logorcb

updated 2:03 PM CEST, Oct 13, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Cagliari

 Fonseca con scelte quasi obbligate. Provato Veretout sulla trequarti, Zaniolo alto a destra con dietro Spinazzola. Out Florenzi. Dzeko torna titolare in attacco. Maran si affida agli ex romanisti Nainggolan, Olsen e Luca Pellegrini. Simeone di punta. Arbitra Massa, al VAR Longo.
La voglia di confermarsi.

Roma-Cagliari, valida come una delle sfide della settima giornata di Serie A, è la partita tra due squadre che desiderano dimostrare che quanto finora fatto di buono non sia casuale.
Gli uomini di Paulo Fonseca (all.re Roma), per di più, vogliono scrollarsi di dosso il pareggio di Europa League contro il Wolfsberg, anche se avranno a che fare con l’ennesima partita da giocare in pochi giorni.

L’allenatore portoghese, a proposito, non nasconde una leggera preoccupazione in conferenza stampa: “Mi aspetto una partita difficile e complicata, contro una squadra che sta disputando un eccellente campionato, una buona squadra, che viene da risultati positivi. Sarà una partita complicata ed esigente. Veniamo da un periodo difficile, con poco tempo a disposizione per allenarci e recuperare, la squadra ha fin qui risposto bene dal punto di vista fisico. Spero che domani potremo presentarci ad un livello sufficiente per poter vincere la partita”.
Oltre alla stanchezza, i giallorossi devono vedersela con i recenti infortuni che terranno fuori diversi giocatori. Oltre a Davide Zappacosta, out sei mesi circa per la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro, non ci sarà Alessandro Florenzi a causa dell’attacco febbrile che ne ha fermato anche la partenza per l’Austria giovedì scorso: “Purtroppo Florenzi non ha recuperato, oggi non si è allenato perché è a casa influenzato”.
Al posto dei due terzini destri, dovrebbe avere un’altra opportunità Leonardo Spinazzola, mentre in fase offensiva sulla stessa corsia ci sarà Nicolò Zaniolo.
L’ex Inter ricomporrà la stessa coppia di ali della sfida europea, con Justin Kluivert a giocare sulla sinistra.
Entrambi sono sotto la lente d’ingrandimento dopo gli errori recenti in fase d’attacco, come ammesso dallo stesso Fonseca davanti ai giornalisti: “Sono d’accordo, spesso creiamo occasioni, arriviamo negli ultimi 30 metri e sbagliamo l’ultima scelta. È successo ad entrambi più di una volta. In quella zona di campo spesso siamo poco rigorosi sull’assist e sull’ultimo passaggio, il cross. Ne abbiamo parlato anche se adesso non c’è moltissimo tempo. È un tema che abbiamo affrontato e ne abbiamo parlato. Abbiamo sottolineato l’importanza di essere più precisi in quella zona di campo, ma è una questione che riguarda la loro giovane età. Sono giovani e con il tempo la loro precisione aumenterà, fa parte di un normale percorso di crescita di un calciatore. Sarà importante migliorare da quel punto di vista ed essere più efficaci in quel momento. È un tema su cui ci stiamo concentrando e che stiamo curando”.
Con Zaniolo alto a destra, l’assenza di Lorenzo Pellegrini e la forma tutt’altro che eccellente di Javier Pastore, sulla trequarti è ballottaggio su chi dovrà essere adattato al ruolo di fantasista. Al momento il cerchio sembra stringersi su Jordan Veretout, con Bryan Cristante che, nonostante abbia ricoperto questo ruolo in passato, dovrebbe far coppia sulla mediana con Amadou Diawara: “Per quanto riguarda Pastore è difficile in questo momento per lui giocare due partite in poco tempo senza recuperare completamente. A maggior ragione adesso che sono meno di 72 ore tra una gara e l’altra. Riguardo gli altri due, Cristante ha già svolto questo ruolo in passato, ma entrambi non hanno le caratteristiche ideali per giocare per ricoprire questo ruolo. Per noi il numero 10, con cui identifichiamo questa posizione, non è quello classico, svolge funzioni diverse ed occupa spazi diversi rispetto ai soliti, ma viste le circostanze la scelta dovrà ricadere inevitabilmente su uno di loro due”.
Il francese, dunque, cercherà di servire palloni gustosi per Edin Dzeko, che torna in campo dal primo minuto dopo il riposo concessogli da Fonseca giovedì sera.
Nella retroguardia si rivede Aleksandar Kolarov a sinistra, mentre la coppia di centrali dovrebbe essere formata da Chris Smalling e uno tra Federico Fazio e Gianluca Mancini, con l’italiano al momento in vantaggio sull’argentino.
Completa l’11 titolare il portiere Pau Lopez, nonostante l’ottima prestazione di Antonio Mirante in Europa League: “Pau Lopez? Sì, giocherà dal primo minuto”.
In casa rossoblù, c’è entusiasmo per il ruolino di marcia finora portato avanti dalla squadra, ma il tecnico Rolando Maran cerca di tenere i piedi per terra e spiega come andrà affrontata la partita di domani contro un avversario che definisce completo: “La Roma è una squadra completa, con l’organico tra i migliori della Serie A, specie in avanti. Dovremo essere bravi a contenerli a livello di manovra, ma credo che nonostante gli impegni hanno una rosa molto ampia”.
Per fermare i giallorossi, Maran si affida a tutti e tre gli ex romanisti in rosa, che garantisce si siano allenati molto bene: “Li ho visti lavorare con impegno come sempre, forse bisognerebbe chiedere a loro”.
In porta, infatti, è confermato Robin Olsen, mentre a svolgere il ruolo di terzino sinistro sarà Luca Pellegrini.
Completano la retroguardia a 4, il terzino destro Fabrizio Cacciatore e la coppia di centrali Fabio Pisacane-Luca Ceppitelli.
Il ritorno più atteso nella capitale, però, è quello di Radja Nainggolan, che ha recuperato del tutto dall’infortunio ed è pronto per essere schierato titolare sulla trequarti avversaria.
Il belga agirà alle spalle del tandem offensivo formato da Joao Pedro e Giovanni Simeone.
Sulla mediana a 3 scaldano i motori Nahitan Nandez, Luca Cigarini e Marko Rog.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Cristante; Zaniolo, Veretout, Kluivert; Dzeko.
Allenatore: Paulo Fonseca.
Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Luca Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone.
Allenatore: Rolando Maran.
Dirige la sfida il signor Davide Massa.
 Il fischietto di Imperia ha arbitrato i giallorossi in 18 occasioni, con uno score piuttosto positivo che recita 8 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte.
L’ultimo precedente risale al termine dello scorso campionato, quando i capitolini prevalsero sulla Juventus per 2-0 allo Stadio Olimpico.
Sono 8 gli incroci tra il direttore di gara ligure e i sardi, per un totale di 3 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Tegoni-Alassio e il quarto ufficiale Ghersini.
Al VAR sono stati designati l’arbitro Nasca e il guardalinee Longo.
Il calcio d’inizio del match, presso lo Stadio Olimpico di Roma, è previsto per le ore 15:00 di domenica 06 ottobre 2019.
La sfida sarà trasmessa in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport HD (numero 252 del satellite).
Inoltre, per gli abbonati alla piattaforma satellitare, la partita sarà visibile anche in Streaming attraverso l’applicazione SkyGo.
 

Ultima modifica ilSabato, 05 Ottobre 2019 22:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore