logorcb

updated 9:25 PM CEST, Oct 21, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Milan

Di Francesco con centrocampo obbligato. Torna titolare De Rossi. Florenzi in avanti, alle sue spalle Santon. Gattuso si affida a Piatek dal primo minuto. Musacchio-Romagnoli il tandem di difesa. Arbitra Maresca.

Così lontani ma così vicini.
I momenti attraversati da Roma e Milan sono molto diversi, con i giallorossi in crisi e i rossoneri in ascesa.
Eppure a separarli in classifica è solamente un punto e i capitolini proveranno a voltare pagina dopo l’imperdonabile debacle in Coppa Italia contro la Fiorentina, tentando il sorpasso proprio ai rossoneri che occupano il quarto posto.
Eusebio Di Francesco (all.re Roma) sa, però, che l’impresa non è delle più facili, in quanto l’avversario è reduce da risultati importanti: “Il Milan tre partite fa poteva essere nella nostra stessa situazione, in difficoltà. Una settimana spesso fa cambiare tutto: giudizi, opinioni, momenti positivi. Hanno fatto due ottime prestazioni in coppa, giocando sì una partita più difensiva, ma ha nelle corde questo modo di giocare e non sarà una partita facile. È una squadra organizzata che sta attraversando un buon momento.

Le assenze di Steven Nzonzi e Bryan Cristante a centrocampo per squalifica, senza contare i lungodegenti, costringeranno il tecnico abruzzese a rivedere i piani sulla mediana, dove provvidenzialmente rientrerà Daniele De Rossi dal primo minuto.
Sulle condizioni del capitano giallorosso ha speso parole confortanti lo stesso Di Francesco in conferenza stampa:Mi auguro che possa dare una prestazione dal punto di vista della presenza, dell’aiuto generale, della capacità di stare in campo e di essere un po’ il mister dentro la partita. Questo è molto importante per me in questo momento. I veri dubbi sono realmente come starà in partita fisicamente perché non ha mai giocato. De Rossi, in questo momento, rimane un punto interrogativo in questo senso, ma si è allenato con costanza nell’ultimo periodo ed ha dato risposte positive, anche quando calciava, mentre aveva fastidio inizialmente. In questo momento riesce a fare tutto senza avere dolore. È una base importante da cui ripartire.
Accanto a De Rossi ci sarà Lorenzo Pellegrini. I due romani tenteranno di fare da diga davanti alla retroguardia, che dovrebbe essere composta da Davide Santon, a destra, dai centrali Kostas Manolas-Federico Fazio e da Aleksandar Kolarov a sinistra.

In avanti, è ballottaggio tra Alessandro Florenzi e Justin Kluivert per un posto da esterno offensivo destro, anche se il nazionale azzurro sembra favorito sull’olandese, mentre sulla sinistra è confermato l’ex milanista Stephan El Shaarawy.
Nicolò Zaniolo si riprende la trequarti, dopo due partite giocate come ala destra, e agirà alle spalle di Edin Dzeko, che sembra aver smaltito il nervosismo mostrato a Firenze mercoledì pomeriggio:Credo sia stata la parte più brutta di una sconfitta dolorosa. Edin è stato il primo a chiedere scusa pubblicamente a tutta la squadra per quello che è accaduto, perché è un giocatore di esperienza. Al di là di quello che guadagna una persona nel calcio, siamo uomini, ha avuto un atteggiamento sbagliato e non deve più succedere. Nelle difficoltà dobbiamo essere ancora più uniti”.
Completa l’11 titolare il portiere Robin Olsen.

In casa rossonera, Gennaro Gattuso (all.re Milan) avverte i suoi dei pericoli che nasconde la trasferta di Roma ed esalta le qualità avversarie, focalizzandosi specialmente su Zaniolo:Hanno vinto le ultime tre in casa, Di Francesco fa bene da tanti anni e dobbiamo stare attenti. Zaniolo? Lo ammiro moltissimo. L’ho seguito lo scorso anno perché ho allenato quattro mesi in Primavera. Sta dimostrando grandissima qualità. È una fortuna per il calcio italiano, spero non si perda. Uno dei talenti più grandi del calcio italiano”.
Il tecnico calabrese ha intenzione di allungare su una delle dirette avversarie per la Champions League e per farlo si affiderà alla migliore squadra possibile da schierare nel canonico 4-3-3.
In porta ci sarà Gianluigi Donnarumma, mentre la linea difensiva dovrebbe essere composta dalla coppia di centrali formata da Mateo Musacchio e Alessio Romagnoli e dai due terzini Ricardo Rodriguez, a sinistra, e Davide Calabria, a destra.
Sulla mediana, la regia sarà affidata a Tiémoué Bakayoko, giocatore ritenuto fondamentale in questo momento da Gattuso: “Se si può fare a meno di Bakayoko? Adesso no, se ci saranno i presupposti dovrà rimanere. Non tengo io la contabilità, ma spero possa diventare fondamentale negli anni per la società”.
Accanto al francese giocheranno Franck Kessié e Lucas Paquetà.
Suso e Hakan Calhanoglu agiranno ai fianchi del neoacquisto rossonero Krzysztof Piatek, autore di una doppietta all’esordio in maglia milanista, nella sfida di Coppa Italia vinta contro il Napoli.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Romagnoli, Musacchio, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu.
Allenatore: Gennaro Gattuso.
Dirige la sfida il signor Fabio Maresca.
Sono solamente 3 i precedenti della Roma, imbattuta, con il fischietto di Napoli. Lo score, infatti, recita 2 vittorie e 1 pareggio. L’ultimo incrocio tra i giallorossi e Maresca risale alla scorsa Serie A, quando De Rossi e compagni vinsero all’Olimpico contro il Torino per 3-0.
Anche il Milan non ha mai perso nelle 5 partite sinora dirette dall’arbitro partenopeo: 3 vittorie e 2 pareggi.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Carbone-Lo Cicero e il quarto ufficiale Abbattista.
Al VAR ci saranno l’arbitro Calvarese e il guardalinee Di Liberatore.
Il calcio d’inizio del match, presso lo Stadio Olimpico di Roma, è previsto per le ore 20:30 di domenica 3 febbraio 2019.
La partita sarà visibile sui canali Sky Sport Uno (201 del satellite, 372 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A ( 202 del satellite, 373 del digitale terrestre) e Sky Sport (251 del satellite). Inoltre, per gli abbonati alla piattaforma satellitare, la sfida potrà essere vista in streaming sull’applicazione Sky Go.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore