logorcb

updated 2:32 PM CEST, Aug 23, 2019

Serie A, le pagelle di Roma-Chievo

 Ennesima partita a metà dei giallorossi, brillanti in avvio e rimontati nella ripresa. Olsen sventa il clamoroso 3-2 clivense, Florenzi migliore dei suoi. Gialloblu bravi a crederci nel secondo tempo. Gran gol di Birsa, Sorrentino decisivo in più occasioni.

Sta prendendo la forma di un vizio.

La Roma gioca per 45 minuti in maniera importante, dominando l’avversario anche con una certa facilità.
Ma sul più bello, la tensione cala e la squadra inizia a perdere gli equilibri in campo, lasciando spazi e occasioni che, puntualmente, vengono sfruttate al meglio dalla formazione rivale.

Il primo tempo dei giallorossi è incoraggiante. La partita si sblocca dopo 600 secondi, grazie al cross al bacio di Alessandro Florenzi, migliore in campo tra i capitolini, che viene trasformato in rete dal taglio sul secondo palo di Stephan El Shaarawy.
Gli uomini di Lorenzo D’Anna navigano sul terreno di gioco, in balia dei padroni di casa che, alla mezzora, trovano il raddoppio con uno dei giocatori più attesi, Bryan Cristante. Edin Dzeko lo serve e il nazionale azzurro sfodera la sua arma vincente: inserimento in area di rigore e diagonale sul palo più lontano.
Sembra tutto facile, dunque, ma i primi accenni di risveglio veneto arrivano al termine della prima frazione di gioco.
Al 41esimo Stepinski sbaglia a pochi centimetri da Robin Olsen, mandando alto di testa un assist al bacio di Federico Barba. Un giro di lancette dopo, è la volta di Valter Birsa, con un altro colpo di testa sbagliato da ottima posizione in area di rigore.
Doveva essere il segnale di allarme per la squadra di Eusebio Di Francesco, che entra nel secondo tempo troppo sicura di aver portato a termine il compito.
Il Chievo ci crede e trova il gol che accorcia le distanze al settimo della ripresa con Birsa, che pennella un sinistro a giro meraviglioso dal limite dell’area di rigore.
Al 38esimo, la doccia fredda cala sui quasi 40mila dell’Olimpico. Stepinski sfrutta una clamorosa indecisione di Aleksandar Kolarov per insaccare la rete del pareggio.
Inutile è l’assalto finale dei giallorossi che, dopo il danno, rischiano di subire la beffa sull’ultimo tiro del match, a tre secondi dal triplice fischio. Emanuele Giaccherini lascia partire un destro che Olsen riesce a deviare fuori con un volo alla Superman.
Finisce 2-2, con la delusione romanista per l’ennesimo passo falso casalingo e la gioia gialloblu per aver conquistato un punto su un campo quasi impossibile.
Pagelle Roma:
Olsen 6: I gol subiti non sono certo colpa sua. Birsa si inventa la rete della domenica, Kolarov devia la palla in modo da renderla imprendibile. Il portiere svedese, invece, ha il merito di evitare che il Chievo andasse addirittura a vincere all’ultimo secondo, volando sul tiro di Giaccherini.
Florenzi 6.5: Esce e la partita cambia, in negativo. La prestazione del terzino romano, rientrato dopo il problema al ginocchio accusato nelle scorse settimane, è da incorniciare. I dai e vai con Cengiz Under, l’assist per El Shaarawy, sovrapposizioni, corsa, grinta e diagonali difensive perfette, ne fanno il migliore in campo tra i suoi.
Manolas 6
: Ottimo il primo tempo del greco, con gli attaccanti del Chievo in crisi in ogni tentativo di sfondare da quella parte. Cala leggermente nel secondo tempo, ma è l’unico che combatte lì al centro.
Juan Jesus 5.5
: Partita così e così. Ci si aspettava molto di più dal brasiliano, che aveva la chance di dimostrare di essere la prima alternativa a Federico Fazio, dopo le ultime prestazioni di Ivan Marcano e dello stesso argentino. Ma tra distrazione e alcuni posizionamenti errati, non dà garanzie sufficienti neanche lui a Di Francesco.
Kolarov 5
: Anonimo. Dove sei Aleksandar? Va bene che viene dal mondiale, va bene che ha avuto gli impegni della nazionale serba e che gioca molte partite consecutive anche con la Roma, ma la gamba e lo strapotere fisico che ne hanno fatto l’idolo dei tifosi lo scorso anno non si vedono da troppo tempo. Grave l’indecisione che regala il gol del pareggio a Stepinski.
Pellegrini 5
: Nulla da fare. Il centrocampista romano sembra entrato in un tunnel che vede l’uscita molto lontana. Prestazione ben al di sotto delle aspettative, con pochi contrasti vinti, costruzione del gioco lenta e, spesso, prevedibile. Quando prova a calciare in porta, anche da ottima posizione in due occasioni, la conclusione è debole e intuibile dal portiere avversario.
Nzonzi 6
: Il gigante francese fa molto bene la fase di interdizione, specie nel primo tempo, andando a sradicare numerosi palloni dai piedi degli avversari. Si spegne nel secondo tempo, con un calo di rendimento repentino, complice la condizione non al top.
Cristante 6
: Meglio rispetto alle partite con Atalanta, Milan e in Nazionale. Il centrocampista trova la gioia della prima marcatura in giallorosso facendo quello che meglio gli riesce: l’inserimento alla Simone Perrotta. Entra repentinamente in area di rigore e in diagonale batte Stefano Sorrentino, portiere dei veneti. Questo gli darà sicuramente morale per il proseguo del percorso di crescita durante la stagione.
Under 6
: Molte delle azioni offensive della Roma passano dalla sua velocità e dalla sua imprevedibilità. Si incaponisce un po’ troppo nel cercare la via della rete, ma è una prestazione sufficiente quella del giovane turco.
Dzeko 5.5
: Partita dai due volti per il bosniaco. Primo tempo a servizio dei compagni, con assist per il secondo gol romanista. Ripresa in cui si divora il gol del nuovo sorpasso a pochi passi dalla porta e lo sfiora calciando dal limite un pallone regalatogli dagli avversari. Ottimo il riflesso di Sorrentino.
El Shaarawy 6
: Gol e sacrificio per uno dei migliori della Roma. Splendido il taglio sul secondo palo per scartare il cioccolatino regalatogli da Florenzi. Ottima la fase di non possesso, andando a recuperare palla anche vicino alla bandierina del calcio d’angolo situata nei pressi della porta di Olsen. Nella ripresa cala insieme a tutta la squadra.

Karsdorp 5: Ingresso in campo da incubo dell’olandese, che, chiamato a sostituire Florenzi, si rende coprotagonista del pessimo secondo tempo della Roma e del gol del pari clivense, dato che lo spazio per la scorribanda avversaria si apre proprio dalla sua parte.
De Rossi 5.5: Non era al meglio, ma Di Francesco lo butta nella mischia per cercare di mettere ordine al centrocampo. Il capitano si limita ad una gestione del pallone ordinaria, senza strafare, ma beccandosi anche un cartellino giallo, che è molto simile ad un arancione.
Kluivert s.v: Troppo breve il minutaggio a disposizione per poter sperare in una giocata decisiva da parte sua.
Di Francesco 5
: Che qualcosa non vada era chiaro da prima della sosta. La squadra c’è e lo dimostra il doppio vantaggio del primo tempo, raggiunto quasi in scioltezza contro l’ultima in classifica.

Ma il difetto è nella testa dei giocatori, che lavorano per un solo tempo a partita, buttando alle ortiche un patrimonio importante o costruito nei primi quarantacinque minuti o trovandosi con l’acqua alla gola e l’arduo compito di recuperare nella ripresa.
Ora torna la Champions League, torneo dove i giallorossi hanno esposto il miglior lato di se lo scorso anno, e chissà se la cosa si ripeterà anche in questa edizione.
Bisognerà giocare 90 minuti più recupero per affrontare al meglio i campioni d’Europa in carica del Real Madrid al Santiago Bernabeu. Calcio d’inizio alle 21:00 con diretta su Sky Sport e Rai 1.
Pagelle Chievo
:

Sorrentino 7; Tomovic 6, Rossettini 6, Bani 6, Barba 7, Rigoni 6, Radovanovic 6.5, Obi 5, Birsa 7, Stepinski 7, Giaccherini 6.5.
Subentrati: Hetemaj 6, Depaoli s.v, Léris 6.
Allenatore: Lorenzo D’Anna 6.5.
Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni 6. Partita non difficile da gestire. Equilibrato nella distribuzione dei cartellini, uno per parte. Poteva estrarne uno in più all’indirizzo di Stefano Sorrentino per perdita di tempo plateale nella ripresa del gioco. Perfetto nelle decisioni sul secondo gol della Roma, con Dzeko che parte in posizione regolare, e sul rigore richiesto da Stepinski nel primo tempo per una presunta spinta di Kolarov ai suoi danni.

Ultima modifica ilDomenica, 16 Settembre 2018 19:31

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore