logorcb

updated 9:58 AM CET, Dec 8, 2019

Europa League, le probabili formazioni di Roma-Istanbul Basaksehir

 Fonseca cambia qualcosa rispetto alla sfida con il Sassuolo, ma conferma il tridente. Zaniolo sulla trequarti ed esordio da titolare per Diawara. Riposano Pellegrini e Cristante. In porta è ballottaggio Mirante-Pau Lopez. I turchi si affidano all’esperienza di Clichy, mentre Skrtel, Inler e Robinho rimangono in Turchia. Davanti c’è Crivelli. Arbitra Fernandèz.
La giostra europea si rimette in marcia.

La prima giornata dei gironi di Europa League ci offre, tra le altre, la sfida tra la Roma e l’Istanbul Basaksehir, squadra turca nella quale ha militato Cengiz Under prima del suo approdo nella capitale.

Il turco è uno dei grandi assenti della serata, insieme agli infortunati Chris Smalling, Davide Zappacosta e Diego Perotti.
Ma Paulo Fonseca (all.re Roma) ha abbondanza in panchina, nonostante gli indisponibili, e pensa a qualche cambiamento rispetto alla vittoria contro il Sassuolo di domenica scorsa: “Ovviamente comprenderete perfettamente che la partita dopo l’Europa League sarà dopo appena un paio di giorni. Bisogna rispettare i tempi di recupero dei calciatori, a questo proposito sto pensando di apportare alcuni cambiamenti alla squadra, ma sempre con la massima fiducia e sicurezza che queste siano soluzioni valide, di garanzia per raggiungere l’obiettivo. È impossibile non tenere conto dei prossimi impegni”.
La prima differenza rispetto al match di campionato potrebbe esserci in porta, dove è in corso un vero e proprio ballottaggio tra il titolare del campionato Pau Lopez e il suo vice Antonio Mirante, rimasto in panchina finora negli impegni ufficiali dei capitolini. Al momento lo spagnolo sembra leggermente in vantaggio sul collega di reparto.

La retroguardia a 4 dovrebbe essere composta, invece, da Leonardo Spinazzola sulla sinistra, dalla coppia di centrali Federico Fazio-Juan Jesus, e da Alessandro Florenzi a destra. Quest’ultimo era presente alla conferenza stampa pre gara tenutasi oggi a Trigoria ed ha speso alcune parole importati sul gioco di Fonseca: “Ci saranno partite dove, se il mister lo riterrà opportuno, lo faremo. Ogni partita viene analizzata e preparata nei minimi dettagli. Nel caso del Sassuolo il mister e lo staff hanno ritenuto opportuno di salire con un solo terzino, Kolarov, lasciando a me più la parte di impostazione da dietro. È quello che avevamo provato e per larga parte della partita si è visto. Penso, seriamente, che domenica potevamo giocare con qualsiasi sistema di gioco. Ho visto una squadra vera, umile e pronta a battagliare per il compagno, pronta ad aiutarlo, non a parole ma con i fatti”.
A centrocampo ci sarà un altro esordio da titolare, quello di Amadou Diawara, che farà coppia davanti alla difesa con Jordan Veretout, autore di una prestazione più che positiva contro il Sassuolo.
Davanti a loro, Nicolò Zaniolo, grande escluso della sfida di domenica, agirà da collante tra la mediana e il reparto offensivo, confermato in toto dal mister lusitano.
Ai lati di Edin Dzeko, infatti, giocheranno Justin Kluivert e Henrikh Mkhitaryan.
Rifiatano Lorenzo Pellegrini e Bryan Cristante, mentre è convocato ma parte dalla panchina Nikola Kalinic, che potrebbe esordire nella ripresa per qualche minuto, pur essendo ancora molto lontano dalla migliore condizione fisica: “Non vorrei rivelare molto della prossima partita, domani vedrete chi giocherà. Kalinic non è ancora al top fisicamente e non ha i 90 minuti nelle gambe. È stato molto tempo fermo, è migliorato fisicamente ma è ancora difficile che possa giocare un’intera partita”.
In casa turca, Okan Buruk (all.re Istanbul Basaksehir) vuole invertire la tendenza di inizio stagione, caratterizzata da 3 sconfitte, 1 pareggio e 1 sola vittoria nel campionato nazionale, già a partire dalla sfida alla Roma, squadra che il tecnico rispetta e che conosce molto bene: “Gli avversari sono forti, cercheremo di giocarla al meglio. Vogliamo iniziare bene in questa partita, la Roma, sia in difesa che in attacco, ha qualità simili, mantiene molto la posizione. È anche una squadra che subisce e fa molti gol, li abbiamo visti in campionato. Cercheremo di far leva sulle sue debolezze. È molto difficile giocare in questo campo, tenere il pallone è importante. Vogliamo giocare al meglio la partita, non vogliamo uscire fuori sfigurando, ma giocare al meglio per ottenere un buon risultato. Il mio gol alla Roma con la maglia dell’Inter? Lo ricordo con grande emozione, è stato il mio primo gol qui. Ricordo bene la partita, ci sono stati tanti contrasti con Zebina. Ho segnato su calcio d’angolo”.
Per contrastare i giallorossi, l’allenatore ottomano si affida, in difesa all'esperienza di Gael Clichy, sulla sinistra, mentre non ci sarà Martin Skrtel, infortunatosi nell'ultima partita. In Turchia sono rimasti anche Robinho e Gokhan Inler.
A completare la retroguardia saranno i centrali Alexandru Epureanu-MahmutTakdemir e il terzino destro Junior Caiçara.
A centrocampo, a fare diga davanti alla difesa, dovrebbero esserci İrfan Kahveci e Mehmet Topal, la cui titolarità è praticamente certa.
Ad inventare sulla trequarti ci sarà Danijel Aleksic, mentre il reparto offensivo sarà composto dalle ali Arda Turan-Edin Visca e dalla punta Enzo Crivelli.
Completa l’11 titolare il portiere Fehmi Mert Gunok.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Juan Jesus, Fazio, Florenzi; Diawara, Veretout; Kluivert, Zaniolo, Mkhitaryan; Dzeko.
Allenatore: Paulo Fonseca.
Istanbul Basaksehir (4-2-3-1): Gunok; Caiçara, Epurenau, Takdemir, Clichy; Kahveci, Topal; Visca, Aleksic, Turan; Crivelli.
Allenatore: Okan Buruk.
Dirige la sfida il signor Javier Estrada Fernandéz.
 Il fischietto spagnolo ha all’attivo una sola sfida della Roma arbitrata in carriera. Si tratta di un match della fase a gironi dell’Europa League 2016/17, vinto dai giallorossi in casa dell’Austria Vienna per 2-4.

Anche con i turchi si annovera un solo incrocio con l’arbitro iberico. Erano i preliminari della medesima edizione dell’Europa League, persi contro lo Shakhtar Donetsk per 2-1. Sulla panchina degli ucraini, tra l’altro, sedeva proprio Paulo Fonseca.
Completano la quaterna arbitrale i guardalinee Roberto Alonso Fernandéz-Teodoro Sobrino Magan e il quarto ufficiale Jose Luis Munuera Montero.
Il calcio d’inizio del match, presso lo Stadio Olimpico di Roma, è previsto per le ore 21:00 di giovedì 19 settembre 2019.
La sfida sarà trasmessa sia da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite) e Sky Sport HD (numero 252 del satellite), sia in chiaro su TV8 (numero 8 del digitale terrestre).
Per gli abbonati alla piattaforma satellitare, inoltre, la partita sarà visibile anche in Streaming attraverso l’applicazione SkyGo.

Ultima modifica ilMercoledì, 18 Settembre 2019 22:29

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore