logorcb

updated 3:51 PM CEST, Jun 12, 2019

Serie A, le probabili formazioni di Sassuolo-Roma

 Ranieri perde Manolas. Ballottaggio Juan Jesus-Marcano per sostituire il greco. Idea Pastore sulla trequarti, De Rossi e Zaniolo in panchina. Pellegrini convocato. Neroverdi senza Peluso, Magnani, Sensi e Bourabia. Locatelli dal primo minuto. Corsa a tre per il ruolo da centravanti. Arbitra Maresca di Napoli.
Vincere per sperare e calmare le acque.
I tre punti potrebbero avere un peso specifico non indifferente per la Roma, impegnata nel penultimo turno di campionato su un campo storicamente amico.
Al Mapei Stadium contro il Sassuolo, infatti, i giallorossi hanno sempre vinto nei 5 precedenti fin qui giocati.
Battere i neroverdi significherebbe continuare a sognare un quarto posto più che complicato e a stemperare leggermente la tensione accumulata nella capitale nei giorni scorsi, a seguito del mancato rinnovo del contratto di Daniele De Rossi da parte della società di James Pallotta.

Una situazione che Claudio Ranieri (all.re Roma) si augura possa fungere da stimolo positivo per la squadra in campo: “Io credo che debba essere uno stimolo positivo e propositivo. Ormai i giocatori sono abituati a tutto. Poteva essere uno stimolo negativo anche il fatto di tutte quelle le voci sull’allenatore del futuro, i ragazzi non hanno mai mollato. Mi auguro invece che questo fatto sia uno sprone a fare bene, perché ci sono due partite da completare, c’è ancora una piccola possibilità però dobbiamo avere la coscienza a posto di aver fatto il massimo che potevamo fare”.
Contro gli emiliani, però, il tecnico testaccino non potrà fare affidamento su Kostas Manolas, fermatosi nell’allenamento di rifinitura a causa di una distorsione alla caviglia.
Si prospetta, dunque, un ballottaggio tra Juan Jesus e Ivan Marcano su chi possa sostituire il greco e affiancare Federico Fazio al centro della difesa.
A completare la retroguardia dovrebbero essere, ancora una volta, Alessandro Florenzi, a destra, e Aleksandar Kolarov, a sinistra.
I dubbi maggiori, però, sono a centrocampo, dove Ranieri dovrà decidere se far giocare o meno il proprio capitano: “Se giocherà? Parlerò con lui e vedremo”.
Al momento, però, sembra più accreditata l’ipotesi che De Rossi possa partire dalla panchina, al pari di un altro romano, Lorenzo Pellegrini. Il giovane centrocampista giallorosso, infatti, ha recuperato dal fastidio muscolare accusato contro la Juventus, ma non è al meglio e potrebbe entrare a partita in corso: “Pellegrini diciamo che non è grave, è la solita vecchia cosa che gli si acuisce, però credo di averlo a disposizione per sabato e se non lo sarà per sabato ce lo avrò sicuramente per la prossima settimana”.
Nel tandem davanti alla difesa, quindi, dovrebbero partire titolari Steven Nzonzi e Bryan Cristante, con uno tra Nicolò Zaniolo e Javier Pastore schierato sulla trequarti. Dalle ultime indiscrezioni, sembra che El Flaco sia leggermente favorito sul talento ex Inter, che ha disputato in gruppo solo due allenamenti: “L’aspetto Zaniolo riprende oggi, aveva il solito polpaccio indurito, oggi farà lavoro differenziato, mentre gli altri faranno lavoro di scarico”.
In avanti è confermato Edin Dzeko punta centrale, mentre ai fianchi del bosniaco ci saranno Stephan El Shaarawy e uno tra Justin Kluivert e Cengiz Under, con l’olandese favorito sul collega di reparto turco.
Tra i pali dei capitolini sarà ancora il turno di Antonio Mirante.
In casa neroverde, Roberto De Zerbi (all.re Sassuolo) ha assicurato in conferenza stampa che la squadra giocherà per vincere e raggiungere il decimo posto in classifica, obiettivo stagionale degli emiliani, rispondendo a tono a chi accusa i suoi di scarso impegno nel finale di campionato: “Noi vogliamo cercare di fare risultato per avvicinarci al decimo posto, per consolidare la nostra posizione. Non sarà facile perché nelle ultime giornate quello che sposta ancora più dei valori è il calendario, noi abbiamo Roma e Atalanta, due squadre in corsa per il loro obiettivo e sono partite vere al 100%. È strano che il Sassuolo vada a Torino a giocarsi la partita, e si sente chiedere di farlo anche con Roma e Atalanta, è una mentalità da poca roba, il Sassuolo giocherà sempre al 100%, chi se lo chiede è un cioccolataio. Noi siamo andati a fare una partita corretta, rispettando tutto e tutti ma non possiamo essere additati come scorretti. Noi abbiamo conquistato i punti senza piangere, senza additare qualcuno: il Chievo qui era retrocesso e ha fatto una gran partita”.
Il tecnico del Sassuolo non avrà a disposizione alcuni elementi importanti della propria rosa. Oltre allo squalificato Mehdi Bourabia, infatti, mancheranno gli infortunati Federico Peluso, Giangiacomo Magnani e Stefano Sensi.
Per quest’ultimo la stagione si è conclusa in anticipo, a seguito di uno scontro fortuito violento nell’allenamento di mercoledì, nel quale ha riportato la frattura dello scafoide della mano destra e per la quale è stato già operato.
A centrocampo, dunque, si rivede Manuel Locatelli che comporrà la mediana insieme a Francesco Magnanelli e Alfred Duncan.
La retroguardia a 4 sarà formata dalla coppia di centrali Merih Demiral-Gian Marco Ferrari e dai terzini Pol Lirola e Rogerio, rispettivamente a destra e a sinistra.
È corsa a tre, invece, nel tridente offensivo per il ruolo di centravanti. In vantaggio c’è El Khouma Babacar, ma in lizza restano anche Alessandro Matri e Filip Djuricic, mentre ricopriranno il ruolo di esterni offensivi Domenico Berardi e Jeremie Boga.
Completa l’undici titolare Andrea Consigli in porta.
Andiamo a riepilogare le probabili formazioni:
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Ferrari, Demiral, Rogerio; Locatelli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Babacar, Boga.
Allenatore: Roberto De Zerbi.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Juan Jesus, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Kluivert, Pastore, El Shaarawy; Dzeko.
Allenatore: Claudio Ranieri.
Dirige la sfida il signor Fabio Maresca.
 I giallorossi sono imbattuti nelle partite arbitrate dal fischietto di Napoli, con uno score di 3 vittorie e 2 pareggi su 5 precedenti totali. L’incrocio più recente tra il direttore di gara partenopeo e i capitolini risale alla vittoria sull’Empoli allo Stadio Olimpico per 2-1 di marzo.
Al contrario, i neroverdi non hanno mai vinto con Maresca arbitro. Il ruolino di marcia recita 1 pareggio e 3 sconfitte su 4 precedenti totali.
Completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Longo-Villa e il quarto ufficiale Dionisi.
Al VAR sono stati designati l’arbitro Chiffi e il guardalinee Alasso.
Il calcio d’inizio del match, presso il Mapei Stadium di Reggio Emilia, è previsto per le ore 20:30 di sabato 18 maggio 2019.
La partita sarà trasmessa in esclusiva in streaming sulla piattaforma digitale DAZN.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore