logorcb

updated 1:36 PM CET, Jan 28, 2020

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Juventus

 Giallorossi con gli stessi undici di domenica scorsa. Unico ballottaggio a destra, con l’idea Cetin terzino. Convocato Bruno Peres. Sarri si affida a Rabiot e Ramsey, con Dybala e Ronaldo a formare il tandem offensivo. Acanto a Bonucci c’è Demiral. Arbitra Guida, al VAR Mazzoleni.
Ci sono sfide che vanno al di là del risultato, oltre la classifica, a prescindere dagli obiettivi.

Roma-Juventus è una di queste, una classica del campionato italiano, che arriva al termine del girone di andata.

I giallorossi sono reduci dalla sconfitta contro il Torino nella prima uscita del 2020, ma Paulo Fonseca (all.re Roma) si dice fiducioso sul cambio di rotta della sua squadra: “Sì. I calciatori si sono allenati molto bene questa settimana, ma lo abbiamo fatto anche la settimana precedente ed abbiamo perso. La Juventus non è una partita normale, so che è speciale. Dobbiamo capire che è una partita che non possiamo sbagliare. Concentrazione totale. È una partita per cui i calciatori sono molto motivati. Quando abbiamo questo tipo di partite non sono preoccupato, lo sono di più contro Torino e Sassuolo e contro le altre squadre. In queste partite importanti concentrazione e motivazione sono alte”.
Per affrontare al meglio i bianconeri servirà molta attenzione specialmente in difesa, li dove il tecnico lusitano sta cercando di prendere le giuste contromisure, a scapito del cambio modulo. Il dubbio, infatti, resterà fino all’ultimo tra una linea a 3 e una a 4, per quanto si potrebbe partire con il classico 4-2-3-1.
Per quanto riguarda gli interpreti, invece, c’è un solo ballottaggio in essere e riguarda il ruolo di terzino destro.
Nelle ultime ore, infatti, sta prendendo quota l’opzione Mert Cetin, dato che Leonardo Spinazzola non è al meglio e Alessandro Florenzi non ha brillato contro il Torino. La riserva sarà sciolta solo a poche ore dal match, con il difensore turco che sarebbe in vantaggio anche su Federico Fazio e Juan Jesus in caso di linea difensiva a 3.
Qualora dovessero essere 4 i difensori, completerebbero la retroguardia i centrali Chris Smalling-Gianluca Mancini e Aleksandar Kolarov a sinistra.
Sulla mediana è confermato il duo Jordan Veretout-Amadou Diawara, con Bryan Cristante che sarà convocato ma partirà dalla panchina essendo fermo da qualche mese: “Cristante è pronto, si è allenato tutti questi giorni. Sta bene, non è nella migliore condizione, ma è pronto per essere convocato”.
La linea dei trequartisti sarà ancora una volta priva di Justin Kluivert, oltre che di Enrikh Mkhitaryan, uscito malconcio dopo la sfida con i granata. L’olandese, nello specifico, dovrebbe tornare a disposizione per la prima giornata del girone di ritorno: “Kluivert penso che si allenerà dalla prossima settimana con noi”.
A sinistra, dunque, dovrebbe toccare ancora una volta a Diego Perotti, mentre al centro della trequarti proverà a smistare palloni Lorenzo Pellegrini. A destra è confermato Nicolò Zaniolo, mentre Cengiz Under si accomoda in panchina. A proposito del turco, Fonseca ha voluto precisare in conferenza stampa che: “È un giocatore che sta migliorando fisicamente e tatticamente, non gioca perché Zaniolo sta facendo bene, solo per questa ragione, ma non stiamo pensando di cederlo”.
Davanti ci sarà Edin Dzeko, mentre a difendere la porta capitolina sarà Pau Lopez. Torna tra i convocati Bruno Peres.
In casa bianconera, Maurizio Sarri (all.re Juventus) riparte dalla netta vittoria contro il Cagliari dello scorso turno e chiede alla squadra di continuare sulla falsariga di quanto visto sinora, con una forma fisica di livello assoluto: “Dobbiamo proseguire in quello fatto con il Cagliari. Per un periodo ci è mancata continuità all’interno delle partite, in cui abbiamo alternato spezzoni diversi. Ora sembriamo in miglioramento sotto questo aspetto e dobbiamo cercare la continuità sul periodo”.
Sulla Roma, poi, ha espresso parole di elogio, specialmente riguardo il lavoro di Fonseca, e ha spiegato come andranno affrontati i giallorossi: “Fonseca lo avevo indicato a inizio campionato perché avevo visto il suo Shakhtar. Mi aspettavo desse una bella impronta alla sua squadra e ci è riuscito nonostante tanti infortuni perché è un allenatore di altissimo livello. Se giocheranno con la linea a tre ci cambiano i movimenti nel pressing, ma abbiamo già incontrato formazioni con questo assetto e siamo pronti. Il pericolo più grande è che la Roma ha tecnica e gamba, può allungarsi ma porta ad allungarsi anche gli avversari e a quel punto è pericolosissima perché è capace di grandi strappi e accelerazioni. Bisogna evitare di farsi spezzare in due tronconi”.
Per vincere nella capitale, cosa successa solo una volta negli ultimi nove confronti all’Olimpico, Sarri si affida in blocco allo stesso undici titolare schierato contro i sardi, a partire dal portiere Wojciech Szczęsny. In difesa c’è un unico dubbio da sciogliere, con Matthijs De Ligt ancora non al meglio e Merih Demiral che va verso la conferma da titolare per la seconda partita consecutiva. Accanto al turco ci sarà Leonardo Bonucci, mentre gli esterni di retroguardia saranno Juan Cuadrado e Alex Sandro.
Miralem Pjanic agirà davanti alla difesa, affiancato dalle mezzali Blaise Matuidi e Adrien Rabiot. Alle spalle del tandem offensivo Paulo Dybala-Cristiano Ronaldo, giocherà Aaron Ramsey.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Cetin, Smalling, Mancini, Kolarov; Veretout, Diawara; Zaniolo, Pellegrini, Perotti; Dzeko.
Allenatore: Paulo Fonseca.
Juventus (4-3-1-2): Szczęsny; Cuadrado, Demiral, Bonucci, Alex Sandro; Matuidi, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Dybala, Cristiano Ronaldo.
Allenatore: Maurizio Sarri.
Dirige la sfida il signor Marco Guida.
 Il fischietto di Torre Annunziata ha arbitrato già 18 partite dei giallorossi, ultima delle quali al Bentegodi, quando i capitolini si imposero sull’Hellas Verona per 1-3. Lo score sinora recita 9 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte.
Tra i bianconeri e l’arbitro campano, invece, si annoverano 16 precedenti, con un ruolino di marcia più che positivo: 11 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Meli-Fiorito e il quarto ufficiale Giacomelli.
Al VAR sono stati designati l’arbitro Mazzoleni e il guardalinee Paganessi.
Il calcio d’inizio del match, presso lo Stadio Olimpico di Roma, è previsto per le ore 20:45 di domenica 12 gennaio 2020.
La partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport HD (numero 251 del satellite).
Inoltre, per gli abbonati alla piattaforma satellitare, la sfida sarà visibile in Streaming attraverso l’applicazione SkyGO.

Ultima modifica ilSabato, 11 Gennaio 2020 17:20

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore