logorcb

updated 1:03 PM CEST, Oct 23, 2019

Champions League, le probabili formazioni di Liverpool-Roma

Giallorossi con la difesa a tre e il ballottaggio Schick-Under in avanti. I Reds si affidano ai signori del gol Salah, Firmino e Mané.
È giunta l’ora di scrivere una nuova pagina di storia.
Ad Anfield Road, calcio d’inizio ore 20:45, si gioca la semifinale di andata della UEFA Champions League tra Liverpool e Roma.
Le due squadre arrivano da risultati in campionato molto differenti. I giallorossi hanno vinto sul campo della SPAL per 3 reti a 0, mentre i Reds non sono andati oltre il pareggio in trasferta contro il West Bromwich.
Tra i marcatori del 2-2 finale c’è Mohamed Salah, l’ex di questa sfida.
Lo sa bene Eusebio Di Francesco (all.re Roma), il quale nella conferenza stampa pregara ha spiegato, però, di non aver preparato il match pensando solo all’egiziano, ma a tutto il Liverpool: “Non abbiamo mai preparato una partita su Salah, ma sul Liverpool. Lui voleva tornare in Premier, io sono contento di avere giocatori di grandi prospettive, come Under. Non ci ho mai pensato, guardiamo solo avanti, l’ho sempre detto. Non pensiamo solo a un giocatore, avremo un’attenzione particolare sui più forti come era Messi. Gli altri non sono da meno. Affrontiamo un avversario diverso dalla SPAL. Loro hanno una grande qualità, è la squadra che ha più capacità di verticalizzate. Un palleggio esasperato può favorire la loro pressione. Vogliamo giocare il nostro calcio e imporre la nostra idea, sfruttare le loro lacune senza cadere nel tranello di quello che vorranno loro. I concetti di Ferrara nascono da tempo, abbiamo acquisito maggiore forza e questo aiuta, mi auguro di vederla anche domani.”
Sulla formazione, il tecnico abruzzese non ha voluto dare indicazioni: “Non parlo di formazione. Schick e Under hanno entrambi il 50% di giocare. La squadra ha assimilato sia la difesa a 3 che a 4 e io devo scegliere di volta in volta a seconda dell’avversario. Non do indicazioni a voi né agli avversari, ma la cosa importante è che non deve cambiare la filosofia, l’idea. La differenza la farà il rimanere corti in entrambe le fasi di gioco contro una squadra che ha grande verticalità”.
In realtà, sembra che Cengiz Under sia leggermente favorito su Patrik Schick, soprattutto per le caratteristiche dell’avversario. I Reds, infatti, soffrono in difesa se presi in velocità e imprevedibilità, che sono le qualità migliori del turco.
Dovrebbe essere lui, pertanto, ad affiancare Radja Nainggolan nel duo di supporto all’unica punta Edin Dzeko.
Quindi si prospetta un 3-4-2-1, con la mediana composta da Daniele De Rossi e Kevin Strootman al centro, Aleksandar Kolarov a sinistra e Alessandro Florenzi largo a destra.
La retroguardia sarà la stessa che ha arginato Messi e compagni all’Olimpico, con Kostas Manolas, Federico Fazio e Juan Jesus che cercheranno di riservare lo stesso trattamento alle frecce inglesi.
In casa Liverpool, l’allenatore Jurgen Klopp si è reso protagonista di un vero e proprio show in conferenza stampa, con battute e sorrisi dispensati a giornalisti e fotografi presenti, specialmente quando ha parlato della somiglianza con il collega Di Francesco e sulla possibilità di allenare in Italia: “Entrambi portiamo gli occhiali e forse sono meno in forma di lui. Abbiamo avuto un percorso abbastanza simile. Penso che seguiamo la stessa strada. Ci piace il bel calcio e ammiro la sua organizzazione. Un’opportunità in un club italiano? Non so se sarebbe il caso, so ordinare solo un piatto di spaghetti al ristorante (“In inglese so dire solo Hamburger”, ha risposto Di Francesco). Poi starò qui spero almeno quattro anni e quanto al futuro, sarà quel che sarà".
Sull’avversario, il manager dei Reds ha aggiunto: “Quando mi hanno detto che la Roma aveva vinto 3-0 con il Barcellona, non riuscivo a crederci, ma il calcio è questo. Ammiro la Roma che ha perso un talento come Salah ed è arrivata fino a qui. La Roma ha un centravanti che conosco molto bene come Dzeko. Ha un centrocampista esperto come Nainggolan. Davanti c’è gente di valore come Under e Schick”.
Klopp ha indisponibili Joel Matip, Adam Lallana e Emre Can. Dunque non è difficile immaginare che scenderà in campo con la formazione tipo, senza badare a schemi tattici per adeguarsi all’avversario, bensì a mantenere l’identità iper offensiva della sua squadra.
Ecco allora il canonico 4-3-3, con il tridente delle meraviglie Salah, Roberto Firmino e Sadio Mané.
A Centrocampo, ci saranno elementi di qualità come Alex Oxlade-Chamberlain, che di mestiere un tempo faceva il centravanti, e di quantità come James Milner e Jordan Henderson.
La retroguardia, forse unico punto debole degli inglesi, sarà composta da Trent Alexander-Arnold a destra, Dejan Lovren-Virgil van Dijk centrali e Andrew Robertson a sinistra.
Completa la formazione il portiere Loris Karius.
 
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Lovren, van Dijk, Robertson; Oxlade-Chamberlain, Henderson, Milner; Salah, Firmino, Mané.
All. Jurgen Klopp
 
Roma (3-4-2-1): Alisson; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, De Rossi, Strootman, Kolarov; Under, Nainggolan; Dzeko.
All. Eusebio Di Francesco
 
Dirige la sfida il signor Felix Brych.
Il fischietto tedesco ha incrociato i giallorossi una sola volta, nei gironi di Champions League della stagione 2014/2015.
La partita in questione è CSKA Mosca-Roma terminata 1-1, con i gol di Francesco Totti e Vasilij Berezuckij.
Con il Liverpool sono 4 i precedenti, con uno score di 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta.
Completano la sestina arbitrale gli assistenti di linea Mark Borsch-Stefan Lupp, gli addizionali d’area Bastian Dankert-Marco Fritz e il quarto uomo Markus Hacker.
Il match, oltre che sui canali a pagamento di Mediaset Premium, sarà visibile anche per i non abbonati su Canale 5, a partire dalle ore 20:40.
Ultima modifica ilMartedì, 24 Aprile 2018 12:48

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore