logorcb

updated 2:32 PM CEST, Aug 23, 2019

Quando anche il calcio ha un’anima

38380e74a8461ef36451732aae5ecc86Stamane ho letto, all’inizio con un po’ di sufficienza, un articolo sull’Ansa che parlava di un tifoso inglese che ha ricevuto un tributo dalla sua squadra del cuore e dai giocatori che la compongono nello stadio che lo ha visto acceso sostenitore del suo amato team che fin da bambino ha emozionato il suo cuore.

Man mano che scorrevo le parole dell’articolista mi sono calato in quella vicenda, dolorosa e drammatica che ha visto Rooie Marck, un cinquantenne malato terminale, che grazie alla solidarietà dei suoi amici, dei tifosi e della squadra tutta, ha potuto veder realizzato un suo sogno, il suo ultimo sogno.

Una passeggiata incerta, aiutato dai suoi amici, verso la sua curva, quella che ha per anni sentito i suoi incitamenti alla squadra, il Feyenoord, e vissuto le sue gioie e le sue amarezze con il cuore in gola, quel cuore che dopo soli tre giorni ha smesso di battere.

Ho visto il video amatoriale messo in rete e non ho saputo respingere le lacrime e constatare che quando la solidarietà scende in campo, può regalare dei momenti unici, che riescono a infondere gioia anche a chi sa che il futuro è per lui fatto solo di poche ore.

Ringrazio anch’io, così lontano ma vicino con lo spirito tutte quelle persone che hanno reso a Rooie Marck meno dura la fine della sua esistenza e che porteranno nel cuore il ricordo di un uomo che nel suo piccolo è riuscito a commuovere il mondo. Fonte Ansa.

Http://Www.Youtube.Com/Watch?Feature=Player_embedded&V=YksyY5Ij_Q4

Ultima modifica ilDomenica, 19 Aprile 2015 18:26

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore