logorcb

updated 3:56 PM CEST, May 24, 2019

Ritiro AS Roma, giorno 8

 Intenso lavoro atletico nella mattina per i giallorossi. Tattica e partitella, senza Bianda e Santon, nel pomeriggio. Doppietta e assist per Diego Perotti, che interessa in Spagna. Allenamento individuale per Karsdorp.  Primo giorno di ritiro anche per la Primavera giallorossa. Arrivata l’ufficialità di Bruno Peres al San Paolo, mentre il Liverpool piomba su Alisson.

La ricreazione è finita, si torna in classe.
I giallorossi, infatti, dopo la giornata di riposo concessa da Eusebio Di Francesco, sono tornati ad allenarsi presso il centro sportivo Fulvio Bernardini.


Come nei giorni precedenti, i ritmi della preparazione sono stati elevati. Forse più del solito.
La seduta mattutina, iniziata alle 9:42, è stata incentrata sul lavoro atletico con diversi esercizi di corsa.
Uno in particolare ha visto i calciatori, muniti di cardiofrequenzimetro e GPS, affrontare un percorso di 900 metri eseguito aumentando la velocità progressivamente, con scatto nei 300 metri finali. I dati raccolti verranno analizzati nei prossimi giorni.
I portieri, come sempre, si sono sottoposti ad un allenamento di particolare intensità, per di più senza guanti, agli ordini del loro preparatore, Marco Savorani.  
Presente sul campo anche Maxime Gonalons, che sembra aver recuperato dai problemi intestinali che lo hanno costretto al forfait più volte nei giorni scorsi.
Proprio il francese è stato protagonista di un’intervista rilasciata al canale ufficiale della Roma. L’ex Lione ha fatto un bilancio della passata stagione, sottolineando le difficoltà vissute durante il primo anno in giallorosso: “Sapevo che il primo anno sarebbe stato difficile, venivo da 17 anni a Lione. Sapevo che avrei avuto bisogno di tempo. La scorsa stagione mi è servita per conoscermi meglio e quest’anno le cose miglioreranno. Già nel finale di stagione mi sentivo sempre meglio, capivo di più la lingua, mi ero adattato al nuovo stile di gioco. Quest’anno sono determinato per iniziare bene la stagione”.
Gonalons, poi, ha ribadito la volontà di rimanere nella capitale, nonostante alcune voci di mercato sul suo conto, e ha spiegato il suo rapporto con il mister Di Francesco: “Se ho pensato di lasciare Roma? Mai. Sono un giocatore che per esprimersi al meglio ha bisogno di giocare spesso, ma sapevo che, quando sono arrivato, nel mio ruolo c’era nientemeno che il capitano della squadra. […] Al mister piace giocare in verticale, a Lione il calcio era un po’ diverso. C’era più palleggio. Io sono un centrocampista difensivo e la mia preoccupazione è recuperare palloni. Ho sempre sentito la fiducia del tecnico e della società”.
Anche Daniele De Rossi ha rilasciato un’intervista a Roma Tv nella giornata odierna. Il capitano dei capitolini ha parlato delle sue sensazioni al 18esimo ritiro con la maglia giallorossa: “Il ritiro in sé, le corse, lo stare lontano dalla famiglia non fanno mai piacere. Però più invecchi più cerchi di godertela. Ti godi ogni singolo minuto in maniera più intensa. Tutto quello che devi fare lo fai, cose che magari da giovane, tra playstation e social network, non fai”.
Poi, il centrocampista romano ha speso alcune parole sui nuovi arrivati nella capitale: “Pastore mi piace, conosco Sirigu e Verratti e me ne avevano parlato bene. Una persona perbene ed educata. Poi è un giocatore forte, avrà bisogno di tempo, di recuperare il ritmo italiano. Al PSG ammazzavano sempre il campionato e questo è meno allettante. Dovrà essere bravo a riprendere i ritmi dell’Italia”.
Infine una battuta sul gol di Lorenzo Pellegrini al Latina, oggetto di discussione sulla volontarietà del pallonetto: “Se ha crossato? Sì sì, ci ha tenuto subito a dirlo (ride, ndr)”.
Nel pomeriggio, i giallorossi sono scesi in campo alle 17:45, per lavorare con il pallone. Dopo una fase di attivazione muscolare, la squadra si è esercitata sul pressing offensivo per buona parte della seduta. A conclusione dell’allenamento si è svolta la canonica partitella pomeridiana, cui non hanno preso parte William Bianda e Davide Santon, durante la quale sono state provate molte situazioni di gioco, con focus sul possesso palla.
Da evidenziare la prestazione fornita da Diego Perotti, autore di un assist e di una doppietta.
Rick Karsdorp ha lavorato a parte, mentre erano assenti dal manto erboso Gerson, Elio Capradossi, Daniele Verde e Mirko Antonucci.
Domani appuntamento a Trigoria per un’altra doppia seduta. L’amichevole di venerdì a Frosinone, contro l’Avellino, è sempre più vicina, così come la partenza per gli Stati Uniti.
Primo giorno di scuola per i ragazzi della Primavera, arrivati al centro sportivo per il raduno. Da domani inizierà il ritiro agli ordini del tecnico Alberto De Rossi, il quale ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dell’emittente radiofonica ufficiale dei giallorossi: “Abbiamo accolto i giocatori con grande piacere. Hanno appena vinto il campionato under 17. È da anni che si parla di questo gruppo di 2001, cui abbiamo già attinto per poi arrivare alla soddisfazione di vedere un prodotto che si approccia alla prima squadra. Siamo soddisfatti. Questa settimana è la preparazione al ritiro vero e proprio a Borgo Valsugana, dal 22 luglio al 2 agosto. L’obiettivo? Essere la seconda squadra della prima squadra e portare lì i giocatori”.
A chiudere una parentesi di calciomercato.
Nonostante fosse concluso da tempo l’affare, solo oggi è arrivata l’ufficialità del trasferimento di Bruno Peres al San Paolo. Il giocatore è stato ceduto a titolo temporaneo con la formula del prestito oneroso, fino a dicembre 2019, ad 1.4 milioni di euro. I brasiliani, inoltre, avranno l’opportunità di riscattare il terzino versando nelle casse della Roma ulteriori 6 milioni di euro. Il club giallorosso, inoltre, in caso di acquisto definitivo, manterrà un 20% sulla futura rivendita del calciatore da parte della squadra verdeoro.
Sempre sul mercato in uscita si registra l’arrivo negli uffici di Trigoria di una controfferta del Liverpool per Alisson. Il derby inglese con il Chelsea per il portiere brasiliano, che si sta godendo le vacanze in Sardegna, è entrato nel vivo e nei prossimi giorni ci saranno sviluppi decisivi.
Sirene spagnole, invece, per Perotti. L’esterno offensivo argentino sarebbe seguito da Villareal e Valencia. Il prezzo Monchi lo ha stabilito ed è di 20 milioni di euro. I giallorossi li vorrebbero tutti e subito, in modo da ampliare la disponibilità per mettere a segno un colpo importante, specialmente se la cessione di Alisson sarà concretizzata.
Il futuro è adesso.

Ultima modifica ilDomenica, 22 Luglio 2018 19:14

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore