logorcbtmp.svg

Il valore unico delle cose

800px Auguste Rodin Grubleren 2005 02

Esistono ancora persone che conoscono il valore unico delle cose?

Le fortune si sviolinano tra strumenti da stimare alla cieca di una generosa donazione.

Diverrà reato guardare le vetrine, se non veniamo registrati come dei gioielli di fatto indicato.

Si crede nell’opportunismo alla consegna dei risparmi con l’inganno, dichiarando d’essere arrabbiati con tutto un mondo di dubbi pregni di silenzio.

Si scompare riconoscendo ritratti di giovani ricchi che vanno ovunque come da nessuna parte.

In attesa d’impresentabili ricettatori di segreti, ci spariamo addosso dei significati per una difesa legittima, perché la Vita è fatta di semplici gesti da disciplinare con dell’appetito sincero.

Il benessere fa spettacolo fondendo poteri da tenere lontano dai bambini che stanno desiderando un look perfetto, implorandolo agli adulti che hanno difficoltà uditive.

Un desiderio, come quello di scatenare il Male, non è stupido per niente se gli eventi moderni sono entusiasmanti, cioè rumorosi ma inutili.

I corpi delle vittime volontarie si sposano per un capriccio immobile, freddo.

I riscatti personali ci parlano come se murati da quegli amori che vincono ogni cosa discussa, resocontata e bilanciata, lungo processi fiabeschi dati i problemi di fondo, ovvero i baci sulla bocca di coloro che ci vogliono bene.

La sicurezza induce alla fuga, per ritrovarsi poi come cimeli fantastici, cresciuti giusto per farsi una famiglia e chiedere consulenze sul materasso migliore, quello con troppe zone differenziate, e all’essenza di frutta.

Si promette di salutare e ringraziare, a un prezzo eccezionale per le rughe o le linee d’espressione.

Per capire quant’è importante una testimonianza poi si rischia l’impopolarità, di non immaginare i bar di oggi, da descrivere con un’attenzione che vada oltre.

Per definizione costituiamo dei sensi mai sfuggenti per un minimo di favore; cosicché la bellezza dura un attimo, dopodiché la vulnerabilità della gente si ripone nella fiducia nel Prossimo, da conoscere lungi dal glamour che può respirare e traspirare come una straordinaria, catastrofica meteora.

Per amarsi e farsi amare dobbiamo significare il tempo, libero, di trovare la soluzione a ogni singolo problema, per gli esseri viventi, di un passaggio che va però dettagliato per richiedere un miracolo qual è quello di ricordarsi benissimo una rinuncia; se si vuol agire nella grazia sancibile dalla Solitudine, per il bene comune, rassicurando su tutto ciò che ha importanza.

Veniamo da una storia propria per pensare negativamente della Comprensione, da focalizzare riaccendendo dentro di sé la voce per rendere credibile ogni tipo d’esperienza, e sentire così la presenza di un Dio, di una carezza di sole parole.

I discorsi d’empatia presuppongono competenze da rivendicare tra argomenti impegnativi se allettano tra le normali classi sociali d’appartenenza.

Si barattano doveri con una democrazia traditrice, per produrre effetti speciali saltando come quei canguri che si dimenticano facilmente delle proprie origini.

I prodotti locali si prediligono dietro le maschere per fare esperienze professionali e insegnare come interrompere un momento di dolore, sentendo d’essere concreti.

Vomitiamo in bagno vite nuove se intraprese attraverso gli occhi di chi le fa ma è in cerca ancora di un’identità, specie una volta appreso il linguaggio della violenza.

L’inabilità mentale ce la ritroviamo ovunque perché non si ha tempo d’occuparsene, dovendo rifiutare un’età per portarci avanti e scrivere infine sul sentimento dell’odio, senza leggerci.

Gl’iter legislativi si complicano dati i consigli che il giorno porta, di quando nessuno si prende delle responsabilità.

I rimandi agli scandali nella sanità ci consolidano in posizioni monopolistiche, per costituire una parte civile e condannare il denaro pubblico in bilico tra la voglia di ricordare l’egoismo e un insieme di stragi da cui si esce come dei sopravvissuti a un senso di fede religiosa. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly cloudy

26°C

Roma

Partly cloudy
Humidity: 60%
Wind: WSW at 17.70 km/h
Wednesday
Thunderstorms
18°C / 28°C
Thursday
Thunderstorms
20°C / 30°C
Friday
Thunderstorms
18°C / 29°C
Saturday
Thunderstorms
19°C / 31°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore