logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

Champions League, le probabili formazioni di Viktoria Plzen-Roma

Giallorossi già agli ottavi e con un piccolo turnover. Gioca Mirante in porta, Pastore si riprende la trequarti. Chance per Luca Pellegrini e Ivan Marcano in difesa. I cechi, a pari punti del CSKA Mosca ma avanti per gli scontri diretti, puntano a vincere per arrivare in Europa League. Formazione a trazione anteriore, con un orecchio a Madrid.

Vincere.
C’è chi lo vuole fare per uscire da una crisi e chi per qualificarsi senza patemi d’animo in Europa League.
L’ultima giornata della fase a gironi di Champions League mette di fronte Viktoria Plzen e Roma, in una sfida che vale soprattutto per i cechi.
Ma i giallorossi non andranno di certo a fare una passeggiata nel gelo di Plzen. Anzi, c’è da scommettere che Eusebio Di Francesco (all.re Roma) voglia uscire dal tunnel nel quale si è impelagata la sua squadra già da domani sera.

Il tutto, però, senza strafare. Non si può parlare di grande turnover a causa dell’infermeria piena, ma qualche cambiamento rispetto al pareggio di Cagliari ci sarà, a partire dal portiere, come ammesso dal tecnico abruzzese in conferenza stampa: “Di sicuro giocherà Mirante al posto di Olsen. Gli altri ruoli non li ho ancora decisi”.
Dunque spazio per Antonio Mirante, protagonista da titolare di una sola sfida giocata dai capitolini in campionato fin qui: quella di Udine.
Davanti all’estremo difensore ci sarà la canonica difesa a 4, con tre novità rispetto alla trasferta in terra sarda.
Da terzino sinistro non giocherà Aleksandar Kolarov, bensì Luca Pellegrini, mentre Ivan Marcano andrà ad affiancare uno tra Kostas Manolas e Federico Fazio, con il greco che sembra leggermente favorito sull’argentino.
Completa la retroguardia Davide Santon, il quale farà rifiatare Alessandro Florenzi sulla destra.
A centrocampo è confermato il duo Steven Nzonzi-Bryan Cristante, presente anche lui in conferenza stampa accanto al mister giallorosso.
Alle spalle della punta Patrik Schick, ancora una volta titolare in attesa del recupero di Edin Dzeko, ci saranno Justin Kluivert e Cengiz Under sulle fasce, mentre si riprende il posto da titolare sulla trequarti Javier Pastore.
Sulle condizioni dell’argentino e degli altri infortunati, che continuano a lavorare a Trigoria, ha voluto spendere alcune parole proprio Di Francesco: “Nessuno dei giocatori infortunati tranne Pastore giocherà dal primo minuto, magari neanche in panchina. Perotti ha avuto diversi infortuni, è impossibile che parta dall’inizio per il percorso fatto e per quello visto negli allenamenti. Per quanto riguarda quelli rimasti a Trigoria, De Rossi sta migliorando tantissimo, ci auguriamo di averlo a disposizione non per domenica ma per la Juve. Per Pellegrini serve più tempo, Edin è più avanti di El Shaarawy”.
Infine, l’allenatore della Roma ha risposto sul momento difficile da lui attraversato nella capitale: “Ho una grande fortuna: conoscere questa piazza. Si riesce a portare un allenatore alle stelle per poi farlo diventare il peggiore in circolazione. È capitato anche da giocatore in tante situazioni, ma la vivo innanzitutto con il desiderio di far riscattare tutta la squadra. Non è una questione personale. Potrei dire tante cose ma non ho il desiderio di farlo, non voglio esternare qualcosa a qualcuno che nemmeno merita le mie parole”.
In casa ceca, il tecnico del Viktoria Plzen, Pavel Vrba, ha provato a spiegare come sarà vissuta la partita dalla sua squadra domani pomeriggio: “Non direi che è la partita più importante per noi, ma sicuramente per il Viktoria è molto interessante. Il risultato di Madrid? Per me è molto più importante la partita con la Roma, ma sicuramente ci arriveranno informazioni sulla sfida del CSKA. Siamo sicuri che le condizioni climatiche e lo stadio giocheranno a nostro favore. Vogliamo giocare con onore e affrontare questa partita dimostrando che il Viktoria Plzen è un’ottima squadra”.
Vrba non ha voluto dare indicazioni sulla formazione, ma possiamo provare a ricavare qualcosa specialmente dal fatto che il Viktoria Plzen ha come obiettivo il terzo posto, ad oggi suo ma non ancora matematico. Per evitare di dover aspettare notizie sul CSKA Mosca ed essere artefici del proprio destino c’è un solo modo: vincere.
Ecco dunque un undici titolare a specchio: 4-2-3-1 ma a trazione anteriore.
In porta ci sarà Ales Hruska, mentre la retroguardia sarà composta da Milan Havel a destra, la coppia di centrali Lukas Hejda-Roman Hubnik e David Limbersky a sinistra.
Sulla mediana scalpita il duo formato da Patrik Hrosovsky e Roman Prochazka.
Dietro la punta Tomas Chory, ci saranno, da destra a sinistra, Milan Petrzela, Ales Cermak e Jan Kopic.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Viktoria Plzen (4-2-3-1): Hruska; Havel, Hejda, Hubnik, Limbersky; Hrosovsky, Prochazka; Petrzela, Cermak, Kopic; Chory.
Allenatore: Pavel Vrba.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon, Manolas, Marcano, Lu.Pellegrini; Nzonzi, Cristante; Kluivert, Pastore, Under; Schick.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Dirige la sfida il signor Antony Taylor.
Il fischietto inglese ha già arbitrato una volta i giallorossi in carriera. Si tratta dell’ottavo di finale di andata dell’Europa League 2016/2017, quando la Roma venne sconfitta in trasferta dal Lione per 4-2.
Completano la sestina arbitrale gli assistenti di linea Beswick-Nunn, il quarto ufficiale Child e gli addizionali d’area di rigore Attwell-Atkinson.
Ricordiamo che sarà l’ultimo turno di partite di Champions League senza l’utilizzo del VAR, che verrà introdotto dagli ottavi di finale della competizione.
Il calcio d’inizio presso la Doosan Arena di Plzen è previsto per le 18:55, con diretta sui canali Sky Sport (252 del satellite e 372 del digitale terrestre).

Ultima modifica ilMartedì, 11 Dicembre 2018 23:22

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore