logorcb

updated 2:19 PM CET, Nov 21, 2019

Mercato Roma, quel pasticciaccio brutto di Malcom e Bordeaux

I giallorossi hanno atteso il Brasiliano a Ciampino, ma il volo è stato annullato dal Bordeaux per l’offerta last minute del Barcellona. Il giocatore sarà blaugrana. Da Trigoria, Monchi schiuma rabbia e cerca il sostituto. Intanto Defrel va alla Sampdoria in prestito.

La trattativa, salvo ribaltoni, è chiusa. Già, salvo ribaltoni...
Una frase che avrete sicuramente sentito dire in giro nel mondo del calciomercato. Probabilmente anche dal sottoscritto. Sicuramente anche sulla trattativa Malcom.


Era tutto fatto. Il giocatore aveva accettato il contratto della Roma da 2.5 milioni di euro a stagione per 4 anni.
Nel pomeriggio, Monchi aveva convinto il Bordeaux anche sul nodo riguardante le modalità di pagamento e la percentuale sulla futura rivendita del giovane attaccante.
Addirittura le due società, sui propri account ufficiali di Twitter, avevano dato comunicazione dell’affare fatto.
Questo il comunicato francese: “FC Girondins de Bordeaux informa che è stato raggiunto un accordo, fatta salva la firma dei documenti amministrativi, con l'AS Roma per il trasferimento di Malcom”.
Questo, invece, quello romanista: “L’AS Roma conferma di aver trovato un accordo di massima con il Bordeaux per il trasferimento del calciatore Malcom. L’operazione sarà ratificata in seguito al buon esito delle visite mediche”.
Ovviamente nessun documento era stato firmato, ma forse per la prima volta due club svelavano pubblicamente l’accordo trovato. Forse era solo uno specchietto per le allodole, si potrebbe pensare con il senno di poi. Forse il club girondino voleva fare in modo che qualcuno si inserisse a rialzo nella trattativa.
Così è stato. L’aereo che doveva portare Malcom a Ciampino alle 23:00 di ieri è stato improvvisamente cancellato, con buona pace dei tifosi arrivati allo scalo romano per salutare Olsen, nuovo portiere della Roma, e il brasiliano.
Prima si è parlato di condizioni meteo avverse. Poi è arrivata la dura verità: il Barcellona, dopo l’ennesimo no ricevuto all’offerta per William del Chelsea, si è inserito nella trattativa offrendo 41 milioni di euro, più 2 di bonus, e un contratto da 4.5 milioni al giocatore, su cui penderà una clausola di 400 milioni di euro.
Rabbia e sgomento tra gli addetti ai lavori, con il ds giallorosso Monchi che, smaltito il nervosismo, si è rimesso a lavorare a testa bassa arrivando, questa mattina, a pareggiare, se non superare, l’offerta blaugrana.
Tentativo vano, in quanto da questo pomeriggio il giocatore, che sosterrà domani le visite mediche, sarà ufficialmente del club spagnolo
Fair Play a parte, si tratta di una condotta lecita ma quantomeno opinabile della società catalana, che strappa così un obiettivo di mercato ormai centrato alla Roma.
C’è chi vorrebbe annullare l’amichevole del primo di Agosto, valida per l’International Champions Cup, ma che senso avrebbe. Sarebbe meglio batterli sul campo, come già successo recentemente in Champions League.
A questo punto bisogna guardare avanti e il dirigente spagnolo ha già compilato una lista di nomi, molti dei quali ancora non svelati, per sostituire il brasiliano.
Dalla Spagna fanno sapere di un interessamento per Leon Bailey. L’esterno giamaicano, in forza al Bayer Lewerkusen, costa 40 milioni di euro e la trattativa si preannuncia infuocata. Si tratta di un’ala mancina che gioca sia a sinistra che a destra, il profilo ideale per Eusebio Di Francesco. Vedasi Mahrez.
Un’altra alternativa è rappresentata da David Neres dell’Ajax, il cui prezzo è decisamente più basso, 30 milioni la base per trattare, ma è difficile pensare che i lancieri si privino anche del brasiliano dopo la partenza di Justin Kluivert. Però può succedere di tutto.
Sul mercato in uscita, invece, è da registrare la partenza di Gregoire Defrel. Il francese, che è a Villa Stuart per sostenere le visite mediche, andrà in prestito oneroso, con diritto di riscatto, alla Sampdoria. Giovedì raggiungerà i nuovi compagni. Le cifre ufficiali verranno svelate all’atto della firma.
La trattativa è conclusa sì, salvo ribaltoni.

Ultima modifica ilMercoledì, 12 Giugno 2019 17:48

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore