logorcb

updated 11:06 PM CET, Dec 6, 2019
Calcio

Calcio (383)

SAMPDORIA - ROMA TRA STORIA E STATISTICHE

 samp roma

 

Partite giocate in Serie A: 54
Vittorie Sampdoria: 26
Vittorie Roma: 8
Pareggi: 20
Goal fatti Sampdoria: 69
Goal fatti Roma: 41
Goal fatti entro 45° Sampdoria: 35
Goal fatti entro 45° Roma: 19
Goal fatti dopo 45° Sampdoria: 34
Goal fatti dopo 45° Roma: 22

Terreno poco amico quello di Genova sponda Sampdoria per la squadra giallorossa. Si annoverano difatti solamente 8 vittorie su 54 match disputati contro le 26 blucerchiate. Venti sono i pareggi. Complessivamente i goal fatti dalla Samp sono 69 contro i 41 giallorossi. E se al primo tempo la Sampdoria ne ha messi a segno 35 subendone 19, la Roma al secondo ne ha fatti 22 contro i 34 dei padroni di casa. Tra le otto vittorie giallorosse , la più larga risale alla stagione 2006/2007, quando il referto arbitrale segnò il 2-4. Dopo il vantaggio di Volpi al minuto 14, la Roma, anzi Francesco Totti si scatenò segnando una doppietta tra cui un goal che ancora è vivo nella mente dei tifosi giallorossi per la maestria e spettacolarità. Fatto sta che al minuto 13 il capitano giallorosso siglò il pari. Al 33’ Simone Perrotta portò gli ospiti sull’1-2 ed al 44’ Panucci mise l’ipoteca sul match: 1-3. Nel secondo tempo si attesero 26 minuti prima di rivedere una rete: al 73’ ancora il capitano giallorosso Totti ad entrare nel tabellino dei marcatori. La partita si concluse con il goal su rigore di Flachi al 92’, risultato finale, Roma battè Samp 4-2. La vittoria più larga dei padroni di casa invece, corrisponde alla stagione 1989/1990, stesso risultato ma a parti invertite: 4-2. I marcatori del match furono nell’ordine Salsano, Roberto Mancini, Desideri, Rizzitelli ed una doppietta di Gianluca Vialli. Due sono invece i precedenti alla giornata numero 24: il primo risale alla stagione 1969/1970 dove prima Corni al 49’ e poi Cristin all’85 sigillarono il punteggio sul 2-0. Il secondo è allocato invece alla 1975/1976 quando Saltutti all’84’ firmò l’unico goal della partita, punteggio finale Sampdoria 1 Roma 0. Sotto questo punto di vista le vittorie giallorosse sono ferme a zero. Tra le otto vittorie invece, solamente due provengono dai precedenti del girone di ritorno: il primo si registrò nella stagione 1996/1997, quando a Moriero e Balbo rispose l’aereoplanino, allora ancora centravanti della Doria. Il secondo è un perentorio 0-3, di data recente: stagione 2007/2008, Panucci,  Pizarro e Cicinho condannarono la Samp alla sconfitta. La stessa partita tuttora corrisponde all’ultima vittoria romanista in terra genovese sponda Samp  per quanto riguarda il computo dei precedenti al Ferraris. Sotto questa analisi, escludendo lo 0-3 a tavolino di Cagliari, la Roma non vince con un simile risultato dalla stagione 2008/2009, quando a Napoli Mexes, Juan e Vucinic finirono sul referto arbitrale alla voce marcatori. Interessante invece segnalare che l’ultima sconfitta per 0-3 sponda Sampdoria, risale proprio all’ultimo precedente vinto dalla Roma al Marassi: pertanto da 69 turni disputati in casa in serie A , la Samp non perde con un simile risultato. Prosegue invece il ritardo 0-0 sponda giallorossa: è da Chievo Roma della scorsa stagione che i giallorossi non terminano un match a reti bianche. Ma è proprio lo 0-0 che regna in Sampdoria-Roma: infatti tale risultato è uscito in ben 11 circostanze su 56 partite disputate: questo significa che in media, almeno ogni 5 partite il match finisce a reti bianche. In seconda posizione troviamo l’1-0 verificatosi in dieci circostanze. Al terzo a pari merito, il 2-1 e l’1-1. La classifica marcatori della storia dei precedenti tra Samp e Roma vedono in prima posizione a 4 marcature Firmani e Vialli. Il primo, centravanti degli anni 50’ andò addirittura a segno per tre stagioni di fila a Genova contro la Roma . In seconda posizione Francesco Totti che alla Sampdoria complessivamente ne ha fatti 3 in casa Doria su 14 complessivi (seconda squadra più battuta in serie A dopo il Parma fermo a 16). A livello di dati statistici della stagione corrente, la Roma ha realizzato 23 goal ma ne ha subiti altrettanti. La Roma inverte l’andamento dei primi tempi in trasferta contro quelli in casa: sotto questo punto di vista la situazione peggiora poiché i primi 45’ in trasferta sono per i giallorossi un calvario. In una sola occasione è andata al riposo in vantaggio (vs Pescara), in quattro casi fu pareggio ed in 6 addirittura in svantaggio. In tre casi i giallorossi hanno chiuso un primo tempo sul parziale di 1-0 . Soltanto in due occasioni è finita a reti bianche ed in tutti e due i casi è poi finita con la vittoria a favore dei padroni di  casa (vs Catania, vs Chievo). Nel secondo tempo , situazione leggermente favorevole: 13 goal fatti e 9 subiti. Se i secondi tempi avessero la stessa valenza di una partita da novanta minuti, i giallorossi avrebbero accumulato 14 punti rispetto ai 7 dei primi 45’. Complessivamente la squadra di Zeman ha totalizzato fuori casa 19 punti.  Proprio il boemo ha tra i suoi precedenti contro la Doria, un clamoroso 6-3 in casa, ma allora allenava la panchina dei cugini. Fuori casa, il Ferraris dipinto di blucerchiato, è un tabù per il boemo: sono infatti ferme ancora a zero le vittorie contro le 5 se allena la squadra di casa su 18 precedenti complessivi in Serie A. Per quanto riguarda i padroni di casa, l’andamento è pari a 14 punti realizzati . Primi tempi piuttosto equilibrati anche se si annoverano tre situazioni di svantaggio (vs Udinese , vs Atalanta, vs Lazio) poi mai recuperate al secondo tempo. Un altro dato curioso ai fini della statistica è che la Doria in serie A in un due occasioni nelle ultime due stagioni della massima serie è riuscita a ribaltare il risultato partendo al secondo tempo da una situazione di svantaggio: il primo risale alla settima della 2010/2011 contro la Fiorentina (primo tempo 0-1, finale 2-1) mentre il secondo rissale proprio contro la compagine giallorossa (0-1 primo tempo , finale 2-1) e corrisponde anche all’ultima vittoria blucerchiata contro la Roma. I primi tempi per la Doria sono un punto fermo se parte da una situazione di vantaggio: fatto sta che l’ultima rimonta in passivo risale alla stagione 2005/2006, quando Flachi al 39’ portò in vantaggio i blucerchiati poi rimontati al secondo tempo con la realizzazione su rigore di Corradi al 51’ e sigillo finale dell’australiano Mark Bresciano al novantesimo minuto. A livello di frequenze risultati, la squadra di casa è andata al riposo  in questa stagione 5 volte sul punteggio 0-0. In seconda posizione a due ripetizioni, troviamo un vantaggio per 2-0 ed uno svantaggio di 0-1. Secondo tempo leggermente peggiore  per la Samp: nove reti realizzate e sei subite. Tutto sommato i numeri ci descrivono una squadra piuttosto equilibrata per quanto concerne l’andamento dei goal e del gioco in entrambe i tempi . Ancora uno zero nel tabellino della Samp: non segna nel primo quarto d’ora in serie A con Palombo : ci troviamo nella stagione 2010/2011, venticinquesima di ritorno contro il Bologna (3-1).

Ultima vittoria Sampdoria: 2010/2011, 2-1 (58 (rig.) N.Pozzi 83 Guberti 17 Vucinic )
Ultima vittoria Roma: 2007/2008, 0-3 (72 Panucci 76 Pizarro 82 Cicinho )
Ultimo pareggio: 2009/2010, 0-0 ( )

FREQUENZA RISULTATI SERIE A TRASFERTA Roma :

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Roma nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

3-2 (2)
1-3 (2)
4-1 (2)
1-0 (2)
3-3 (1)
2-4 (1)
0-3 (1)
0-1 (1)

Distribuzione goal Roma :

Totale goal fatti : 23
Totale goal subiti: 23
Primo tempo, goal fatti Roma : 7
Secondo tempo, goal fatti Roma : 13

Primo tempo, goal Casa Vs Roma :

Goal fatti Roma primo tempo: 7
Goal subiti Roma primo tempo: 14

Secondo tempo, goal Casa Vs Roma :

Goal fatti Roma secondo tempo: 13
Goal subiti Roma secondo tempo: 9

Ultima vittoria in trasferta Roma :

giornata 15, stagione 2012/2013, match Siena-Roma 1-3 (25 Neto 63 Destro 86 Perrotta 90 Destro ) .

Ultima sconfitta in trasferta Roma :

giornata 20, stagione 2012/2013, match Catania-Roma 1-0 (62 Gomez ) .

Ultimo pareggio in trasferta Roma :

giornata 22, stagione 2012/2013, match Bologna-Roma 3-3 (9 Florenzi 17 Gilardino 18 Osvaldo 26 Gabbiadini 54 Pasquato 74 Tachtsidis ) .

FREQUENZA RISULTATI SERIE A CASA Sampdoria :

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Sampdoria nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

0-1 (3)
0-2 (1)
0-0 (1)
1-0 (1)
6-0 (1)
3-1 (1)
1-1 (1)
1-2 (1)
2-1 (1)

Distribuzione goal Sampdoria :

Totale goal fatti : 14
Totale goal subiti: 10
Primo tempo, goal Sampdoria : 5
Secondo tempo, goal Sampdoria : 9

Primo tempo, goal Sampdoria VS Ospiti :

Goal fatti Sampdoria primo tempo: 5
Goal subiti Sampdoria primo tempo: 4

Secondo tempo, goal Sampdoria VS Ospiti :

Goal fatti Sampdoria secondo tempo: 9
Goal subiti Sampdoria secondo tempo: 6

Ultima vittoria in casa Sampdoria :

giornata 22, stagione 2012/2013, match Sampdoria-Pescara 6-0 (32 Eder (rig.) 42 Icardi 50 Obiang 56 Icardi 58 Icardi 71 Icardi ) .

Ultima sconfitta in casa Sampdoria :

giornata 18, stagione 2012/2013, match Sampdoria-Lazio 0-1 (31 Hernanes ) .

Ultimo pareggio in casa Sampdoria :

giornata 20, stagione 2012/2013, match Sampdoria-Milan 0-0 ( ) .

SAMPDORIA – ROMA

 

I numeri di Sampdoria-Roma

Sampdoria

 

Roma

26

Vittorie

8

20

Pareggi

20

8

Sconfitte

26

69

Goal fatti

41

41

Goal subiti

69

35

Goal fatti entro 45'

19

34

Goal fatti dopo 45'

2

Ultime dieci partite

1997/1998

17

andata

Sampdoria

Roma

1

1

26 (aut.) M.Mannini 33 Mihajlovic

   

1998/1999

4

andata

Sampdoria

Roma

2

1

61 F.Palmieri 69 Iacopino 26 M.Delvecchio

 

2003/2004

34

ritorno

Sampdoria

Roma

0

0

         

2004/2005

33

ritorno

Sampdoria

Roma

2

1

32 Tonetto 89 (rig.) Flachi 92 (rig.) V.Montella

 

2005/2006

16

andata

Sampdoria

Roma

1

1

56 (rig.) Flachi 15 F.Totti

     

2006/2007

13

andata

Sampdoria

Roma

2

4

14 S.Volpi 92 (rig.) Flachi 13 F.Totti 74 F.Totti 33 Perrotta 44 Panucci

2007/2008

36

ritorno

Sampdoria

Roma

0

3

72 Panucci 76 Pizarro 82 Cicinho

   

2008/2009

28

ritorno

Sampdoria

Roma

2

2

25 Pazzini 43 Pazzini 7 Baptista 70 (rig.) Baptista

 

2009/2010

16

andata

Sampdoria

Roma

0

0

         

2010/2011

19

andata

Sampdoria

Roma

2

1

58 (rig.) N.Pozzi 83 Guberti 17 Vucinic

   

 

Statistiche e numeri in casa Sampdoria e in trasferta Roma

Sampdoria

 

Roma

     

11

Giocate casa/trasferta

12

4

Vittorie

5

2

Pareggi

1

5

Sconfitte

6

14

Goal fatti

23

10

Goal subiti

23

5

Goal fatti P.T.

7

9

Goal fatti S.T.

13

4

Goal subiti P.T.

14

6

Goal subiti S.T-

9

 

Minuti goal

 

0

0-15

4

1

16-30

2

4

31-45

1

4

46-60

2

3

61-75

6

2

76-90+

5

 

Minuti goal subiti

 

1

0-15

4

2

16-30

5

1

31-45

5

1

46-60

3

4

61-75

3

1

76-90+

3

ROMA – CAGLIARI TRA STORIA E STATISTICHE

 logo-as-roma-11

 

 ROMA – CAGLIARI

23° giornata di serie A 2012/2013

Venerdì 1 Febbraio 2013 , 20.45

Stadio Olimpico di Roma

 

Partite giocate in Serie A: 33
Vittorie Roma: 16
Vittorie Cagliari: 3
Pareggi: 14
Goal fatti Roma: 53
Goal fatti Cagliari: 31
Goal fatti entro 45° Roma: 24
Goal fatti entro 45° Cagliari: 14
Goal fatti dopo 45° Roma: 29
Goal fatti dopo 45° Cagliari: 17

Sono passati ben 12 anni dall’ultimo pareggio che si è verificato all’Olimpico tra Roma e Cagliari. Nei successivi precedenti, Roma avanti con 7 vittorie consecutive sino ad arrivare alla scorsa stagione, quando gli isolani fecero lo sgambetto ai padroni di casa con reti del “solito” Conti ed El Kabir. Il bilancio delle sfide comunque è nettamente a favore dei giallorossi che hanno battuto in 16 occasioni il Cagliari; su 33 partite giocate, il secondo segno più gettonato e subito a ridosso dell’uno è l’X, uscito in ben 14 circostanze. Solamente tre le vittorie dei rossoblu di cui una proprio la scorsa stagione. Le restanti due si perdono a ridosso della fine degli anni ’60 : la prima vittoria degli ospiti si verificò infatti nella stagione 1967/1968, Roma-Cagliari terminò 2-3; il secondo successo si verificò la stagione successiva e corrisponde anche alla vittoria più larga degli ospiti: 1-4. In quella giornata, valevole per la settima del girone di andata, il pomeriggio dei giallorossi si mise subito male: dopo ventitre minuti di gioco, il jolly Mario Brugnera siglò una strepitosa doppietta.  Dopo il riposo, al minuto 57 ci pensò Riva a portare il Cagliari sullo 0-3. La Roma dal suo canto con Taccola provò a rendere la sconfitta meno amara, ma nulla poté quando a cinque minuti dal termine, è ancora Riva a mandare in rete gli ospiti. Sotto il punto di vista delle marcature realizzate, il vantaggio è nettamente a favore dei giallorossi: 53 reti realizzate contro le 31 degli isolani di cui 24 messe a segno nella prima frazione di gioco e 29 nei secondi 45’. Per il Cagliari invece, la distribuzione reti dei precedenti si spalma in questo modo: 14 al primo tempo e 17 al secondo. La storia dei precedenti quindi ci dice che Roma-Cagliari per tradizione, hanno maggiore facilità nell’andare a segno dopo la pausa del tè caldo. Il precedente con vittoria più larga a favore dei padroni di casa invece, risale alla stagione 2004/2005: alla nona di andata è subito il difensore greco Dellas a portare in vantaggio i giallorossi dopo soli due minuti di gioco. Al sesto minuto è calcio di rigore: il capitano, Francesco Totti realizza senza alcun problema, ma al 31’ Suazo per gli ospiti, accorcia le distanze: al primo tempo  Roma-Cagliari è 2-1. Secondo tempo monologo della Roma: dopo vari tentativi ecco la rete di Perrotta che al 64’ trafisse gli isolani. Per vedere le successive due reti, i tifosi giallorossi dovranno però attendere il recupero: al 90’ è Vincenzo Montella per il 4-1 che si ripeté due minuti più tardi per porre la firma sulla fine del match e sul risultato finale. Roma-Cagliari fin’ per 5-1. A parte la clamorosa vittoria dello scorso anno, la Roma veniva da sette vittorie consecutive in casa contro il Cagliari , per cui l’ultimo successo non è così lontano: stagione 2010/2011, Roma-Cagliari 3-0 con goal di Totti, Perrotta e Menez. Proprio Perrotta e Totti quando vedono Cagliari si scatenano. I numeri ci dicono che Simone Perrotta ha infilato per sei volte in Cagliari nella sua carriera ed è tuttora la squadra più colpita. Per quanto riguarda Francesco Totti, il Cagliari si piazza in terza posizione assieme all’Udinese con ben 13 realizzazioni tra casa e trasferta nei campionati di serie A. Due sono le occasioni per cui Roma e Cagliari si sono affrontate alla giornata numero 23 del campionato di Serie A: la prima fu nella stagione 1969/1970 e terminò con un pareggio (11’Peirò, 26 Domenghini); la seconda fu disputata nella  stagione 1980/1981 con goal di Bruno Conti a dieci minuti dal termine. Capocannoniere dei precedenti tra Roma e Cagliari è ancora Francesco Totti con nove reti all’attivo. In seconda posizione c’è Abel Balbo a 5 poi Riva e Perrotta a 4 . Come ci descrivono i numeri dei precedenti, la vittoria della Roma ed il pareggio sono i segni più gettonati: tutto questo è evidenziato anche dalla frequenza dei risultati. Fatto sta che Roma-Cagliari hanno terminato il match in sette occasioni sul punteggio di 1-1; in seconda posizione a cinque frequenze troviamo lo 0-0. In quattro circostanze si è verificato il 2-0. A parte l’1-1 ed il 2-0 già verificati per la Roma in questo campionato: il primo si è verificato in due occasioni (Vs Sampdoria alla quinta e Vs Inter nell’ultimo turno casalingo) mentre il secondo in altrettante circostanze , nello specifico contro Atalanta e Torino. E’ il risultato di 0-0 a latitare da molto tempo: Roma-Milan, 36° turno di serie A, stagione 2010/2011. Ma è ancora più curioso se adattiamo lo spirito Zemaniano ad un risultato che non sarebbe poi così improponibile: il 3-2,  che non si verifica presso le mura giallorosse da quel Roma-Fiorentina della stagione 2010/2011, 11a giornata di campionato. Come questa stagione ci ha insegnato, il vero inverno zemaniano si evidenzia nei secondi tempi della Roma. Fatto sta che nei primi 45’ in casa la Roma continua ad essere una macchina da goal  ossia 15 reti all’attivo e 4 al passivo contro le 9 realizzate e 11 subite nella seconda frazione di gioco. Sebbene a detta degli esperti, la Roma ha un “calo” vistoso verso la fine dei primi tempi, i numeri smentiscono questo trend: si è vero, Palacio ha segnato allo scadere del primo tempo sia in campionato che in coppa, ma se dovessimo considerare tutte le partite in casa dall’inizio della stagione le quattro reti subite evidenziano come i numeri confermano che la Roma al primo tempo è una squadra da prima posizione. In 7 occasioni è andata al riposo in vantaggio, in due con un pareggio e soltanto in una occasione, con il Catania alla prima giornata si è trovata sotto di un goal. Questo ci fa capire che se la Roma va in vantaggio al primo tempo o male che vada sul pari, il risultato finale darà ragione ancora alla compagine di Zeman. Nello specifico, i goal subiti dalla Roma nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo sono solamente 2 (Domizzi in Roma-Udinese al minuto 32 e appunto Palacio al 46’). E’ possibile evidenziare un calo delle prestazioni, ma non delle attenzioni. I numeri quindi ci dicono tutto l’opposto di ciò che viene erroneamente pensato. Sicuramente in trasferta la Roma ci ha fatto vedere un trend assai negativo, ma non in casa. Il ruolino del Cagliari in trasferta è pessimo: in vantaggio solo una volta nei primi 45’ e soltanto due vittorie esterne; il resto sono 3 pareggi e 6 sconfitte. Un miglioramento c’è stato due domeniche fa a Bergamo dove i rossoblu hanno terminato per la prima volta un tempo in vantaggio (0-1 goal di Canini). I numeri ci dicono che per il Cagliari la situazione peggiora in maniera inesorabile nel secondo tempo: salgono a 15 le reti subite contro 6 realizzate.

 

Ultima vittoria Roma: 2010/2011, 3-0 (21 (rig.) F.Totti 70 Perrotta 92 Menez )
Ultima vittoria Cagliari: 2011/2012, 1-2 (68 D.Conti 94 El Kabir 97 D.De Rossi )
Ultimo pareggio: 1999/2000, 2-2 (2 V.Montella 39 M.Delvecchio 15 L.Oliveira 85 (rig.) Mboma )

FREQUENZA RISULTATI SERIE A CASA Roma :

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Roma nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

4-2 (2)
2-0 (2)
1-1 (2)
2-3 (2)
4-1 (1)
2-2 (1)

Distribuzione goal Roma :

Totale goal fatti : 24
Totale goal subiti: 15
Primo tempo, goal Roma : 15
Secondo tempo, goal Roma : 9

Primo tempo, goal Roma VS Ospiti :

Goal fatti Roma primo tempo: 15
Goal subiti Roma primo tempo: 4

Secondo tempo, goal Roma VS Ospiti :

Goal fatti Roma secondo tempo: 9
Goal subiti Roma secondo tempo: 11

Ultima vittoria in casa Roma :

giornata 18, stagione 2012/2013, match Roma-Milan 4-2 (13 Burdisso 23 Osvaldo 30 Lamela 61 Lamela 87 Pazzini (rig.) 88 Bojan ) .

Ultima sconfitta in casa Roma :

giornata 9, stagione 2012/2013, match Roma-Udinese 2-3 (22 Lamela 24 Lamela 32 Domizzi 50 Di Natale 88 Di Natale (rig.) ) .

Ultimo pareggio in casa Roma :

giornata 21, stagione 2012/2013, match Roma-Inter 1-1 (21 Totti (rig.) 46 Palacio ) .

FREQUENZA RISULTATI SERIE A TRASFERTA Cagliari :

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Cagliari nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

4-1 (3)
2-0 (2)
0-1 (2)
1-1 (2)
2-1 (1)
2-2 (1)

Distribuzione goal Cagliari :

Totale goal fatti : 10
Totale goal subiti: 22
Primo tempo, goal fatti Cagliari : 4
Secondo tempo, goal fatti Cagliari : 6

Primo tempo, goal Casa Vs Cagliari :

Goal fatti Cagliari primo tempo: 4
Goal subiti Cagliari primo tempo: 7

Secondo tempo, goal Casa Vs Cagliari :

Goal fatti Cagliari secondo tempo: 6
Goal subiti Cagliari secondo tempo: 15

Ultima vittoria in trasferta Cagliari :

giornata 9, stagione 2012/2013, match Sampdoria-Cagliari 0-1 (47 Dessena ) .

Ultima sconfitta in trasferta Cagliari :

giornata 19, stagione 2012/2013, match Lazio-Cagliari 2-1 (62 Sau 79 Konko 86 Candreva (rig.) ) .

Ultimo pareggio in trasferta Cagliari :

giornata 21, stagione 2012/2013, match Atalanta-Cagliari 1-1 (2 (aut.) Canini 57 Stendardo )

 

 ROMA – CAGLIARI

I numeri di Roma-Cagliari

Roma

Cagliari

16

Vittorie

3

14

Pareggi

14

3

Sconfitte

16

53

Goal fatti

31

31

Goal subiti

53

24

Goal fatti entro 45'

14

29

Goal fatti dopo 45'

17

 

Ultime dieci partite

1998/1999

33

ritorno

Roma

Cagliari

3

1

16 F.Totti 78 F.Totti 34 Di Francesco 46 Mboma

1999/2000

8

andata

Roma

Cagliari

2

2

2 V.Montella 39 M.Delvecchio 15 L.Oliveira 85 (rig.) Mboma

2004/2005

9

andata

Roma

Cagliari

5

1

2 Dellas 6 (rig.) F.Totti 64 Perrotta 90 V.Montella 92 V.Montella 31 Suazo

2005/2006

24

ritorno

Roma

Cagliari

4

3

25 Perrotta 34 D.De Rossi 79 (rig.) F.Totti 92 (rig.) F.Totti 15 Suazo 19 Langella 58 D.Conti

2006/2007

18

andata

Roma

Cagliari

2

0

5 R.Taddei 56 A.Mancini

2007/2008

12

andata

Roma

Cagliari

2

0

28 R.Taddei 36 R.Taddei

2008/2009

16

andata

Roma

Cagliari

3

2

39 F.Totti 77 Perrotta 90 Vucinic 58 D.Conti 69 Jeda

2009/2010

37

ritorno

Roma

Cagliari

2

1

79 F.Totti 83 (rig.) F.Totti 73 A.Lazzari

2010/2011

21

ritorno

Roma

Cagliari

3

0

21 (rig.) F.Totti 70 Perrotta 92 Menez

2011/2012

2

andata

Roma

Cagliari

1

2

68 D.Conti 94 El Kabir 97 D.De Rossi

 

STATISTICHE STAGIONE ATTUALE CASA ROMA, TRASFERTA CAGLIARI

Giocate in casa Roma : 10

Giocate in trasferta Cagliari : 11

Roma

Cagliari

5

Vittorie

2

3

Pareggi

3

2

Sconfitte

6

24

Goal fatti

10

15

Goal subiti

22

15

Goal fatti P.T.

4

9

Goal fatti S.T.

6

4

Goal subiti P.T.

7

11

Goal subiti S.T-

15

Goal Roma

MINUTI GOAL FATTI

Goal Cagliari

4

0-15

1

8

16-30

1

3

31-45

2

1

46-60

2

4

61-75

2

4

76-90+

2

Goal Roma

MINUTI GOAL SUBITI

Goal Cagliari

1

0-15

3

1

16-30

1

2

31-45

3

2

46-60

6

4

61-75

2

5

76-90+

7

 

 

 

 

A.S. Roma, solo uniti si raggiungono i risultati

20120906 zeman stretta.jpg www.minimaetmoralia.itLe cose non vanno bene e chiaramente è l’allenatore che paga, o meglio pagherà.

La società latita, tanto che è lo stesso Zeman che ha dovuto chiedere che venga stilato un regolamento comportamentale da seguire per arrivare agli obiettivi che tutti dalla tifoseria allo stesso allenatore si sono posti all’inizio del campionato.

Non mi sembra giusto lasciare un uomo solo nel proprio spogliatoio, che negli anni passati ha visto situazioni di imbarazzo per più di un mister.  Totti è l’unico su cui si può giurare sulla lealtà alla maglia, alla società e al suo allenatore.

È facile ora scaricare le colpe solo sull’allenatore, ma la società non sembra in grado di garantire il pieno impegno dei giocatori, lo abbiamo visto anche lo scorso campionato, quando dichiarazioni tipo: “Non conta il risultato” crearono nelle menti dei giocatori una sorta di apatia, consapevoli di  non poter  essere criticati, perché la società non voleva da loro la vittoria, ma bastava scendere in campo e cercare di attuare le tattiche di un allenatore senza esperienza, che faceva del suo gioco una fotocopia monotona, ingiallita e illeggibile del bel gioco del Barcelona.

Le cose sono a un punto di rottura, o i giocatori si rendono conto che esiste una società che li strapaga, li eleva a canoni di vita impensabili per la gente comune, ma che vuole dei risultati, vuole la correttezza in campo e fuori, e il rispetto delle scelte dell’allenatore, oppure questo giocattolo fatto di campioni che dovrebbero spaccare il mondo, si romperà.

Certo di problemi ce ne sono a iosa, i portieri non convincono, la difesa è una delle più perforate del campionato, Tachsidis che doveva fare il percorso di un giovane che si affaccia alla serie A, è stato responsabilizzato troppo e ha evidenziato lacune tecniche e lentezza a volte imbarazzanti, a scapito di De Rossi che tra il rinnovo multimilionario e il campo ha opposto dapprima polemiche con il mister e ora vari infortuni, e non ha mai reso in campo da campione qual è, alternando prestazioni mediocri a mezze partite decenti.

La disciplina che chiede Zeman, non è stata imposta anche dalla società, forse perché più coinvolta dalla costruzione dello stadio, dalla ricerca di sponsor di prestigio, e l’inopportuna trasferta in America non ha certo aiutato Zeman nel suo lavoro, che abbisogna di una preparazione fisica particolare, con tempi di allenamento già studiati e collaudati da anni, e quest’anno, proprio il primo del suo ritorno, gli è stato impedito, paradossalmente dalla società.

Tra i tifosi si è creata una spaccatura, Zeman sì, Zeman no, ma la Roma è sempre la stessa, qualunque sia il suo allenatore, i colori oro e amaranto sono il riferimento sportivo e non solo per tanta gente, quella gente che non vuole vincere sporco, che può guardare a testa alta le altre squadre che vantano stelle sulla maglia, ma che hanno violato i regolamenti sia sportivi, sia etici, che hanno abusato dei sogni delle persone per trarre uno sporco vantaggio.

Zeman è la pulizia nello sport, è la lealtà che dovrebbe animare tutti gli atleti e le società, e questi giocatori che sono la rosa della Roma devono far conto anche con questa sua peculiarità e stargli accanto e sentire i suoi consigli e le sue interpretazioni calcistiche, perché da un uomo come lui c’è solo da imparare.

Ho un sogno, vincere con Zeman, perché io voglio vincere per meriti e non per altro, come avrebbe voluto Franco Sensi il Presidente, quel Presidente che ancora oggi nel pensarlo, non posso fare a meno di commuovermi, rivederlo esultare per la sua Roma e combattere contro i poteri forti del calcio.

L’odierna proprietà non è certo un’armata da combattimento, e non ha nei suoi dirigenti persone di antica fede romanista, anzi molti sono tifosi biancocelesti, ma l’A.S. Roma è anche una grande azienda e se raggiungerà traguardi prestigiosi, anche quei dirigenti godranno del successo.

Allora vediamo di dare una scossa a tutto l’ambiente, diamo fiducia al tecnico e facciamogli sentire la nostra stima.

Molti tifosi non volevano Zeman, e questo è normale, non tutti abbiamo gli stessi gusti, ma ora Zeman è il mister della Roma, e allora finiamola di accapigliarci e facciamo sentire allo stadio che stiamo tutti dalla stessa parte, quella della ROMA.

BOLOGNA - ROMA Tra storia e statistiche

 logo-as-roma-11

 

 

BOLOGNA – ROMA

21° giornata di serie A 2012/2013

Domenica 27 Gennaio 2013 , 12.30

Stadio Renato Dall’Ara di Bologna

 

 

Partite giocate in Serie A: 65
Vittorie Bologna: 30
Vittorie Roma: 17
Pareggi: 18
Goal fatti Bologna: 91
Goal fatti Roma: 68
Goal fatti entro 45° Bologna: 43
Goal fatti entro 45° Roma: 36
Goal fatti dopo 45° Bologna: 48
Goal fatti dopo 45° Roma: 32

A vedere il numero dei precedenti Bologna-Roma è da considerarsi una classica del campionato di serie A. Domenica a pranzo infatti, verrà disputato il match numero 66 tra la compagine felsinea e quella capitolina. Vantaggio bolognese per quanto concerne le vittorie: sono ben 30 contro le 17 romaniste. 18 i pareggi. Ma il dato più interessante che emerge dai numeri, è quello dei goal realizzati: ben 91 arrivano dai padroni di casa , di cui 43 al primo tempo e 48 nella seconda frazione di gioco. La Roma dal suo canto ne ha realizzati complessivamente 68, di cui 36 in concomitanza della chiusura del primo tempo e 32 nella seconda frazione di gioco. La vittoria più larga, tenendo in considerazioni reti realizzate prima e differenza reti poi, risale per i padroni di casa alla stagione 1929/1930 valevole per il 33° turno di Serie A: Bologna-Roma finì 5-2. I felsinei passarono in vantaggio con un autogoal del centromediano giallorosso Degni al minuto 13. Il pareggio degli ospiti arrivò poco dopo: Fulvio Bernardini al 16’ fece esultare i tifosi giallorossi. Al 22’ è Bruno Maini a portare di nuovo in vantaggio i padroni di casa . Dopo dieci minuti arrivò il goal di Busini per il momentaneo 3-1. Infatti sette minuti più tardi, Volk accorciò le distanze a favore della Roma, ma ancora Bruno Maini (autore di una tripletta) è ad andare a segno , stavolta al 42’. Bologna-Roma finì 4-2 al primo tempo. Il quinto goal dei padroni di casa arrivò ancora ad opera della mezzala Bruno Maini che a 4 minuti dal termine sigillò il risultato sul 5-2. Per quanto riguarda i giallorossi, la vittoria più larga, è storia recente: nella stagione 2003/2004 alla decima giornata di andata, Totti, Montella, Panucci e Cassano chiusero la pratica al primo tempo: risultato finale fu 0-4. Da tre partite consecutive, la Roma espugna il Dall’Ara: si parte dalla stagione 2009/2010 con goal di Riise e Baptista, si continua con la 2010/2011 con goal al 45’ di De Rossi e si conclude con la “prima” ( recuperata a dicembre) dello scorso anno con reti di Taddei al 17’ e Osvaldo al 40’. Potevano esser quattro di fila se nella 2008/2009, Cicinho si trovò coinvolto in un autogoal che al 92’ regalò il pareggio ai rossoblu dopo che la Roma passò in vantaggio grazie alla rete di Francesco Totti al 68’. Sotto questo punto di vista, l’ultima vittoria bolognese risale alla 2004/2005, quando una doppietta di Meghni e goal di Cipriani, ebbero la meglio sui giallorossi in goal con il solo Cassano: risultato finale fu 3-1. Capocannoniere della storia dei precedenti di Bologna-Roma è Bruno Maini con 9 realizzazioni. A 6 segue Giuseppe Savoldi. Il risultato più frequente è stato l’1-0 uscito in ben 10 circostanze. A sette troviamo l’1-1 e lo 0-0. A sei  il 2-0 e l’1-2. In una sola occasione, Bologna e Roma si sono scontrate nel 21° turno di Serie A: in quel precedente fu successo tinto di giallorosso. Bologna-Roma finì infatti per 1-3 con reti di Cavazzuti, Pandolfini su rigore e Galli per la Roma contro l’unica realizzazione dei padroni di casa ad opera di Pivatelli. Altra curiosità : se Bologna-Roma si gioca nel girone di ritorno, allora tradizione recente favorevole ai giallorossi: negli ultimi 5 casi, i giallorossi hanno ceduto solamente nella stagione 1981/1982 con goal di Fiorini e Roberto Mancini. Successivamente troviamo un 2-3 (stagione 1990/1991, reti di Detari e Turkylmaz per i padroni di casa e Rizzitelli, Desideri e Voeller per gli ospiti), poi un 1-2 (2000/2001, Batistuta, Brioschi e Emerson), uno 0-2 (2009/2010 Riise, Baptista) ed uno 0-1 (De Rossi , stagione 2010/2011). Tra questi risultati è proprio l’1-2 a mancare da più tempo per i giallorossi: esso risale infatti alla stagione 2010/2011 contro l’Udinese quando una doppietta di Totti rispose all’unico goal dei friulani con Di Natale. Sotto questo punto di vista, il Bologna per Francesco Totti non rappresenta la squadra contro cui ha segnato più goal: nella carriera del capitano giallorosso infatti sono 7 le marcature realizzate di cui 3 al dall’Ara. Differente la situazione per l’altro attaccante però sponda rossoblu: la Roma per Gilardino rappresenta una costante. Se al primo posto si trova l’Udinese con 13 marcature incassate, al secondo posto c’è subito la Roma nel mirino del centravanti bolognese con ben 9 reti di cui 4 realizzate quando ha vestito la maglia in casa. Non  a caso all’andata una sua doppietta favorì la clamorosa rimonta all’Olimpico, da 2-0 a 2-3. Per quanto riguarda i dati della stagione in corso, la Roma proviene da 3 sconfitte consecutive in trasferta se consideriamo solo il campionato escludendo quindi la Coppa Italia. Dopo l’1-3 di Siena, i giallorossi hanno capitolato con due sconfitte per 1-0 ed un sonoro 4-1 in quel di Napoli. In totale i capitolini hanno messo a segno 20 reti subendone altrettante. Ma emerge una forte discrepanza fra primo e secondo tempo: 5 goal fatti e 12 subiti nei primi 45’ di gioco; 12 goal realizzati ed 8 incassati nella seconda. Questo trend si riflette anche sulla frequenza risultati al primo tempo: in una sola occasione la Roma è andata al riposo in vantaggio (Pescara-Roma 0-1 goal di Destro). Nelle restanti si è trovata in 3 occasioni ferma sul pari ed addirittura 6 in una casistica di svantaggio di cui solamente due volte ha trasformato il risultato da sconfitta a vittoria (vs Inter e vs Siena). E’ evidente che nonostante i punti racimolati in trasferta non siano tantissimi, è il secondo tempo per la Roma a dare maggiori soddisfazioni anche se nelle ultime tre uscite le cose non sono andate proprio in questo verso. Emerge quindi un piccolo cambiamento di prestazione a partire dalla partita contro il Chievo Verona . Ancora è assente il segno X nel tabellino di marca fuori casa per i giallorossi : l’ultimo pareggio in assoluto infatti corrisponde alla 36a giornata dello scorso anno  al Bentegodi di Verona: Chievo-Roma terminò 0-0. Il Bologna invece in casa ha totalizzato 4 vittorie 3 pareggi e 3 sconfitte. Ma attenzione ai primi 45’ dove i rossoblu si vestono da “grande”: ben 8 marcature realizzate e solo 3 subite. In 4 occasioni i rossoblu si sono trovati in vantaggio nei primi 45’ ; in altrettante occasioni su un pari ed in due , sono partiti nella seconda frazione di gioco in svantaggio. Su queste due, in una occasione hanno poi pareggiato i conti al secondo tempo (Bologna-Pescara pt Quintero al 41, st 1-1 Gilardino). Persa invece fu la partita contro l’Inter passati in vantaggio con Ranocchia al 27’. E proprio quest’ultima sfida è stata l’ultimo tracollo al primo tempo dei rossoblu: di seguito sono stati accumulati 3 pari e 3 vittorie. Il secondo tempo vede un aumento dei goal subiti (8) , ma anche dei goal realizzati (10). Emerge dai numeri che nella prima frazione di gioco il Bologna è un avversario ostico che concede di più dopo il riposo.

 

 

Ultima vittoria Bologna: 2004/2005, 3-1 (5 Meghni 38 Meghni 34 G.Cipriani 60 F.Totti)
Ultima vittoria Roma: 2011/2012, 0-2 (17 R.Taddei 40 Osvaldo)
Ultimo pareggio: 2008/2009, 1-1 (92 (aut.) Cicinho 68 F.Totti)

 

FREQUENZA RISULTATI SERIE A CASA Bologna:

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Bologna nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

1-3 (2)
4-0 (2)
1-1 (2)
1-2 (1)
0-0 (1)
3-0 (1)
2-1 (1)

Distribuzione goal Bologna:

Totale goal fatti : 18
Totale goal subiti: 11
Primo tempo, goal Bologna: 8
Secondo tempo, goal Bologna: 10

Primo tempo, goal Bologna VS Ospiti:

Goal fatti Bologna primo tempo: 8
Goal subiti Bologna primo tempo: 3

Secondo tempo, goal Bologna VS Ospiti:

Goal fatti Bologna secondo tempo: 10
Goal subiti Bologna secondo tempo: 8

Ultima vittoria in casa Bologna:

giornata 20, stagione 2012/2013, match Bologna-Chievo 4-0 (13 Kone 44 Gilardino 59 Gilardino 89 Gabbiadini)

Ultima sconfitta in casa Bologna:

giornata 18, stagione 2012/2013, match Bologna-Parma 1-2 (54 Sorensen 56 Valdes 66 Sansone)

Ultimo pareggio in casa Bologna:

giornata 16, stagione 2012/2013, match Bologna-Lazio 0-0

 

FREQUENZA RISULTATI SERIE A TRASFERTA Roma:

Questi sono i risultati che si sono verificati in casa della squadra Roma nella stagione 2012/2013. Tra parentesi il numero delle ripetizioni del risultato

3-2 (2)
1-3 (2)
4-1 (2)
1-0 (2)
0-1 (1)
2-4 (1)
0-3 (1)

Distribuzione goal Roma :

Totale goal fatti : 20
Totale goal subiti: 20
Primo tempo, goal fatti Roma: 5
Secondo tempo, goal fatti Roma: 12

Primo tempo, goal Casa Vs Roma:

Goal fatti Roma primo tempo: 5
Goal subiti Roma primo tempo: 12

Secondo tempo, goal Casa Vs Roma:

Goal fatti Roma secondo tempo: 12
Goal subiti Roma secondo tempo: 8

Ultima vittoria in trasferta Roma:

giornata 15, stagione 2012/2013, match Siena-Roma 1-3 (25 Neto 63 Destro 86 Perrotta 90 Destro ) .

Ultima sconfitta in trasferta Roma:

giornata 20, stagione 2012/2013, match Catania-Roma 1-0 (62 Gomez ) .

Ultimo pareggio in trasferta Roma:

giornata 36, stagione 2011/2012, match Chievo-Roma 0-0

BOLOGNA – ROMA

 

I numeri di Bologna-Roma

Partite giocate: 65

Bologna

Roma

30

Vittorie

17

18

Pareggi

18

17

Sconfitte

30

91

Goal fatti

68

68

Goal subiti

91

43

Goal fatti entro 45'

36

48

Goal fatti dopo 45'

32

 

Ultime dieci partite

1999/2000

13

andata

Bologna

Roma

1

0

25 Signori

2000/2001

18

ritorno

Bologna

Roma

1

2

49 E.Brioschi 11 (rig.) Batistuta 34 F.Emerson

2001/2002

12

andata

Bologna

Roma

1

3

38 Wome 3 W.Samuel 16 Batistuta 40 Assuncao

2002/2003

2

andata

Bologna

Roma

2

1

59 J.Cruz 91 J.Cruz 44 (rig.) Batistuta

2003/2004

10

andata

Bologna

Roma

0

4

16 F.Totti 33 V.Montella 38 Panucci 49 A.Cassano

2004/2005

4

andata

Bologna

Roma

3

1

5 Meghni 38 Meghni 34 G.Cipriani 60 F.Totti

2008/2009

11

andata

Bologna

Roma

1

1

92 (aut.) Cicinho 68 F.Totti

2009/2010

30

ritorno

Bologna

Roma

0

2

48 Riise 82 Baptista

2010/2011

22

ritorno

Bologna

Roma

0

1

45 D.De Rossi

2011/2012

1

andata

Bologna

Roma

0

2

17 R.Taddei 40 Osvaldo

 

 

Statistiche e numeri in casa Bologna e in trasferta Roma

 

Giocate in casa Bologna : 10

Giocate in trasferta Roma : 11

Bologna

Roma

4

Vittorie

5

3

Pareggi

0

3

Sconfitte

6

18

Goal fatti

20

11

Goal subiti

20

8

Goal fatti P.T.

5

10

Goal fatti S.T.

12

3

Goal subiti P.T.

12

8

Goal subiti S.T-

8

Goal Bologna

MINUTI GOAL FATTI

Goal Roma

1

0-15

3

3

16-30

1

4

31-45

1

6

46-60

2

2

61-75

5

2

76-90+

5

Goal Bologna

MINUTI GOAL SUBITI

Goal Roma

0

0-15

4

2

16-30

3

1

31-45

5

3

46-60

2

3

61-75

3

2

76-90+

3

 

 

ROMA - INTER informazioni e statistiche

 

 

logo-as-roma-11 ROMA – INTERlogo-inter

20° giornata di serie A 2012/2013

Domenica 20 Gennaio 2013 , 20.45

Stadio Olimpico di Roma

 

 

Partite giocate in Serie A: 79
Vittorie Roma: 32
Vittorie Inter: 27
Pareggi: 20
Goal fatti Roma: 121
Goal fatti Inter: 108
Goal fatti entro 45° Roma: 54
Goal fatti entro 45° Inter: 42
Goal fatti dopo 45° Roma: 67
Goal fatti dopo 45° Inter: 66

Grande attesa per il match di questa sera allo Stadio Olimpico dove la Roma incontrerà l’Inter per il match numero 80 in serie A. Sono infatti 79 le partite disputate nella massima divisione ed i precedenti sorridono ai padroni di casa: 32 vittorie contro le 27 neroazzurre. Roma-Inter è finita in parità in 20 occasioni. Complessivamente sono state messe a segno ben 229 reti, di cui 121 sponda giallorossa e 108 a favore degli ospiti. Sia al primo che nella seconda frazione di gioco, vantaggio capitolino per quanto concerne le reti siglate: se la Roma ha esultato in 54 occasioni entro i primi 45’, l’Inter ha urlato goal 42 volte; dal 45’ al 90’ i goal si tingono nuovamente di giallorosso: sono 67 infatti le reti siglate dai padroni di casa contro le 66 dei milanesi. Sfida ricca di emozioni: è da 13 anni infatti che il match non termina a reti bianche sebbene lo 0-0 sia nella storia dei precedenti di Roma-Inter il terzo risultato più verificato dopo l’1-0 e l’1-1. La vittoria più larga per i giallorossi risale alla stagione 1941/1942 quando alla giornata numero 28 valevole per il girone di ritorno, i padroni di casa si affermarono vincendo per ben 6-0. Al 5’ fu subito l’ala sinistra Michelangelo Panto a portare in vantaggio la Roma; tre minuti più tardi ecco il goal di Amadei. A sei minuti dal termine, Borsetti siglò il 3-0. Nel secondo tempo , è ancora l’ex Pro Vercelli e Fiorentina ad andare in goal stavolta al minuto 59. Ma quella di Borsetti non fu l’unica doppietta: all’82 è ancora Panto a far esultare la Roma. Chiuse le marcature la mezzala Aristide Coscia a sei minuti dal termine del match: risultato finale, Roma travolse Inter 6-0. Gli ospiti dal loro canto vendicarono questa atroce sconfitta rifilandone 6 nel match disputato alla stagione 1967/1968, valevole per la giornata numero 16 del girone di ritorno. Risultato finale , Roma-Inter 2-6. E pensare che il match al primo tempo si concluse con un vantaggio di misura a favore degli ospiti. L’autore del goal fu Renato Cappellini che al sedicesimo trafisse la porta giallorossa. Secondo tempo a ritmi vertiginosi: Fabio Enzo, allora centravanti capitolino, pareggiò i conti al 50’. 10 minuti più tardi vantaggio Inter con Angelo Domenghini. Al 64’ Corso porta i neroazzurri sull’1-3 ed al 73’ Mazzola siglò l’1-4. Ultimi dieci minuti tre goal: Scaratti portò i giallorossi sul 2-4, ma prima Mazzola (85’) ed ancora Corso all’89 chiusero i giochi sul 2-6.  La classifica dei marcatori del match vede a 4 reti sei giocatori, ossia Manfredini, Balbo, Di Bartolomei, Ronaldo, Montella ed Altobelli. La prima curiosità del match è che Roma-Inter è stata giocata più volte in assoluto proprio alla giornata numero 21 (6 volte, stasera è la settima). L’ultima volta fu la stagione dello scudetto quando Vincenzo Montella regalò i tre punti al minuto 86 fissando il risultato sul punteggio di 3-2. Quella fu la seconda vittoria giallorossa alla giornata numero 21 di Roma-Inter. Dopodichè troviamo tre vittorie neroazzurre (di cui due 0-3) ed un pareggio alla 1990/1991. In 9 occasioni la partita è terminata 1-0 ed in altrettante 1-1. A 7 circostanze troviamo sia lo 0-0 che lo 0-1. A sei il 2-1. Tra questi 4 risultati, ben 3 sono tra i più ritardatari nella tabella di marcia della Roma: basti pensare che lo 0-0 manca dalla partita contro il Milan alla 36a giornata di A di due stagioni fa. Il 2-1 manca alla Roma da 23 turni in casa. Ancora più lontano lo 0-1: stiamo parlando di ben 4 anni fa, quando fu addirittura il Livorno ad espugnare l’Olimpico. Per quanto riguarda la stagione attuale, il 4-2 dello scorso turno casalingo in casa contro il Milan, ha registrato il primo record della storia giallorossa: mai in una stagione era riuscita a vincere più di una volta con questo risultato. Se stasera i capitolini riusciranno a segnare 4 goal (già capitato in questa stagione per 3 volte) eguaglieranno il record di partite finite con quattro reti realizzate in un match nell’arco di una sola stagione . Lo scettro di più  “partite finite con 4 goal in casa” spetta alla stagione 1961/1962 dove in quattro occasioni (vs Catania 4-0, vs Mantova 4-2, vs Spal 4-1, vs Udinese 4-0) la Roma concluse una partita in casa siglando 4 reti. La macchina da goal di Zeman prosegue intanto la striscia positiva di realizzazioni: l’ultima volta in cui all’Olimpico la Roma non andò a segno, risale alla 36a giornata della stagione 2010/2011. Molto bene i primi 45’ per i padroni di casa: su 9 partite giocate in casa, in ben 7 occasioni sono andati al riposo su un risultato di vantaggio. Solamente in una occasione la Roma si è trovata a rincorrere il risultato al secondo tempo, contro il Catania dopo lo 0-1 di Marchese al minuto 28’. Contro ogni logica Zemaniana, la difesa della Roma nei primi 45’ è super: solo tre goal al passivo e ben 14 marcature realizzate. Il gap è negativo al secondo tempo, dove la Roma ha fatto “solamente” 9 goal rispetto agli 11 subiti. Ma è interessante continuare l’analisi al primo tempo, dove se la Roma è una macchina da goal, i neroazzurri  nei primi 45’ fuori casa hanno una difesa super: solamente 2 le reti subite ed oltretutto da 3 match consecutivi vanno al riposo in trasferta sul punteggio di 0-0. E pensare che prima di questi tre match , i milanesi finivano il primo tempo o in vantaggio (5 circostanze, precisamente le prime 5 trasferte consecutive  della stagione) o in svantaggio (2 circostanze). In 4 occasioni l’ Inter ha terminato la prima frazione di gioco sullo 0-1 ed in tre sullo 0-0. Seguono a due l’1-0 e ad una lo 0-2. Nel secondo tempo migliorano i goal realizzati (8) ma peggiora la difesa a 6 reti subite. Dal punto di vista dei risultati , l’Inter non pareggia in trasferta dalla scorsa stagione quando a Firenze contro la Fiorentina finì per 0-0. Seguendo la statistica, i neroazzurri sono reduci da 4 sconfitte consecutive fuori casa (vs Atalanta 3-2, vs Parma 1-0, vs Lazio 1-0, vs Udinese 3-0). Nella storia dei risultati dei precedenti, le ultime due vittorie sia da una parte che dall’altra sono state con 4 reti di scarto. Se infatti l’ultimo successo giallorosso risale alla scorsa stagione  quando una doppietta di Borini, goal di Juan e di Bojan fissarono il match sul 4-0, altrettanto, a reti invertite, l’ultimo successo interista risale alla stagione 2008/2009, quando furono una doppietta di Ibrahimovic e le successive reti di Stankovic ed Obinna a portare i 3 punti. Il segno X è il meno longevo: manca dalla stagione 2005/2006 ed il risultato fu di 1-1 dopo il vantaggio di Taddei al 9’ ed il pareggio di Materazzi all’89’. Fonte dati www.calciometro.it

Ultima vittoria Roma: 2011/2012, 4-0 (13 S.Juan 41 Borini 48 Borini 89 Bojan )
Ultima vittoria Inter: 2008/2009, 0-4 (5 Ibrahimovic 47 Ibrahimovic 54 Stankovic 56 Obinna )
Ultimo pareggio: 2005/2006, 1-1 (9 R.Taddei 89 Materazzi )

FREQUENZA RISULTATI SERIE A CASA Roma :

Analizziamo i risultati che si sono verificati in casa della squadra Roma nella stagione 2012/2013. Tra parentesi è indicato il numero delle ripetizioni del risultato

2-0 (2)
4-2 (2)
2-3 (2)
4-1 (1)
1-1 (1)
2-2 (1)

Distribuzione goal Roma :

Totale goal fatti : 23
Totale goal subiti: 14
Primo tempo, goal Roma : 14
Secondo tempo, goal Roma : 9

Primo tempo, goal Roma VS Ospiti :

Goal fatti Roma primo tempo: 14
Goal subiti Roma primo tempo: 3

Secondo tempo, goal Roma VS Ospiti :

Goal fatti Roma secondo tempo: 9
Goal subiti Roma secondo tempo: 11

Ultima vittoria in casa Roma :

giornata 18, stagione 2012/2013, match Roma-Milan 4-2 (13 Burdisso 23 Osvaldo 30 Lamela 61 Lamela 87 Pazzini (rig.) 88 Bojan ) .

Ultima sconfitta in casa Roma :

giornata 9, stagione 2012/2013, match Roma-Udinese 2-3 (22 Lamela 24 Lamela 32 Domizzi 50 Di Natale 88 Di Natale (rig.) ) .

Ultimo pareggio in casa Roma :

giornata 5, stagione 2012/2013, match Roma-Sampdoria 1-1 (34 Totti 62 Munari ) .

FREQUENZA RISULTATI SERIE A TRASFERTA Inter :

1-0 (2)
1-3 (2)
0-2 (2)
3-0 (1)
3-2 (1)
0-3 (1)
0-1 (1)

Distribuzione goal Inter :

Totale goal fatti : 16
Totale goal subiti: 10
Primo tempo, goal fatti Inter : 6
Secondo tempo, goal fatti Inter : 10

Primo tempo, goal Casa Vs Inter :

Goal fatti Inter primo tempo: 6
Goal subiti Inter primo tempo: 2

Secondo tempo, goal Casa Vs Inter :

Goal fatti Inter secondo tempo: 10
Goal subiti Inter secondo tempo: 8

Ultima vittoria in trasferta Inter :

giornata 11, stagione 2012/2013, match Juventus-Inter 1-3 (1 Vidal 59 Milito (rig.) 75 Milito 90 Palacio ) .

Ultima sconfitta in trasferta Inter :

giornata 19, stagione 2012/2013, match Udinese-Inter 3-0 (63 Di Natale 75 Muriel 79 Di Natale ) .

Ultimo pareggio in trasferta Inter :

giornata 34, stagione 2011/2012, match Fiorentina-Inter 0-0 ( ) .

 

I numeri di Roma-Inter

Partite giocate: 79

 
     

Roma

 

Inter

32

Vittorie

27

20

Pareggi

20

27

Sconfitte

32

121

Goal fatti

108

108

Goal subiti

121

54

Goal fatti entro 45'

42

67

Goal fatti dopo 45'

66

Ultime dieci partite

2002/2003

10

andata

Roma

Inter

2

2

58 Morfeo 89 Okan 59 V.Montella 73 Batistuta

   

2003/2004

24

ritorno

Roma

Inter

4

1

45 A.Cassano 63 A.Mancini 94 A.Mancini 89 (rig.) F.Totti 73 C.Vieri

 

2004/2005

5

andata

Roma

Inter

3

3

9 V.Montella 57 F.Totti 74 D.De Rossi 46 Cambiasso 51 J.Veron 54 Recoba

2005/2006

28

ritorno

Roma

Inter

1

1

9 R.Taddei 89 Materazzi

       

2006/2007

3

andata

Roma

Inter

0

1

44 Crespo

         

2007/2008

6

andata

Roma

Inter

1

4

53 Perrotta 29 (rig.) Ibrahimovic 57 Crespo 60 J.Cruz 68 I.Cordoba

 

2008/2009

7

andata

Roma

Inter

0

4

5 Ibrahimovic 47 Ibrahimovic 54 Stankovic 56 Obinna

   

2009/2010

31

ritorno

Roma

Inter

2

1

17 D.De Rossi 72 Toni 66 Milito

     

2010/2011

5

andata

Roma

Inter

1

0

91 Vucinic

         

2011/2012

22

ritorno

Roma

Inter

4

0

13 S.Juan 41 Borini 48 Borini 89 Bojan

     

 

Goal Roma

MINUTO GOAL

Goal Inter

16

0-15

14

21

16-30

14

17

31-45

14

26

46-60

23

18

61-75

23

23

76-90+

20

     

STAGIONE ATTUALE NUMERI DI ROMA E INTER

 

Giocate in casa Roma : 9

 

Giocate in trasferta Inter : 10

 
     

Roma

 

Inter

5

Vittorie

6

2

Pareggi

0

2

Sconfitte

4

23

Goal fatti

16

14

Goal subiti

10

14

Goal fatti P.T.

6

9

Goal fatti S.T.

10

3

Goal subiti P.T.

2

11

Goal subiti S.T-

8

Goal Roma

MINUTI GOAL FATTI

Goal Inter

4

0-15

2

7

16-30

3

3

31-45

1

1

46-60

3

4

61-75

3

4

76-90+

4

Goal Roma

MINUTI GOAL SUBITI

Goal Inter

1

0-15

2

1

16-30

0

1

31-45

0

2

46-60

2

4

61-75

4

5

76-90+

2

Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore