logorcb

updated 11:06 PM CET, Dec 6, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Hellas Verona-Roma

 Fonseca conferma Mancini, nonostante la diffida, e ripropone Kluivert a sinistra. Under per Zaniolo, squalificato. Dubbi sul terzino destro, con Spinazzola e Florenzi recuperati. Juric ripropone Di Carmine in avanti. Rientra Veloso. Arbitra Guida, al VAR Giacomelli.
Confermarsi.

Hellas Verona e Roma danno vita al posticipo domenicale della 14esima giornata di Serie A al Bentegodi, con l’obiettivo di continuare sulla falsa riga del recente passato.

I giallorossi vengono dalle due vittorie contro Brescia, in campionato, e Istanbul Basaksehir, in Europa League, entrambe per 3-0.
Paulo Fonseca (all.re Roma), però, non si accontenta delle prestazioni e chiede alla squadra di migliorare ulteriormente nel dominare match e avversario: “Devo dire che la squadra è migliorata, è vero che abbiamo fatto una buona partita. È importante il ritorno di tutti i giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare per imparare e migliorare molte cose. È vero che per me la squadra è stabile difensivamente, ma mi piace un gioco di miglior dominio sull’avversario. Non è facile qui in Italia, se vediamo la percentuale del possesso palla non è molto diversa tra le squadre, ma a me piace quando la mia squadra ha un miglior dominio della partita con la palla. Mi piace anche che la squadra giochi di più negli ultimi 30 metri, l’attacco organizzato è una cosa che dobbiamo migliorare”.
Il tecnico portoghese non avrà a disposizione, oltre ai lungodegenti Javier Pastore e Bryan Cristante, Nicolò Zaniolo, squalificato. Al posto dell’ex Primavera dell’Inter ci sarà Cengiz Under, mentre a sinistra dovrebbe spuntarla ancora una volta Justin Kluivert, dato che Enrikh Mkhitaryan sta bene ma non ha ancora i 90 minuti nelle gambe: “Quando io sono arrivato a Roma, per me Kluivert aveva bisogno di migliorare in fase difensiva. Ci abbiamo lavorato molto con lui e penso che tutti noi possiamo vedere che è un calciatore diverso in fase difensiva. È un giocatore intelligente, è un giovane che deve continuare a lavorare per migliorare l’ultima decisione. Ci stiamo lavorando con Kluivert e ha tempo per imparare e migliorare. È un calciatore che è in un buon momento. Mkhytarian? È pronto, devo dire non per giocare 90 minuti. Ogni giorno sta meglio, sta lavorando bene e penso che sia un giocatore che può entrare in qualsiasi momento nella nostra squadra, ma devo dire che non è pronto fisicamente per fare i novanta minuti”.
Sulla trequarti è confermato Lorenzo Pellegrini, mentre di punta toccherà ancora a Edin Dzeko.
La coppia di mediani è la stessa delle ultime due partite giocate dai capitolini, formata da Amadou Diawara e Jordan Veretout, mentre la linea dei difensori è riproposta identica per tre quarti, con Aleksandar Kolarov a sinistra e i due centrali Chris Smalling-Gianluca Mancini.
Quest’ultimo è in diffida, cosa che gli farebbe saltare la trasferta di Milano contro l’Inter nel prossimo turno in caso di ammonizione, ma Fonseca non si pone il problema: “No, Mancini domani giocherà”.
La situazione più complicata riguarda il ruolo di terzino destro, dove sono in tre a giocarsi il posto da titolare. Oltre a Davide Santon, autore di una prestazione più che soddisfacente in Turchia, sono in corsa Alessandro Florenzi e Leonardo Spinazzola, entrambi recuperati al cento per cento: “Noi abbiamo queste tre possibilità: Santon, Spinazzola e Florenzi. Florenzi è pronto, si è allenato con noi in questi giorni. Per la mia decisione devo pensare alle caratteristiche dell’altra squadra e alle caratteristiche della partita. Devo dire che Santon ha fatto una bellissima partita, ma anche Florenzi contro il Brescia ha fatto una buona partita. Sono tre soluzioni e domani vedremo che giocatore giocherà”.
Un nodo che verrà sciolto a ridosso del calcio d’inizio, anche se sembra in leggero vantaggio l’ex Juventus.
In porta tocca nuovamente a Pau Lopez.
In casa gialloblù, Ivan Juric (all.re Hellas Verona) descrive in conferenza stampa che tipo di partita si aspetta domani contro la Roma, sottolineando il buon momento della propria squadra: “Siamo un gruppo pieno di difetti, io ce li ho per primo, che lavora ogni giorno per toglierli sempre di più. Roma? È una squadra competitiva, gioca un bel calcio: difende molto bene, sarà una partita tosta. Con la Fiorentina abbiamo mostrato grande consapevolezza dei nostri mezzi. Dicono che siamo la sorpresa del campionato? Siamo contenti di quello che stiamo facendo, dobbiamo continuare così”.
Il tecnico degli scaligeri conferma Samuel Di Carmine nel ruolo di centravanti, preferendolo a Mariusz Stepinski: “Chi ha fatto gol la partita prima poi gioca”.
Tra i veneti recupera Miguel Veloso, che potrebbe partire titolare al centro della linea mediana: “Veloso sta bene, ha lavorato molto per non perdere la forma. Può essere una soluzione dall'inizio. Magari andiamo con prudenza, vediamo oggi”.
Accanto all’ex Genoa dovrebbero esserci gli esterni di centrocampo Davide Faraoni-Darko Lazovic e l’altro mediano Sofyan Amrabat.
Il duo sulla trequarti, invece, sarà composto dall’ex romanista Valerio Verre e Mattia Zaccagni, favorito nel ballottaggio Eddie Salcedo.
La retroguardia vedrà schierato il trio Amir Rrahmani-Salvatore Bocchetti-Koray Gunter.
A difendere i pali veronesi sarà Marco Silvestri.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Bocchetti, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Verre, Zaccagni; Di Carmine.
Allenatore: Ivan Juric.
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Veretout, Diawara; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.
Allenatore: Paulo Fonseca.
Dirige la sfida il signor Marco Guida.
 Il fischietto di Torre Annunziata ha incrociato i giallorossi in 17 occasioni, con uno score che recita 8 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte. L’ultimo match arbitrato dei capitolini risale allo scorso settembre, nel derby contro la Lazio pareggiato per 1-1.
Sono 7 i precedenti tra l’arbitro campano e il Verona, con un ruolino di marcia non proprio positivo: 1 vittoria, 3 pareggi e 3 sconfitte.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Galetto-Longo e il quarto ufficiale Pairetto.
Al VAR sono stati designati l’arbitro Giacomelli e il guardalinee Mondin.
Il calcio d’inizio del match, presso lo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, è previsto per le ore 20:45 di domenica 01 dicembre 2019.
La partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 783 del digitale terrestre) e Sky Sport HD (numero 251 del satellite).
Inoltre, per gli abbonati alla piattaforma satellitare la sfida sarà visibile anche in Streaming attraverso l’applicazione SkyGo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore