Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.romacapitalemagazine.it/home/libraries/src/Cache/Storage/FileStorage.php on line 315
Champions League, le pagelle di Roma Qarabag. I giallorossi volano agli ottavi da primi del girone grazie al gol di Perotti.

cropped roma talk radio 1

Champions League, le pagelle di Roma Qarabag. I giallorossi volano agli ottavi da primi del girone grazie al gol di Perotti.

rmLa Roma vince una partita complicata. Non concede molto ma fatica a trovare il gol qualificazione. Nel primo tempo i giallorossi provano a sviluppare la manovra sulle fasce e sfiorano il vantaggio prima con Manolas di tacco, poi con Nainggolan dalla distanza. Gli uomini di Di Francesco escono dagli spogliatoi più determinati e trovano la rete decisiva grazie al colpo di testa di Perotti che sfrutta il rimpallo su un tiro parato di Dzeko. Il Qarabag, dopo un buon avvio di gara, prova a farsi vedere nei minuti finali della ripresa giocando sulla stanchezza dei padroni di casa e arrivando a sfiorare il pareggio con un colpo di testa ravvicinato di Michel, su cross di Guerrier, parato da Alisson. Poco dopo il triplice fischio, da Londra arriva la notizia del pareggio tra Chelsea e Atletico Madrid che sancisce il passaggio agli ottavi della Roma da prima del girone. La festa dei 35mila dell’Olimpico può finalmente iniziare.

Alisson 6.5: Una partita che scorre senza patemi d’animo, fino a che non viene chiamato in causa pericolosamente su un colpo di testa di Michel da distanza più che ravvicinata. Il portiere brasiliano si fa trovare pronto e salva il risultato.

Florenzi 7: Conferma l’ottima prestazione mostrata nell’ultima di campionato contro la SPAL. Tanto fiato permette al terzino giallorosso di coprire la fascia con facilità, affondando in area avversaria e ripiegando in difesa senza sbagliare un intervento.

Manolas 6.5: Stavolta non commette ingenuità. Argina con disinvoltura gli attacchi avversari ed è preciso in fase di disimpegno.

Fazio 6.5: Gioca una partita di qualità insieme al collega di reparto. Commette una sola sbavatura, non riuscendo ad intercettare il cross di Guerrier che porta al colpo di testa di Michel nei minuti finali, causando un brivido lungo la schiena dei tifosi giallorossi. 

Kolarov 6.5: Cresce alla distanza. Accorto nel primo tempo, si scioglie e diventa pericoloso nel secondo. I cross sono più precisi, calibra bene i calci piazzati e penetra in area di rigore con facilità, sfiorando la rete in due occasioni.

Nainggolan 6.5: Sottotono fino al secondo dei tre minuti di recupero del primo tempo, quando sfiora il gol con una staffilata dal limite dell’area. Da quel momento ritrova energie e convinzione, con interventi puliti e conclusioni pericolose nel corso dell’intera ripresa.

De Rossi 6.5: Lento e, alcune volte, impreciso in fase di costruzione, è chirurgico in quella di rottura della manovra avversaria. Prova positiva per il Capitano che ha smaltito il nervosismo di Genova.

Strootman 7: Il gol contro la SPAL gli ha fatto bene. L’olandese è il migliore del centrocampo. Corre come ai tempi della sua prima stagione in giallorosso, trascina letteralmente con sé gli avversari, senza mai perdere il controllo della sfera, e serve palloni golosi agli attaccanti.

El Shaarawy 6.5: Fa sempre la sua parte. Crea situazioni pericolose in area avversaria e conferma il suo momento da assist-man. Nel secondo tempo accusa la stanchezza e Di Francesco lo sostituisce. Altra gara di sostanza del Faraone.

Dzeko 5.5: Un leggero passo indietro rispetto alle ultime uscite. Ha il demerito di sprecare qualche gol di troppo. La rete contro la SPAL non ha sortito l’effetto sperato. Gioca un match generoso ma ci si aspetta di più da lui.

Perotti 7.5: Come Kolarov e Florenzi, cresce con il passare dei minuti. I dribbling iniziano ad essere efficaci, trova la via dell’area di rigore in maniera costante, serve a Dzeko il pallone dell’uno a zero. Il centravanti bosniaco lo spreca, lui lo trasforma in oro, cosa che ultimamente fa spesso: Re Mida.

Gerson 6: Entra bene in partita e, anche se perde qualche pallone di troppo, rincorre gli avversari per tentare di rimediare subito all’errore.

Pellegrini s.v: Pochi minuti giocati. Tocca qualche pallone e dà tutto per mantenere il vantaggio.

Di Francesco 9: Il voto, si badi bene, non è per la partita di stasera, bruttina rispetto alle altre, ma per il percorso affrontato finora con la Roma. Una squadra che, anche quando gioca al di sotto delle sue capacità, vince concedendo poco o nulla agli avversari. E’ il principale artefice di un primo posto che in estate era a dir poco inaspettato, dato il livello delle avversarie del girone. Adesso bisogna confermarsi in campionato: prossima partita domenica contro il Chievo alle 12.30

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cloudy

13°C

Roma

Cloudy
Humidity: 81%
Wind: SSE at 11.27 km/h
Friday
Scattered thunderstorms
11°C / 14°C
Saturday
Scattered showers
5°C / 12°C
Sunday
Sunny
2°C / 10°C
Monday
Mostly sunny
0°C / 9°C