logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

La Roma 2019/2020 prende forma, tra ritiro e mercato

 I giallorossi continuano la preparazione pre campionato a Trigoria. In settimana sono state disputate le amichevoli contro il Tor Sapienza e il Trastevere, entrambe vinte con largo margine. Sul mercato Petrachi continua la ricerca per il sostituto di Dzeko, il cui approdo all’Inter sembra sempre più vicino. Higuain resta la prima scelta. Intanto nella capitale sono sbarcati Diawara e Veretout. Settimana prossima previsto incontro per Alderweireld.
Sono giornate calde a Trigoria.

Non solo dal punto di vista climatico, ma soprattutto da quello della nascita della nuova Roma targata Paulo Fonseca.
I giallorossi sono giunti al termine della seconda settimana di ritiro presso il centro sportivo Fulvio Bernardini, con gli allenamenti che riprenderanno nel pomeriggio di lunedì, alle 17:30 per la precisione, con una novità: dopo gli allenamenti i calciatori potranno tornare a casa.
Sette giorni emotivamente intensi, date anche le prime amichevoli disputate dai capitolini, rispettivamente contro il Pro Calcio Tor Sapienza, giovedì 18 luglio, e contro il Trastevere, alle 18:00 di ieri.

In entrambe le partite si sono iniziate a intravedere le idee di gioco del mister lusitano, fatto di possesso palla continuo e esterni, sia offensivi che difensivi, che si caratterizzano come i principali punti di riferimento per le azioni d’attacco, giocando il pallone di prima spesso e volentieri.
In grande spolvero sono stati sia Aleksandar Kolarov, che ricopre il ruolo che era di Ismaily nello Shakhtar Donetzk, che Alessandro Florenzi, la cui posizione alta gli ha permesso di arrivare al gol con una certa facilità.
Molto bene anche Edin Dzeko, protagonista con gol in entrambi i match, terminati rispettivamente 12-0 e 10-1, il quale ha mantenuto un atteggiamento da leader in campo nonostante le voci di mercato sempre più insistenti sul suo conto.
Il bosniaco sembra, infatti, vicino all’Inter, dopo gli ultimi dialoghi tra il club nerazzurro e quello di James Pallotta.
Si potrebbe chiudere entro il prossimo weekend, salvo ulteriori sorprese, per una cifra che si aggira intorno ai 15 milioni di euro, bonus compresi.
Per un centravanti che parte, però, ce n’è uno che deve entrare. Il direttore sportivo della Roma, Gianluca Petrachi, è a lavoro per portare a casa quello che è considerato il primo obiettivo per l’attacco romanista: Gonzalo Higuain.
L’accordo con la Juventus esiste da settimane sulla base di un prestito oneroso a 9 milioni, con riscatto, presumibilmente obbligo, fissato a 27, per un totale di g36 milioni di euro. Quello che manca è il via libera del giocatore, che come più volte ha ripetuto vorrebbe rimanere in bianconero, specie dopo le recenti esperienze deludenti al Milan e al Chelsea.
L’argentino avrebbe aperto uno spiraglio solo nelle ultime ore, specie dopo il confronto con Paratici e Nedved di stamani. Il club di Andrea Agnelli ha tolto dalla vendita la maglia del Pipita, il cui numero è passato dal 9 al 21.
Intanto Higuain ha messo in campo un’ottima prestazione, con tanto di gol e fascia da capitano, nella prima sfida di International Champions Cup persa dalla squadra di Torino per 3-2 contro il Tottenham.
Ci potrebbero essere sostanziali novità nei prossimi giorni, specialmente se il calciatore dovesse ottenere quella buona uscita che gli permetterebbe di accettare un ingaggio più basso di quello attualmente percepito, senza rinunciare a nulla. Nell’attesa la Roma si guarda attorno per cercare eventuali nuovi profili.
L’incontro tra Petrachi e Wanda Nara registrato nella mattinata di sabato presso l’hotel di Piazza Barberini per parlare di Mauro Icardi è stato smentito da tutte le parti in causa. L’argentino dell’Inter costa troppo per le casse giallorosse al momento, ma potrebbe essere una pista da riconsiderare verso la fine del mercato, qualora ci fosse ancora bisogno di un centravanti. L’operato di Beppe Marotta sta portando alla svalutazione del cartellino del bomber nerazzurro.
Sempre in avanti si cerca un esterno offensivo per sostituire Stephan El Shaarawy. Il nome più caldo nelle ultime ore è quello di Suso, ma il Milan spara alto chiedendo una base minima di 40 milioni di euro, quelli della clausola. Nelle scorse ore l’offerta della Roma è arrivata, 15 milioni più il cartellino di Gregoire Defrel, ma Paolo Maldini, direttore sportivo dei rossoneri, ha chiesto come contropartita Nicolò Zaniolo, al momento considerato incedibile dai capitolini. Non sono esclusi nuovi contatti nelle prossime ore.
Nel frattempo a Trigoria sono arrivati due centrocampisti: Amadou Diawara, rientrato nella trattativa per il trasferimento di Kostas Manolas al Napoli e che verrà presentato domani pomeriggio, e Jordan Veretout.
Il francese è stato prelevato dalla Fiorentina, dopo una lunga battaglia con il Milan, grazie alla formula del prestito oneroso a 1 milione di euro, con obbligo di riscatto a 16 milioni e 2 di bonus alla Viola. Inoltre, sono stati elargiti 2 milioni per le commissioni all’agente del giocatore.
Il transalpino e il guineano, però, potrebbero non essere gli unici due acquisti sulla mediana. Petrachi è in pressing su Augustin Almendra del Boca Juniors, futura squadra di Daniele De Rossi che partirà mercoledì alla volta di Buenos Aires, nonostante le parole di smentita del presidente del club argentino Daniel Angelici: “Al momento non ci sono arrivate offerte”.
La richiesta del Boca è di 26 milioni per trattare, la Roma per ora è ferma a 20.
Almendra potrebbe essere il sostituto di Steven Nzonzi, sempre più ai margini del progetto tecnico di Fonseca. Sul francese si sono avventate Marsiglia e Lione, ma gli ostacoli economici sono importati: La Roma chiede 30 milioni e l’ingaggio del centrocampista transalpino è elevato.
In difesa, dopo l’arrivo di Gianluca Mancini dall’Atalanta, si lavora per il centrale del Tottenham Toby Alderweireld. È previsto per la prossima settimana, presumibilmente il 25 luglio, un altro incontro con gli Spurs per cercare di sbloccare la trattativa per il belga. Al momento il club inglese richiede il pagamento della clausola rescissoria da 25 milioni di sterline (28 milioni di euro circa) che sarà valida fino al 26 del mese in corso. Petrachi finora ha offerto circa 20 milioni e c’è ottimismo che l’affare possa chiudersi in maniera positiva, puntando anche sulla scadenza del contratto del giocatore il 30 giugno 2020.
Sempre per rinforzare il reparto difensivo, Fonseca potrebbe richiedere l’acquisto di un terzino destro dopo aver provato con successo Florenzi esterno offensivo. Un nome che rimbalza con insistenza nelle ultime ore è quello di Elseid Hysaj, col quale sarebbe anche stato già trovato un accordo di massima sul contratto. Manca quello con il Napoli, il quale richiede almeno 20 milioni di euro.
L’alternativa all’albanese potrebbe essere rappresentata da Danilo D’Ambrosio dell’Inter. Anche qui, però, la trattativa è tutt’altro che semplice da intavolare, almeno per ora.
Per concludere, si segnala l’interesse del Perugia per due calciatori romanisti: il portiere Daniel Fuzato e il difensore Elio Capradossi. Entrambi potrebbero partire in prestito secco nelle prossime settimane.
Insomma, sono giornate davvero molto calde a Trigoria.

Ultima modifica ilDomenica, 21 Luglio 2019 18:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore