RRC1

Guardate…

immagine

Guardate, un elemento da rimettere al centro dell’attenzione, come la Poesia, si lascia ispirare dagli analfabeti ch’è una meraviglia.

Tutta colpa degl’incerti romanzieri, invece!

Un azzardo deve essere direttamente proporzionale all’invito a sorridere, difatti l’impossibile è dato dal sangue quando profuma d’amore.

Quell’attimo quando la genialità viene prima delle figure, per farle apparire caratterizzandole, purché si muovano, e cosicché cambino in anarchia e all’infinito… ebbene, da lì si parte per applicare il mutismo della Coscienza all’ancora verginea sensibilità delle parole.

Chi verseggia n’è a dir poco consapevole, avendo piacere di percepire il battito cardiaco senza preoccuparsi di alcuna condanna, con quell’umanità ch’è sacra, che primeggia al duro ricordo dell’incanto architettato dall’età dell’infanzia, ma che si dissipa in età adulta, raggiungibile in un niente, per rincretinire a forza di falsificarsi, con l’intento di vincere copiando gli altri, senza il coraggio di perdere (ma dopo aver dato l’inimitabile, buon esempio).

Si va di fretta per non dire in fuga, e, indifferenti, facciamo vento alla carcassa di una bestiola uccisa, al margine di un percorso notturno.

Come se nulla fosse manchiamo d’intuito tanto da non riuscire a pazientare coi sentimenti, da scolpire col candore di gesti oramai inusitati e l’intensità di reazioni sempre più latenti.

La ragione andrebbe sgonfiata per tornare a illuderci ed esplodere col desiderio di girare e rigirare in mano un senso di vuoto.

Il fatto scottante consiste nelle scadenze che tuonano all’improvviso, eppure di bello c’è che possiamo rispettarle rendendo avvincente la nostra condizione, e cioè condividendola; alla faccia di coloro che sono convinti che la sincerità sia un dono da pretendere con tutta la confezione, chiedendolo in giro… incapaci di ricrearlo dentro di sé, nuovamente da piccoli, con un immaginario inattaccabile.

L’idea di fare qualcosa in positivo ha un costo salatissimo, ma un orizzonte si manifesta curiosi di raccogliere ogni punto di vista da potenziare con umiltà.

Bisogna stare appresso a chi risponde all’appello “Presente!”, trattasi di ragazzi carichi di attitudini da scoprire e riscoprire, da identificare lucidando dei mezzi e schiarendo delle opportunità.

Massimo rispetto dunque per le nuove generazioni che viaggiano per sfoderare il proprio intelletto, ma dobbiamo lo stesso smetterla di lasciar perdere i giovani che hanno scelto di appartenere a un dato posto nel mondo, sottovalutando le loro impressioni.

Non ci servono i riconoscimenti di ultimo grido ma la considerazione, e quindi le predisposizioni.

Io avrei piacere che il primo cittadino del mio paese s’intestardisse a stimare e a rivolgere una dedica a tutti quei cittadini avventurieri, che non hanno paura di vedersi ostacolati lungo un cammino tracciato dopo aver studiato, per reputarsi sani e indipendenti giustappunto per non farsi travolgere da una situazione a favore dovendo piuttosto gestirla e svilupparla.

Con un bagaglio di conoscenze semiaperto, e un carisma inespugnabile.

Solo così si ricostituisce la Democrazia, ridando modo all’essere umano di vagliare i suoi tempi prima di dire ciò che pensa senza pentirsene.

Altrimenti saremo costretti a badare alle sentenze equivocabili, cioè insignificanti, della massa, che, per realizzare un qualsiasi prestito da parte di un singolo al suo interno, scatena polemiche obbligatoriamente, e sulla Terra, che chissà peraltro se cesserà d’esistere nonostante il respiro elaborato magari proprio da quel singolo individuo…!

L’insoddisfazione di una pedina, se denotata, getta nell’ordinario un’intera scacchiera, e la società si annienta completamente dissimulando le ipotesi di successo.

Sembra indispensabile adottare delle politiche senza arrendersi all’oggettività degli eventi, con la verità e la fiducia da riconvertire tenendo conto delle accettazioni incalcolabili a causa dello stato in essere che l’anagrafe c’inculca.

Non a caso le bugie seppur ben narrate arrecano in fondo odio e sterilità, disincentivando delle qualifiche ricavabili con la massima ostinazione ed esclusivamente con la pratica, a seguito della vita prossima all’esistenza, offlimits, che esalta la precarietà per cui serve uscire fuori con un carico impressionante di audacia e ispirazione; salutando una mamma e un papà volendoli bene anche se si mettono a giudicarti male, perché lo fanno in modo affrettato.

Forse abbiamo raggiunto il punto più basso di questa crisi dalle innumerevoli sfaccettature che ci portiamo dal 2008.

Forse dobbiamo cominciare a rivederla spiritualmente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mostly clear

12°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 73%
Wind: NW at 11.27 km/h
Thursday
Sunny
11°C / 22°C
Friday
Mostly sunny
10°C / 23°C
Saturday
Partly cloudy
11°C / 23°C
Sunday
Partly cloudy
12°C / 22°C