logorcb

updated 3:46 PM CEST, Apr 18, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Bologna-Roma

Kluivert titolare. Ballottaggio Fazio-Marcano. Out Karsdorp, torna Pastore. Inzaghi cambia modulo e conferma Santander. Palacio ancora fuori. Nagy al posto di Pulgar.

C’è chi ha fame, come Pippo Inzaghi (all.re Bologna), e chi ha il fuoco dentro, come Eusebio Di Francesco (all.re Roma).
Il risultato, però, non cambia. Tutti vogliono vincere e ripartire, dopo le performance non all’altezza delle aspettative messe in campo finora.

Il tecnico dei giallorossi ha provato a descrivere il momento negativo della propria squadra in conferenza stampa pre gara, sottolineando che: “Siamo un po’ i lontani parenti, ma siamo sempre in tempo per tornare. Dal mio punto di vista deve scattare qualcosa dentro di noi, ritrovare quel fuoco dentro, che vi assicuro che io ho e sono veramente determinato in questo senso. Questa squadra deve ritrovarlo il prima possibile, e siccome io sono a capo di tutto ciò, sono il primo che deve fargliela tirare ai giocatori, a partire da domenica che è una delle partite in cui dobbiamo dimostrare di esserci. La gente da noi vuole quello prima di tutto ed è giusto che lo pretenda, e noi dobbiamo dimostrare di essere squadra determinata e cattiva”.
Il mister abruzzese, poi, ha spiegato come si deve affrontare la squadra emiliana, che non sta passando un momento facile: “Il Bologna è una squadra che in questo momento non ha ottenuto risultati ma la vedo quadrata e compatta, ha tenuto testa all’Inter per lunga parte della partita. È ovvio che noi dobbiamo andare lì cercando la vittoria, sapendo che quando si va a giocare contro squadre che lottano per la salvezza è sempre una partita dura e va approcciata con una mentalità veramente determinate”.
Bisogna portare a casa i tre punti, dunque, e per farlo Di Francesco si affiderà sicuramente a Robin Olsen, autore di parate decisive sia contro il Chievo che in Champions League, e a Justin Kluivert, rimasto in tribuna contro il Real Madrid, come ammesso in conferenza: “Per quanto riguarda Kluivert poteva anche essere o meno un segnale ma domani giocherà titolare. Questa è la dimostrazione che anche chi può andare in tribuna, la domenica successiva può giocare titolare perché ora abbiamo bisogno di tutti e dobbiamo dare forza a tutta la squadra. Kluivert sarà titolare domani. Olsen è il classico ragazzo che ha grande disponibilità, vuole dimostrare che tutto quello che si è detto prima o i pregiudizi non sono giusti. Questo deve continuare, perché alla prossima magari si parlerà in maniera differente. Mi auguro che questo gli dia forza per continuare quello che sta facendo. Sta facendo un grande lavoro, nonostante non conosca bene la lingua e il campionato”.
Davanti al portiere svedese, saranno confermati Alessandro Florenzi, a destra, Kostas Manolas e uno tra Federico Fazio e Ivan Marcano, al centro, con il portoghese in lieve vantaggio sull’argentino, e Aleksandar Kolarov, sulla sinistra.
Il serbo ha sì bisogno di riposo, ma non dovrebbe essere questa la partita in cui lasciare spazio a Luca Pellegrini:Parliamo sempre di Luca Pellegrini, che è un ragazzo di grandi qualità, ma sarebbe anche lui sarebbe un debuttante nella Roma. Le valutazioni che devo fare, le devo fare con attenzione, con calma, capire, perché giocare a Roma non è, magari, come giocare in altre piazze. Sicuramente Kolarov in una di queste gare riposerà, anche se non vi dico quale, ma ne ha bisogno per l’età e per i tanti impegni che abbiamo”.
A centrocampo dovrebbero tornare Bryan Cristante e Lorenzo Pellegrini a coadiuvare Daniele De Rossi, mentre partiranno dalla panchina Steven Nzonzi, ancora non al top di condizione, e Nicolò Zaniolo, il cui impiego a partita in corso non è da escludersi.

In avanti, oltre a Kluivert, ci saranno Edin Dzeko e Diego Perotti.
Ancora fuori Rick Karsdorp, mentre torna tra i convocati Javier Pastore, il quale sembra indirizzato alla panchina e potrebbe tornare in campo contro il Frosinone nel turno infasettimanale di mercoledì prossimo.

In casa rossoblù, il tecnico Inzaghi chiede un cambio di rotta alla squadra, parlando del Dall’Ara come terra di conquista troppo facile per gli avversari:Ci serve l’approccio visto contro l’Inter ma disputando una partita senza errori. È diventato troppo facile vincere qui, dobbiamo invertire la rotta”.
Il tecnico degli emiliani, inoltre, dà qualche indicazione su come scenderà in campo la squadra domani contro i giallorossi, per esempio svelando chi prenderà il posto dello squalificato Erick Pulgar: “Giocherà Nagy in sostituzione di Pulgar, è un ragazzo che ascolta e merita spazio. Ma tutti i ragazzi mi stanno mettendo in difficoltà e non è facile lasciar fuori qualcuno”.
Il mister degli emiliani, inoltre, conferma Federico Santander in attacco, mentre non sarà convocato Rodrigo Palacio, ancora fuori per problemi fisici: “Rodrigo? Voglio che guarisca bene, non si sente ancora libero e forse ci vorranno ancora dieci giorni”.
In porta ci sarà l’ex di turno, Lukasz Skorupski, mentre la linea difensiva dovrebbe essere a 3, composta da Sebastien De Maio, Danilo e Giancarlo Gonzalez.
Nel centrocampo a 5 ci saranno, oltre al già citato Adam Nagy, Federico Mattiello a destra, Mitchell Dijks largo a sinistra e i due centrali Andrea Poli e Blerim Dzemaili.
Parte, invece, dalla panchina Orji Okwonkwo, schierato nello scorso match contro il Genoa, insieme a Mattia Destro: “Okwonkwo? L’ho fatto giocare perché avevo previsto una partita del genere, nel primo tempo ha fatto tre cose importanti e lui deve continuare a mettermi in difficoltà in allenamento. Ha ora una autonomia di 60-65 minuti”.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Bologna (3-5-2): Skorupski; De Maio, Danilo, Gonzalez; Mattiello, Poli, Nagy, Dzemaili, Dijks; Falcinelli, Santander.
Allenatore: Pippo Inzaghi.
Roma (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Marcano, Kolarov; Cristante, De Rossi, Lo.Pellegrini; Kluivert, Dzeko, Perotti.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Dirige la sfida il signor Davide Massa.
Il fischietto di Imperia ha arbitrato la Roma in 13 occasioni finora, con uno score di 7 vittorie, 5 pareggi e 1 sconfitta, quest’ultima risalente alla stagione 2012/2013 quando si l’Udinese espugnò l’Olimpico per 3-2.
Da quel momento, i giallorossi sono imbattuti con l’arbitro ligure.
Con il Bologna, invece, il bilancio non è altrettanto positivo. Sono 10 i precedenti, per un ruolino di marcia che recita 3 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte.
Da annoverare un Roma-Bologna del novembre 2016 terminato 1-1.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Preti-Liberti e il quarto ufficiale Serra.
Al VAR ci saranno l’arbitro Di Bello e il guardalinee Di Liberatore.
Calcio d’inizio previsto allo Stadio Dall’Ara di Bologna per domani pomeriggio alle ore 15:00. Il match sarà visibile sui canali Sky Calcio.

Ultima modifica ilSabato, 22 Settembre 2018 17:22

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore