logorcb

updated 1:36 PM CET, Jan 28, 2020

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Fiorentina

 Fonseca recupera Smalling, Kluivert non ce la fa. Torna Mancini dalla squalifica, ballottaggio Florenzi-Spinazzola a destra. Montella con il dubbio Chiesa. Castrovilli c’è, Boateng può partire titolare insieme a Vlahovic. Arbitra Orsato. Al VAR c’è Aureliano.
Voglia di rivalsa.

Non c’è un buon ricordo a Roma dell’ultima trasferta a Firenze. La sfida era di Coppa Italia e il risultato più che netto a favore della Viola: 7-1.

I giallorossi, che giocheranno nel capoluogo toscano l’ultima partita del 2019, vogliono cancellare quella serata storta, nonostante Paulo Fonseca non ne abbia voluto parlare nello spogliatoio, cercando di caricare i suoi in altro modo per chiudere l’anno al quarto posto: “Sappiamo che una partita a Firenze è sempre difficile per la Roma. Loro hanno una buona squadra, con giocatori molti forti che hanno fatto una bellissima partita contro l’Inter. È una partita molto difficile. Sappiamo che dobbiamo essere molto concentrati per giocare contro la Fiorentina. Non abbiamo parlato della partita dell’altra stagione”.
Il tecnico portoghese potrà contare sull’aiuto di Chris Smalling, che dovrebbe partire dal primo minuto al fianco del rientrante Gianluca Mancini, assente per squalifica contro la SPAL, formando la coppia di centrali titolare: “Smalling si è allenato ieri e oggi. Sta bene ed è un’opzione per la partita di domani”.
Se sulla sinistra della retroguardia è sicuro del posto Aleksandar Kolarov, a destra è di nuovo ballottaggio tra Leonardo Spinazzola e Alessandro Florenzi. Il capitano, infatti, è reduce dall’ottima prestazione messa in campo contro i ferraresi e potrebbe essere riproposto da titolare, anche se l’ex Juventus scalpita per giocare e sembra favorito sul compagno di squadra: “Spinazzola sta bene, è solo un’opzione tecnica”.
Sulla mediana è ancora il turno del tandem Jordan Veretout, grande ex della sfida, e Amadou Diawara, con Lorenzo Pellegrini che proverà ad imbucare gli attaccanti dalla trequarti.
Al fianco di Edin Dzeko, all’ennesima partita da titolare, ci sarà sicuramente Nicolò Zaniolo, a destra, mentre sulla sinistra si giocano il posto Diego Perotti, che sembra aver ritrovato continuità e forma fisica, e Enrikh Mkhitaryan, ultimamente schierato più da trequartista che da esterno offensivo. Non ci sarà, invece, Justin Kluivert, che nonostante sia tornato in gruppo da due settimane rimane non al meglio della condizione: “Non è pronto. Penso che è meglio non rischiarlo in questa partita. Dobbiamo aspettare più tempo per recuperarlo totalmente”.
Completa l’undici titolare il portiere Pau Lopez.
In casa viola, Vincenzo Montella (all.re Fiorentina) vuole confermare quanto di buono si è visto nel pareggio contro l’Inter dell’ultimo turno di campionato, sapendo che di fronte ci sarà un avversario di livello e che non sarà facile ritrovare la vittoria proprio domani: “Vincere? Mi manca soprattutto per la classifica anche se il morale si è risollevato dopo l’Inter. Sappiamo che affrontiamo un avversario di grande livello e di grandi alternative. È una squadra che ha la seconda difesa del campionato ma noi contro le grandi squadre ce la giochiamo alla pari, lo abbiamo dimostrato. Un episodio contro la Lazio ha cambiato la nostra stagione. Sono speranzoso perché penso che la squadra farà una grande gara”.
Il tecnico toscano resta in apprensione per le condizioni di Federico Chiesa, il quale potrebbe saltare la sfida contro i giallorossi: “Ha preso una botta alla caviglia nei primissimi minuti contro l’Inter. Aveva un buco sul collo del piede, un ematoma. Ha preso un antinfiammatorio per continuare a giocare. Non ha chiesto il cambio. Federico voleva restare in campo ma non stava bene e l’ho levato. Ieri ha fatto una risonanza e oggi lo valuteremo. Ieri non si è allenato. Vediamo come sta”.
In caso di forfait del talento fiorentino, Montella pensa al tandem di attaccanti formato da Dusan Vlahovic, in gol contro l’Inter, e Kevin Prince Boateng, sul quale il mister gigliato ha voluto spendere alcune parole davanti ai giornalisti riguardo il ruolo che occuperà in campo: “Boateng ha presenza, sa mandare dentro i compagni, non attacca da punta la porta, anche se glielo chiedo. È un giocatore di spessore che ci può dare una mano”.
L’altro giocatore uscito malconcio contro i nerazzurri è Gaetano Castrovilli, il quale, a differenza di Chiesa, è totalmente recuperato e dovrebbe giocare dall’inizio nella linea a 5 del centrocampo.
Accanto al gioiello viola, accostato anche alla Roma in ottica calciomercato, ci saranno l’altra mezzala Erick Pulgar, i due esterni della mediana Pol Lirola-Dalbert e uno tra Milan Badelj e Marco Benassi come vertice basso. Che i due siano in ballottaggio è stato ammesso dallo stesso Montella in conferenza stampa: “Milan da qualche settimana non sta molto bene fisicamente. Ha sempre dato la disponibilità per scendere in campo. Si è allenato, lo sto valutando come sto valutando la possibilità di far giocare Benassi”.
Meno dubbi in retroguardia, dove formano la linea a 3 Nikola Milenkovic, German Pezzella e Martin Caceres.
In porta è confermato Bartlomiej Dragowski.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Vlahovic, Boateng.
Allenatore: Vincenzo Montella.
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Mancini, Kolarov; Veretout, Diawara; Zaniolo, Pellegrini, Perotti; Dzeko.
Allenatore: Paulo Fonseca.
Dirige la sfida il signor Daniele Orsato.
 Il fischietto di Schio arbitra per la 28esima volta in carriera la Roma, con un ruolino di marcia piuttosto positivo nei 27 incroci passati: 11 vittorie, 11 pareggi e 5 sconfitte. L’ultimo precedente risale al 27 ottobre scorso, quando i capitolini hanno battuto il Milan per 2-1 allo Stadio Olimpico.
Sono 33, invece, i precedenti tra l’arbitro veneto e la Fiorentina, per uno score che recita 9 vittorie, 11 pareggi e 13 sconfitte.
Si annoverano due sfide tra gigliati e giallorossi dirette da Orsato, entrambe vinte da questi ultimi, una all’Olimpico e una al Franchi, tutte e due per 2-1.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Tegoni-Del Giovane e il quarto ufficiale Manganiello.
Al VAR sono stati designati l’arbitro Aureliano e il guardalinee Schenone.
Il calcio d’inizio del match, presso lo Stadio Artemio Franchi di Firenze, è previsto per le ore 20:45 di venerdì 20 dicembre 2019.
La partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport HD (numero 251 del satellite).
Inoltre, per gli abbonati alla piattaforma satellitare, la sfida sarà visibile anche attraverso l’applicazione SkyGo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore