logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Parma-Roma

I giallorossi recuperano Pellegrini ed El Shaarawy. Più Dzeko che Schick in avanti. Juan Jesus torna titolare. D’Aversa ritrova Bruno Alves. Siligardi in panchina per far posto all’ex Gervinho.

Ricordi che scorrono nella mente.
Parma-Roma come ultima partita del girone d’andata non può che solleticare la memoria dei tifosi giallorossi.
Dopo il vantaggio crociato firmato da Marco Di Vaio, la squadra romana, allora allenata da Fabio Capello, ebbe la forza di ribaltare il risultato grazie alla doppietta di Gabriel Omar Batistuta.
Fu uno dei tasselli fondamentali della rincorsa allo scudetto della stagione 2000/2001.
Oggi le potenzialità di emiliani e capitolini sono totalmente diverse, ma resta una sfida di grande significato.

Eusebio Di Francesco (all.re Roma) vuole dare continuità di prestazione e risultati dopo la convincente vittoria di Santo Stefano contro il Sassuolo.
Ma il tecnico abruzzese avvisa tifosi e giornalisti che quella di domani sarà una partita completamente diversa: “I numeri sono molto chiari, il Parma è una squadra che ha fatto 25 punti, che non fa del possesso palla la sua arma migliore ma la capacità di andare in verticale, sfruttando le caratteristiche dei propri attaccanti che sono molto bravi a ripartire. Sarà una partita dove noi sicuramente andremo a fare la gara, ma la forza deve essere quella di essere bravi in preventiva cercando di dare meno possibilità agli avversari di ripartire, cosa che inevitabilmente potrà accadere durante la gara. Domani, e ve lo dico da oggi, è una partita totalmente differente, dovremo essere bravi ad interpretarla in maniera differente.
Il mister capitolino sorride per le buone notizie che arrivano dall’infermeria, che via via inizia a svuotarsi. Tra i convocati ci sarà sicuramente Lorenzo Pellegrini, il cui utilizzo a partita in corso rientra tra le possibilità, ma difficilmente partirà dal primo minuto:Pellegrini ha fatto il primo allenamento con noi ieri, anche se secondo me sta bene. Averlo a disposizione per me è un grandissimo vantaggio, avere delle alternative durante la partita, però non puoi pensarne troppi da metterne in campo, anche perché i cambi sono tre e questa valutazione la devo fare a 360 gradi ed è uno dei pensieri maggiori che ho per mettere la squadra in campo domani”.
Dunque, a centrocampo, ci saranno ancora una volta Steven Nzonzi e Bryan Cristante, mentre sulla trequarti agirà Nicolò Zaniolo, che sta attraversando un momento di forma molto positivo.

In avanti, è ballottaggio per la posizione di punta centrale, con Patrik Schick ed Edin Dzeko a giocarsi il posto.
Da quanto detto in conferenza stampa da Di Francesco, in vantaggio sembra essere il bosniaco, nonostante l’ottima prova del ceco contro il Sassuolo:Dzeko è pronto per fare il titolare, ma ad oggi entrambi possono giocare dal primo minuto. Sono valutazioni che devo fare. Anche perché sono partita molto ravvicinate e devo fare valutazioni legate ai recuperi di tutta la squadra, avendo tanti calciatori che vengono da piccoli infortuni ma sono in condizione non ottimale per reggere tutti i 90 minuti”.
Affianco al Cigno di Sarajevo ci saranno Cengiz Under, a destra, e Stephan El Shaarawy, a sinistra.

L’italo-egiziano, infatti, potrebbe partire titolare, come ammesso dallo stesso allenatore davanti ai giornalisti, ed essere sostituito nella ripresa da uno tra Justin Kluivert e Diego Perotti, con l’argentino non al top durante la rifinitura:El Shaarawy, è un altro giocatore che non può avere i novanta minuti nelle gambe ma che potrebbe essere titolare, perché ha superato pienamente l’infortunio. Diego lo valuterò, ma è un rischio fargli giocare due partite vicine anche per il minutaggio che ha avuto e per gli infortuni che ha avuto. Sono stato molto contento della sua prestazione anche a livello fisico contro il Sassuolo. Valuterò anche insieme al ragazzo il recupero. Oggi non era al top, ma in 24 ore si può migliorare.
In difesa, Di Francesco valuta il cambio di un solo elemento rispetto a mercoledì. Contro giocatori veloci come Gervinho, infatti, il tecnico pescarese ha sempre optato per Juan Jesus accanto a Kostas Manolas, con Federico Fazio in panchina.

Sulle fasce sono confermati Alessandro Florenzi e Aleksandar Kolarov, rispettivamente a destra e a sinistra.
In porta è pronto Robin Olsen.
In casa gialloblù, Roberto D’Aversa (all.re Parma) vuole mantenere la squadra in una posizione di classifica a ridosso delle big del campionato, anche se contro i giallorossi ci vorrà la partita perfetta:La Roma ha calciatori forti, di gamba. Ha una qualità importante nel possesso palla. Dovremo essere bravi a restare compatti e umili, con determinazione e voglia di vincere i duelli. Tanti calciatori della Roma sono alti, forti e dovremo essere attenti sulle palle inattive. Zaniolo? È giovane ma è forte, può fare la differenza. Dobbiamo affrontare la gara con la stessa umiltà vista con Juve, Inter e Milan”.
Sulla formazione, il tecnico parmense non si sbilancia, annunciando solo che Roberto Inglese non è al meglio della condizione, per quanto dovrebbe giocare titolare, e che Matteo Scozzarella non sarà nemmeno convocato: “Abbiamo fatto pochi allenamenti chiaramente, oggi abbiamo fatto una rifinitura. Aspetteremo domani per prendere le decisioni finali considerando la condizione fisica e gli infortuni. Inglese ha giocato a Firenze in condizioni fisiche non ottimali per tutta la partita, non si è allenato né ieri né oggi. Scozzarella non sarà convocato”.
Possiamo, però, immaginare la squadra che scenderà in campo dal primo minuto.
In porta ci sarà Luigi Sepe, mentre a difendere l’estremo difensore crociato dovrebbe esserci una retroguardia a 4 formata, da destra verso sinistra, da Riccardo Gagliolo, Alessandro Bastoni, Bruno Alves, che rientra dalla squalifica, e Simone Iacoponi.
Su quest’ultimo, che ha indossato la fascia di capitano nell’ultima sfida degli emiliani, ha speso parole di elogio proprio D’Aversa: “Iacoponi è la dimostrazione che nella vita bisogna crederci sempre perché nulla è impossibile. Sta dimostrando di giocare serenamente in A e per me è un orgoglio, per il calciatore e per l’uomo. Mi ritengo un allenatore molto fortunato perché alleno un gruppo di grandi uomini.
La mediana dovrebbe essere a 3 con il vertice basso Leo Stulac e le due mezzali Luca Rigoni-Antonino Barillà.
Ai fianchi di Inglese, nel tridente offensivo ci sarà posto per le due frecce Jonathan Biabiany e Gervinho.
Dell’ivoriano ex Roma ha parlato anche Di Francesco in conferenza stampa: “Gervinho? Ho fatto comprare tre o quattro fucili dalla società, magari gli spariamo (ride, ndr). Al di là della battuta dobbiamo limitarlo, non possiamo andare a Parma e stare sotto la traversa, sennò sarebbe una partita a rimpiattino. Noi faremo la partita e loro sfruttano questo, ma dovremo essere bravi nella fase preventiva, cercare di darsi le coperture con la superiorità numerica. Dobbiamo essere bravi nelle letture e cercare di limitarlo in partenza perché loro, con attacchi diretti o dal portiere, sfruttano tanto la gamba di questo giocatore. Il fucile però può essere anche una buona soluzione (ride, ndr)”.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Stulac, Rigoni; Gervinho, Inglese, Biabiany.
Allenatore: Roberto D’Aversa.
Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Dirige la sfida il signor Gianluca Manganiello.
Il fischietto di Pinerolo ha arbitrato la Roma in soli 2 precedenti prima di questa partita, entrambi risalenti alla scorsa stagione. Si tratta delle vittorie casalinghe contro Crotone (1-0) e Benevento (5-2).
Anche per il Parma sono due gli incroci con Manganiello, entrambi nel campionato in corso, con un bilancio di 1 vittoria e 1 pareggio.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Di Liberatore-Tonolini e il quarto ufficiale Piscopo.
Al VAR ci saranno l’arbitro Mazzoleni e il guardalinee Bindoni.
Il calcio d’inizio allo Stadio Ennio Tardini di Parma è previsto per le ore 15:00 di sabato 29 dicembre 2018. Il match sarà visibile sulla piattaforma digitale DAZN.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore