logorcb

updated 3:00 PM CEST, Jul 23, 2019
Costume

Costume (168)

“Fotografiamo la nostra città”

san lorenzo nuovo panoramaIl Sistema bibliotecario del Lago di Bolsena, di cui costituisce parte anche la nostra biblioteca comunale, ha indetto una significativa iniziativa culturale volta a stimolare le capacità artistiche dei fotoamatori e a promuovere le bellezze del nostro territorio e delle altre cittadine situate intorno al Lago di Bolsena.

Di meno vero del valore

FilosofoBranco di nostalgici: non fidatevi della vostra epoca!

Certo, il riposo estivo darà i suoi frutti... chissà cosa ne uscirà?!

Il solito tocco di classe di un poeta speciale.

Ma vedo che il vizio di sparare sentenze e insultare persone piuttosto di esprimere opinioni, per qualcuno è più forte della buona creanza.

Un servizio socialmente utile

LArringatoreIl potere della persuasione ti fa credere quello che persino le evidenze smentiscono clamorosamente.

Stare in cattedra significa questo: aiutare a farsi forza, a non mollare, ad avanzare anche per chi non c'è più, perché il dolore non resti solo dolore, per il bene del singolo e poi di tutti… magari non è un obiettivo facile, forse è un obiettivo irraggiungibile, eppure…!

Il tragico è che la nostra cultura non ci prepara ad affrontare i lutti!

La morte è l’esperienza più importante con cui veniamo in contatto, anche come persone, non solo per il ruolo che ricopriamo.

Finché i fatti non esistono

button 76783 640Ci sono cose che ti riempiono il cuore… quindi abbiamo tutto da interpretare finché i fatti non esistono.

Giusto il tempo di spiegarti da ubriaco dei sogni lucidi, estivi.

Tipo quello di un’invasione di alieni, con camicia a mezza manica e borsa a tracolla lisa, accompagnati da aliene con fondoschiena oversize coperto da gonna svasata a fiori, e seno traboccante da camicie scollo a V, dagli improbabili colori, scolorite dai lunghi lavaggi!

La teoria dell’Insolito

1024px Dinosaur Ridge tracksL’invito consiste nel compiere un passo in avanti come una persona qualunque, quella che si sacrifica senza credere di essere competente giustappunto per contribuire al benessere, e se s’indebita magari si prende tutta la colpa di ciò.

Che rischia d’indietreggiare impegnandosi a smatassare il pensiero civile, per vie che possono significare poco o nulla simbolicamente; ma ancora tanto o troppo oggettivamente.

Ricomponendoci in versi

looks-like-a-fruit-747831-mArrivati a un punto in cui i pezzi di un certo puzzle collettivo sono quasi impossibilitati a tutelarsi, dovendo rovinarsi o stracciarsi del tutto e in maniera più veloce di come si costituiscono, va motivata la distinzione tra la capacità d’essere autorevoli e quella di effettuare strategie comunemente.

La torta sulla ciliegina

brainy-people-1072657-mEcco a voi la torta sulla ciliegina: è venuto fuori da un test d’intelligenza come tanti che sono una persona non complicata, lineare, logica, porto serenità e gioia a chi mi sta vicino, e che apprezzo le cose semplici della vita: in pratica faccio schifo!

E non si tratta di un luogo comun(ista), di stare in mezzo tra giornalisti senza scrupoli e scrittori senza groupies.

Comunque è capitato anche che mi sia fermato cercando di capire se qualcuno si sentisse male o no, più di una volta e che egli mi rispondesse “fatti i cazzi tuoi”.

Vediamo…

magnifying-glass-485865-mCi abitueremo a cercare la soluzione dei problemi e non i colpevoli, in una storia non storica, che non si può narrare se non col nome di Pensiero.

Al “vediamo” molli la presa, e le leggi italiane si distaccano dai diritti dei lavoratori.

Per mandarmi un cuore che risulti bene accetto, però serve stabilirsi nel mio di cuore.

Non si avrà mai abbastanza parole per esprimere quest’ultimo concetto, e soprattutto sperare che venga recepito.

Il piacere proibito

Credo che in quel fazzoletto di terra stia avvenendo lo scontro tra due identici diritti, e non tra un diritto e un torto; forse è da questa consapevolezza che bisognerebbe partire per una corretta valutazione del conflitto tra israeliani e palestinesi.

Rivoluzionari di tastiera levano la dignità al dolore (il peggior reato) per diffondere uno spettacolo, peccando di fantasia nel sensibilizzare e scuotere le coscienze, dovendo fermarci col pensiero a distanza.

Non stupisce come si arrivi ad ammettere che le armi si producono per essere vendute e consumate alla stregua di una semplice chiamata memorizzata al cellulare.

Sottoscrivi questo feed RSS

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore