logorcb

updated 8:25 AM CEST, May 21, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Genoa

Di Francesco cambia modulo e passa alla difesa a tre. Zaniolo falso nueve, Schick in panchina. Torna tra i convocati De Rossi. Prandelli conferma il 3-5-2. Assenti Criscito, squalificato, Gunter, Lapadula e Mazzitelli. Pronto il duo offensivo Piatek-Kouame.

Dentro o fuori.
Roma-Genoa non è mai una partita banale per la posta in palio che mette negli ultimi anni, specie per i padroni di casa.
Due stagioni fa valse ai giallorossi l’accesso diretto alla Champions League nel giorno dell’addio al calcio di Francesco Totti.
Fu una delle ultime partite disputate dai capitolini con Rudi Garcia come allenatore, esonerato qualche giornata dopo.

Ecco. La sfida di questo campionato, valida per la sedicesima giornata di Serie A, assomiglia molto all’ultimo esempio citato.
Questa volta in discussione c’è il futuro di Eusebio Di Francesco (all.re Roma), per il quale potrebbe essere fatale anche il pareggio con il Grifone.
Ecco dunque che il mister abruzzese potrebbe cambiare molto in vista del match di domani, come fatto capire tra le righe in conferenza stampa: “Tutto è possibile, al di là del discorso tecnico-tattico, la cosa più importante ora è quella di ritrovare grande spirito di squadra e abnegazione, attenzione e la capacità di vincere determinati duelli durante la partita, che è quello che ci è mancato nella gara di Plzen. Abbiamo perso troppi duelli individuali. Tutto l’aspetto tecnico-tattico va a morire se non ci sono determinate caratteristiche. Abbiamo lavorato sia sulla difesa a tre che quella a quattro nell’ultimo periodo, possiamo metterci in base alle caratteristiche dei giocatori in campo, può essere una soluzione.
Il tutto lascia immaginare, dunque, un modulo 3-4-3, con la possibilità di un ritorno alla difesa a 4 a partita in corso.

In porta, torna Robin Olsen, lasciato a riposo nella trasferta di Plzen in Champions League.
La retroguardia dovrebbe essere formata da Kostas Manolas, Federico Fazio e Juan Jesus, con Ivan Marcano di nuovo in panchina, dopo la prestazione non brillante di mercoledì sera.
Sulle fasce di centrocampo ci saranno Alessandro Florenzi e Aleksandar Kolarov, rispettivamente a destra e a sinistra, mentre al centro sarà il turno, ancora una volta, di Bryan Cristante e Steven Nzonzi.
Il tridente sarà completamente inedito, ma soprattutto giovanissimo, con Justin Kluivert e Cengiz Under a supporto di un centravanti di manovra, il cosiddetto falso nueve: Nicolò Zaniolo.

Proprio sui giovani ha speso parole interessanti Di Francesco davanti ai giornalisti:Credo che dipenda da un insieme di cose. Dalla cultura che c’è in Italia, a partire dalla stampa e dai settori giovanili. Il giovane ha un tempo di maturazione e nella maturazione ci sono anche gli errori che fanno crescere. Qua nessuno ha mai parlato che abbiamo pareggiato a Cagliari per i giovani o abbiamo perso per i giovani, o magari i giovani sono responsabili. Non condivido questo aspetto. Dico che i giovani hanno un tempo differente e metterne tanti insieme non è giusto. Come chi mi ha detto di far giocare Riccardi in certe partite, non è giusto responsabilizzare dei ragazzi momenti delicati come questi. Io lo farò perché sono anche costretto a farlo e perché ritengo che alcuni giovani abbiano caratteristiche veramente importanti e che domani voglio in campo. A Cagliari abbiamo preso gol con una linea difensiva di grande esperienza, non è giusto analizzare dare la colpa ai giovani. In Italia, come ovunque, gli errori si fanno. L’Ajax sì che fa maturare i giovani, sì che li porta, ma poi quando arrivano da noi ci sono altri passaggi, non è che sono giocatori completi. Ogni campionato ha la sua storia, ogni nazione costruisce in un certo modo. Noi dobbiamo migliorare in questo senso, però stiamo cercando di fare dei passi in avanti”.
Chi non partirà titolare, dunque, sarà Patrik Schick, che non ha convinto in questa serie di partite consecutive giocate dal primo minuto.
Torna tra i convocati, ma non dovrebbe giocare, Daniele De Rossi, che punta la Juventus settimana prossima e vuole essere vicino ai compagni e al tecnico in questo momento complicato della sua squadra:Ieri De Rossi ha fatto un terzo dell’allenamento, non tutto. Sarà sicuramente convocato al di là delle risposte che mi darà oggi, nel primo allenamento reale che sosterrà con la squadra. Lo valuteremo. Io ho il desiderio che lui stia con la squadra e lui ha il desiderio di stare con noi. Credo sia la cosa più importante al di là del suo utilizzo”.
Convocato anche Diego Perotti, per il quale non è escluso l’impiego a partita in corso: “Diego dopo quella partita ha avuto due giorni di recupero dopo aver fatto un quarto d’ora, per far capire che la sua condizione non era ottimale. Avendo la necessità e poca scelta, sia davanti che in mezzo, ho cercato di rimetterlo in campo. Ma ci siamo resi conto con il calciatore che aveva bisogno di un tempo in più. Il fatto che sia andato in tribuna a Plzen significa che non ha ancora la condizione ottimale. L’ho rivisto negli ultimi due-tre giorni allenarsi con maggiore continuità e ricercare la sua qualità migliore, il dribbling. Mi auguro, anche oggi, da lui risposte importanti per utilizzarlo domani a partita in corso”.
Da segnalare, infine, la prima convocazione anche per il giovane della primavera, Andrea Marcucci.

In casa rossoblù, Cesare Prandelli (all.re Genoa) è a sua volta alle prese con alcune assenze importanti, tra squalificati, come Domenico Criscito, e infortunati.
Non partiranno alla volta della capitale, infatti, anche Gianluca Lapadula, Koray Gunter e l’ex giallorosso Luca Mazzitelli, come annunciato dal tecnico in conferenza stampa:Gunter, Lapadula e Mazzitelli saranno indisponibili”.

L’ex CT della nazionale, poi, ha dimostrato di avere le idee chiare su come il Grifone dovrà affrontare i giallorossi, squadra da lui allenata per pochi mesi ma di cui conserva ottimi ricordi: “Il Genoa va a Roma per cercare la prestazione. Dobbiamo avere coraggio e affrontare avversari più forti a viso aperto. Qui ho trovato ambiente familiare e grande professionalità. Il modulo per ora resta il 3-5-2. Dobbiamo tenere sempre nel vivo del gioco Piatek e Kouame. Sandro è a posto fisicamente, ma nelle ultime settimane ha avuto un netto miglioramento. Roma sembra un tabù, ma la “prima volta” spesso è un obiettivo che si deve saper prendere. Nel tempo cambieremo qualcosa. La Roma per me è emozione, anche se sono rimasto lì solo due mesi ho solo ricordi piacevoli”.
Dunque sarà ancora 3-5-2, con il tandem offensivo formato dal capocannoniere dei liguri Krzysztof Piatek e il giovane Christian Kouame.
Alle loro spalle ci sarà il quintetto di centrocampo composto, da destra a sinistra, da Romulo, Oscar Hiljemark, Sandro, Daniel Bessa e Darko Lazovic.
In difesa, l’ex Ervin Zukanovic sostituirà Criscito, con Davide Biraschi e Cristian Romero a completare la retroguardia.
Sarà Ionut Radu a difendere i pali della squadra genovese.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (3-4-3): Olsen; Manolas, Fazio, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under, Zaniolo, Kluivert.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Genoa (3-5-2): Radu; Zukanovic, Biraschi, Romero; Romulo, Hiljemark, Sandro, Bessa, Lazovic; Piatek, Kouame.
Allenatore: Cesare Prandelli.
Dirige la sfida il signor Marco Di Bello.
Il fischietto di Brindisi ha arbitrato i giallorossi in 8 occasioni, con uno score più che positivo: 7 vittorie e 1 pareggio.
Con il direttore di gara pugliese, invece, i rossoblù hanno vinto soltanto 1 volta in 7 precedenti.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Di Vuolo-Tasso e il quarto ufficiale Giua.

Al VAR ci saranno l’arbitro Chiffi e il guardalinee Mondin.
Il calcio d’inizio del match, allo Stadio Olimpico di Roma, è previsto per le 20:30 di domenica 16 dicembre 2018. La partita sarà fruibile sui canali Sky Sport Uno (201 del satellite e 372 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (202 del satellite e 373 del digitale terrestre) o su Sky Sport canale 251 del satellite.

Ultima modifica ilSabato, 15 Dicembre 2018 21:18

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore