logorcb

updated 2:32 PM CEST, Aug 23, 2019

PAGELLE LIVORNO - ROMA

logo-as-roma-11Livorno – Roma 25 agosto 2013

 ROMA

De Santis 6: solo ordinaria amministrazione. Ha comunque comandato la difesa e fatto sentire sicura la retroguardia.

Maicon 6.5: Molto buona la sua prova, che non era aspettata da tutti. Visti gli scorsi anni, aspettiamo di vederlo con avversari più importanti.

Benatia 6: senza sussulti e incertezze. Non steccare la prima era il suo obiettivo e l’ha raggiunto.

Castan 6: sugli standard dello scorso anno.

Balzaretti 5,5: tanta insicurezza lo spinge ad appoggiarsi in continuazione al compagno che gli è alle spalle. Nessuna iniziativa lo fa apparire sui taccuini dei cronisti.

Bradley 6: fa il suo lavoro come deve. Ricorda il Prohaska dei tempi andati, sempre presente e poco protagonista.

De Rossi 7: un gol dopo tanto tempo, può rappresentare una liberazione, forse un riprendere in mano le fila di un rapporto che negli ultimi tempi non aveva reso sereno De Rossi. Un gol, dettato dal Capitano, che esalta comunque una prestazione non proprio entusiasmante nel resto dell’incontro. Diamogli tempo per riassemblare l’eccellente meccanismo che si era inceppato.

Pjanic 6: poco propenso alle giocate a effetto, non riesce a emettere quei lampi di gioco che ci si aspettano da lui. Ancora alla ricerca di una posizione che lo esalti.

Florenzi 7: spinning non si ferma un attimo è sempre nel vivo dell’azione, ogni suo tocco porta sempre qualcosa da sfruttare. Un gol, un palo e un tiro respinto dall’ottimo Bardi, sono solo alcune delle perle, del giovane talento romano, esibite nell’incontro. Il migliore in campo. Non vendiamolo.

Borriello 6-: in effetti, da lui non ci si aspettava nulla di clamoroso, secondo molti non avrebbe dovuto trovarsi tra i titolari, ma ha cercato di fare del suo meglio rincorrendo un pallone che non ha mai avuto la possibilità di gestire al meglio.

Totti 7: è lì in campo che domina la scena. Un giocatore che possiede un’esperienza e una saggezza tattica, che mette sul tappeto verde ogni volta che scende in campo, mentre delizia e insegna calcio a ogni suo tocco. Suo l’assist per il gol di De Rossi.

Garcia 6: al momento non si è notato lo stile di Garcia, a cui va il merito di aver vinto la prima di campionato dopo 5 stagioni negative consecutive. Una squadra che alla prima non segue alla lettera le indicazioni del mister, non significa che non lo prenda in considerazione,  aspettiamo che la rosa assimili le indicazioni di Garcia.

Ultima modifica ilDomenica, 19 Aprile 2015 18:26

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore