Bruno Conti e Totti su tutti, che spesso si confessavano con il loro secondo padre, un amico intimo, fraterno.
Negli ultimi giorni, Rossi ha visto le sue condizioni di salute aggravarsi, tanto che è stato costretto al ricovero d’urgenza presso l’ospedale Sant’Eugenio, zona EUR.
Si è spento questa notte all’età di 87 anni, ne avrebbe compiuti 88 il 31 ottobre, e rappresenta una grave perdita per la società, per i calciatori che lo hanno conosciuto, per i tifosi che tanto gli hanno voluto bene a quel pezzo de core schietto e sincero, e al quale, il giorno della pensione, hanno dedicato cori e uno striscione che recitava: “La Curva ti rende omaggio. Lode a te Giorgio Rossi”.
Nei giorni della degenza ospedaliera, Bruno Conti aveva postato su Instagram una foto con tanto di messaggio: “Forza Giorgio, cioè la Roma. Perché tu sei la Roma. Ti amo”.
E proprio il club, oggi, ha voluto ricordarlo così: “Cinquantacinque anni al servizio dei colori giallorossi: nessuno come lui. La Roma piange la scomparsa di Giorgio Rossi e si stringe al dolore della famiglia”.
Altro lutto, dunque, nella società capitolina, arrivato pochi giorni dopo la scomparsa di Maria Sensi.
I funerali si terranno nella Basilica di San Giovanni Bosco.
Roma Capitale Magazine si unisce al cordoglio di amici e familiari.
Ciao Giorgè!

Ultima modifica ilDomenica, 23 Settembre 2018 11:58

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore