logorcb

updated 11:42 AM CET, Feb 19, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Lazio

Di Francesco conferma il 4-2-3-1, così come Santon ed El Shaarawy. La sorpresa potrebbe essere Florenzi esterno destro offensivo. Prima convocazione per Coric. Inzaghi senza Lukaku. Radu c’è, ma in panchina. Rispetto a Udine tornano Immobile, Marusic e Lucas Leiva.

Una volta qualcuno disse: “Il Derby non si gioca, si vince”.
Quel qualcuno è Rudi Garcia, ai tempi in cui allenava la Roma. Adesso c’è Eusebio Di Francesco sulla panchina dei giallorossi, il quale è più in linea con la visione del collega biancoceleste Simone Inzaghi, considerando la stracittadina romana: “Una partita a sé”.

Ovviamente nessuno dei due farebbe scendere in campo la propria squadra per perdere questo match, che ha valenze significative ma diverse per i due club.
La Roma deve confermare quanto di buono si è visto nell’ultimo turno di campionato contro il Frosinone, avversario non irresistibile ma comunque schiantato per 4-0.
Nella conferenza stampa pre gara, il tecnico abruzzese però non ha voluto rivelare, in maniera diretta, quale modulo sarà usato domani in partita, per quanto tutto lasci pensare ad una conferma del 4-2-3-1: “Può essere sempre un punto di partenza, c’è ancora da lavorare e migliorare determinati meccanismi, però mi permette di lavorare su due sistemi di gioco. Questo lo sapevo già in partenza e ve lo avevo detto anche in passato. È ovvio che molto dipende dall’atteggiamento che si ha in campo, che fa sempre la differenza, al di là dei numeri”.
Di questo modulo saranno sicuramente interpreti, oltre a Robin Olsen tra i pali, Daniele De Rossi e Edin Dzeko, cui il mister chiede grande collaborazione anche nella manovra di squadra:Domani De Rossi sarà il capitano della squadra. Edin deve avere grande partecipazione alla nostra manovra, è quello che mi interessa, la disponibilità nei confronti dei compagni. Sono convinto che domani la ritroverà, visto che partirà titolare”.
I
l mister dei capitolini, poi, ha parlato di soprese, ovviamente non svelate davanti alla stampa. Tra queste potrebbe esserci la conferma di Davide Santon come terzino destro e lo spostamento in avanti, da ala offensiva, di Alessandro Florenzi.
Su un possibile impiego in attacco del calciatore romano, infatti, Di Francesco ha speso parole interessanti:Alessandro secondo me fa molto meglio l’esterno basso o alto rispetto alla mezzala, ci vogliono altre caratteristiche tattiche per leggere certe situazioni. Ci sono giocatori più bravi ad avere come riferimento la linea laterale e lui è uno di quelli. Alessandro è un giocatore che in alternativa può fare anche l’esterno alto più che la mezzala”.
A completare l’attacco ci sarà Stephan El Shaarawy a sinistra, mentre la retroguardia sarà composta, oltre che da Santon, da Federico Fazio, Kostas Manolas, che ha svolto regolarmente la rifinitura, e Aleksandar Kolarov.
Vicino a De Rossi dovrebbe esserci Steven Nzonzi nel tandem davanti alla difesa, con Javier Pastore a rifinire l’azione nella trequarti avversaria.
Da segnalare la prima convocazione per l’ex Dinamo Zagabria Ante Coric, voglioso di esordire in maglia giallorossa, mentre è ancora out Diego Perotti, per il fastidio al flessore avvertito dopo la sfida al Bologna.
In casa laziale, il tecnico Simone Inzaghi vuole portare avanti il momento positivo dei suoi, ma non crede alla crisi della Roma:La Roma non è in difficoltà, è solo un periodo come lo era il nostro nelle prime due giornate. Non abbiamo iniziato bene, ma ora la squadra ha ritrovato certezze”.

L’allenatore dei biancocelesti, come il collega giallorosso, si limita poi a dare qualche informazione sulla rosa, che sarà al completo ad eccezione del solo Jordan Lukaku.
Torna tra i convocati Stefan Radu, dopo i problemi fisici delle scorse settimane, mentre Luiz Felipe corre verso la conferma dal primo minuto: “Togliendo Lukaku, dovrei avere tutti gli uomini a disposizione. Radu si è allenato bene, Luiz Felipe si è allenato bene e ha fatto 75 minuti di alto livello”.
Il modulo dovrebbe rimanere quello di Udine, ossia il 3-5-1-1. Dovrebbero cambiare, invece, alcuni interpreti rispetto alla sfida contro i friulani, con il rientro di Ciro Immobile, punta centrale, Milinkovic-Savic e Lucas Leiva, a centrocampo, mentre Adam Marusic riprenderà posto sulla corsia di sinistra.
A servire palloni alle spalle di Immobile ci sarà Luis Alberto, anche se rimane in ballottaggio fino all’ultimo con Caicedo.
Thomas Strakosha in porta, Francesco Acerbi e Wallace centrali di difesa, Marco Parolo e Senad Lulic sulla mediana completano lo schieramento di Inzaghi.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Florenzi, Pastore, El Shaarawy; Dzeko.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Felipe Luiz, Acerbi, Wallace; Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.
Allenatore: Simone Inzaghi.
Arbitra la sfida il signor Gianluca Rocchi.
Con 37 precedenti, la Roma è la squadra più arbitrata in assoluto dal fischietto toscano, con uno score che recita, finora, 15 vittorie, 11 pareggi e 11 sconfitte.
Sono 34, invece, le volte in cui il direttore di gara di Firenze ha incrociato la Lazio, per un totale di 14 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte.
Rocchi, inoltre, ha diretto ben 5 stracittadine romane sinora, conclusesi tutte con la vittoria della squadra che giocava in casa: 4 per la Roma e 1 sola per la Lazio.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Di Liberatore-Tonolini e il quarto uomo Maresca.
Al VAR ci saranno l’arbitro Irrati e il guardalinee Vivenzi.
Calcio d’inizio allo Stadio Olimpico di Roma, previsto per domani alle ore 15:00, con diretta sui canali Sky Calcio. Attesi circa 45:000 spettatori sugli spalti.

 

Ultima modifica ilSabato, 29 Settembre 2018 17:59

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore