logorcb

updated 2:03 PM CEST, Oct 13, 2019

Juventus e Roma: la sfida per lo Scudetto continua

Roma-JuventusContinua il campionato di serie A che nel sabato pasquale ci regala altre emozioni.

Il 34esimo turno, importantissimo in chiave Scudetto, non lascia i tifosi delusi e prolunga quella che è ormai una sfida tra veri ossi duri.

Parliamo di Juventus e Roma che con due prove di forza e con il minimo sforzo battono gli avversari che si trovano di fronte e non vogliono lasciarsi terreno alle spalle.

Si comincia pomeriggio alle 18:30 con il primo posticipo che vede scontrarsi Juventus e Bologna allo Juventus Stadium di Torino.

Partita subito che si incanala sui binari bianconeri: la squadra di Antonio Conte spinge e costringe gli avversari nella propria metà campo che con 11 uomini dietro la linea del pallone riesce a difendere il punteggio quando l’arbitro Giacomelli richiama le compagini negli spogliatoi per l’intervallo.

Complice del pareggio è anche una Juve poco incisiva davanti alla porta che al momento di centrare il bersaglio grosso non si fa trovare pronta.

Inizia il secondo tempo, la musica non cambia: bianconeri sempre avanti ma sin dal primo minuto della seconda frazione si intuisce che Conte ha richiamato i suoi nello spogliatoio, la Madama è più aggressiva ma il vantaggio non arriva.

Al 64° minuto, però, Pogba scambia bene con Isla riceve il pallone ai 25 metri, si infila come un coltello nel burro tra le maglie della difesa emiliana, si aggiusta il pallone e scaglia un missile terra-aria che rimbalza davanti un incolpevole Curci costretto a raccogliere il pallone in fondo alla rete.

Dopo il vantaggio, gli uomini di Conte provano a mettere il sigillo sul match ma la difesa del Bologna continua a difendersi, i bianconeri optano allora per la gestione del gioco fino al triplice fischio che spedisce la Vecchia Signora a 90 punti grazie alla diciassettesima vittoria su diciassette partite interne in campionato.

Neanche un’ora dopo dal triplice fischio dello Juventus Stadium, scendono in campo Roma e Fiorentina allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

I giallorossi arrivano alla sfida consapevoli della vittoria della Juve e del pareggio del Napoli, infatti, in caso di vittoria la Lupa agguanterebbe definitivamente il secondo posto e rimerebbe ancora in corsa Scudetto.

La paura però stavolta non fa 90 e al pronti via è subito la squadra di Garcia a dettare i tempi del gioco e dopo soli 9 minuti Ljajic, migliore in campo, regala la palla del vantaggio a Gervinho che però si divora un gol già fatto.

I Viola vogliono subito rispondere ma la mancanza di un centravanti e una difesa ben schierata della Roma, costringe gli uomini di Montella ai tiri da fuori che poco impensieriscono De Sanctis.

I capitolini allora cercano di prendere in mano il match e al 26’ ci riescono: ancora Ljajic manda a farfalle tutta la difesa dei padroni di casa e si inventa un assist al bacio per Nainggolan che in spaccata batte Neto.

La Fiorentina non ci sta e vuole il pareggio ma le sortite offensive sono sempre affidate ai tiri da fuori che non centrano quasi mai lo specchio della porta.

Nel secondo tempo la squadra di Garcia arretra ma la Fiorentina non riesce mai a pungere, lo fa solo con un calcio piazzato affidato a Ilicic che mette in mezzo ma Savic manca all’appuntamento con il gol.

Triplice fischio, la Roma esulta: l’inseguimento ai bianconeri continua ma intanto arriva la certezza sulla seconda posizione in classifica che regala ai tifosi giallorossi una qualificazione in Champions League che mancava da 4 anni.

A quattro partite dalla fine dei giochi, la Lupa può adesso, quindi, non guardarsi più alle spalle e concentrarsi sulla rincorsa alla Juve, attualmente a più otto in classifica, a cui però bastano 4 punti  per centrare il terzo Scudetto consecutivo, basta non perdere con uno scarto maggiore di tre reti lo scontro diretto con la Roma.

Tricolore che però può arrivare prima dello scontro diretto per la Madama, se nelle due sfide con Sassuolo e Atalanta arrivano altrettanti successi.

La sfida, quindi, tra le due società continua.

Ultima modifica ilLunedì, 21 Aprile 2014 13:12

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore