RRC1

Fitoterapia di Guido Chioggia

Fitoterapia di Guido Chioggia (31)

Riposare meglio con le ciliegie

ciliegiaMaggio è il mese delle ciliegie. Nelle campagne della Sabina, nell’alto Lazio vengono raccolte le mitiche e gustose “CERASE” che accompagnano il fine pasto delle nostre riunioni conviviali.

Belle, di colore rosso vermiglio, dolci e carnose, le ciliegie al pari delle fragole sono frutti che incontrano la convinta adesione di grandi e piccini.

Le ciliegie non sono solo dei dolci e gustosi frutti per il nostro palato.

Hanno tantissime proprietà nutritive e terapeutiche.

Le ciliegie sono composte per l’80% da acqua, zuccheri, proteine, vitamine A e C, potassio, fosforo e magnesio.

Lo zucchero presente nelle ciliegie è il levulosio, un edulcorante indicato anche per i pazienti diabetici.

Ci sono poi flavonoidi, potenti antiossidanti che aiutano a preservare le cellule del nostro organismo dall’attacco metabolico dei radicali liberi e quindi aiutano a ritardare i processi di invecchiamento.

Emorroidi e cure con piante officinali

RuscoLe emorroidi sono cuscinetti di tessuto ricco di vasi sanguigni che rivestono le pareti dell’ano e hanno il compito di chiudere il canale anale.

Quando per varie cause si manifesta un cedimento delle pareti vascolari ci troviamo in presenza di una patologia emorroidaria.

La patologia emorroidaria  di cui soffre circa il 40% della popolazione è nota in medicina sin dalla notte dei tempi, quando già Ippocrate ne diede una primissima definizione (dal greco haìma, “sangue” e rhèò, scorrere, col significato di sanguinamento). 

Emorroidi e piante officinali

RuscoLe emorroidi sono cuscinetti di tessuto ricco di vasi sanguigni che rivestono le pareti dell’ano e hanno il compito di chiudere il canale anale.

Quando per varie cause si manifesta un cedimento delle pareti vascolari ci troviamo in presenza di una patologia emorroidaria.

La patologia emorroidaria  di cui soffre circa il 40% della popolazione è nota in medicina sin dalla notte dei tempi, quando già Ippocrate ne diede una primissima definizione (dal greco haìma, “sangue” e rhèò, scorrere, col significato di sanguinamento). 

È, di fatto, una congestione ematica  che si manifesta nella zona perianale creando dei fastidiosissimi cuscinetti infiammati, interni od esterni all’ano che possono compromettere in modo sostanziale la qualità di vita di una persona.

I sintomi ricorrenti sono:

prurito e bruciore perianale-senso di pesantezza-prolasso durante l’evacuazione-presenza di sangue nelle feci.

Una delle cause principali è la stitichezza.

La forte spinta esercitata per evacuare feci dure, può provocare un cedimento dell’elasticità della parete venosa.
Altri fattori possono essere:

  • predisposizione genetica
  • diarrea cronica
  • indebolimento del tessuto connettivo
  • sforzi eccessivi
  • gravidanza
  • sport che possono traumatizzare la zona anale (motociclismo, ciclismo, equitazione, ecc)
  • abuso di lassativi
  • stress
  • vita sedentaria e scarsa attività fisica
  • alimentazione scorretta: abuso di insaccati, cioccolato, alcool, spezie piccanti che irritano la mucosa dell’intestino e/o carenza di cibi ricchi in fibre e acqua
  • cirrosi epatica
  • trombosi della vena porta
  • attività fisica (nuoto, ginnastica dolce, passeggiate, ballo, ecc.)
  • alimentazione ricca di fibre e bere tanta acqua (aiuta la funzionalità intestinale)
  • indumenti intimi comodi e in fibre naturali
  • lavaggi con acqua tiepida e un sapone idoneo a evitare infiammazioni e infezioni

Per prima cosa occorre intraprendere un sano stile di vita quotidiano e modificare abitudini consolidate nel tempo. Cosa fare:

In aggiunta poi ci vengono in aiuto dei preparati fitoterapici a uso topico e orale che ci aiutano molto quando la situazione non è compromessa del tutto e richiede purtroppo l’intervento del chirurgo.

Alla comparsa dei primi sintomi e fastidi di solito si utilizzano localmente gel o pomate a base di principi attivi fitoterapici ad attività astringenteantinfiammatoria, vasoprotettiva, riepitelizzante idratante e rinfrescante.  

emorroidiTali fitocomplessi da una parte agiscono sul sistema circolatorio migliorando il tono venoso e svolgendo un effetto capillaro-protettivo e dall’altra producono una sensazione di benessere sulla sintomatologia dolorosa.

Esistono moltissimi buoni prodotti in commercio, ma per mia esperienza diretta personale e professionale vi parlerò di due specifici preparati:

Egel dermogel liposomiale a uso locale e Capiven bustine per somministrazione orale.

Egel tubo da 40 ml., è un dermogel liposomiale che svolge un’azione protettiva e lenitiva, formando un film idrolipidico sulle zone irritate e rendendo questo prodotto un ottimo coadiuvante nel trattamento delle più comuni forme irritative anali, perianali e del plesso emorroidario.

È ottenuto con il particolare ed esclusivo metodo Capietal “H.C.F.P.” (High Concentration

Frozen Phospholipo) in grado di veicolare una maggiore concentrazione di principi attivi naturali.

La formulazione liposomiale contribuisce a un rilascio lento e costante dei principi attivi naturali,

garantendo una migliore funzionalità.

Egel dermogel liposomiale presenta la più elevata concentrazione di estratti vegetali da piante

fresche (pari al 45% di Tintura Madre) che agiscono tra loro in modo sinergico e completo.

Egel dermogel liposomiale contiene estratti di:

-Cipresso al 6% (esplica azione vasocostrittrice e tonificante venosa)

-Ippocastano al 6% (esplica azione antinfiammatoria, antiedematosa, venotonica)

-Achillea al 6% (esplica azione decongestionante, astringente, cicatrizzante)

-Calendula al 6% (esplica azione antinfiammatoria, cicatrizzante, antipruriginosa)

-Iperico al 5% (esplica blanda azione anestetica locale, cicatrizzante)

-Nocciolo al 5% (esplica azione tonificante)

-Rusco al 5% (esplica azione venotonica, antinfiammatoria, vasocostrittrice, antiedematosa)

-Ginkgo biloba al 3% (esplica azione vasoregolatoria, protettiva)

-Edera helix al 3% (esplica azione tonificante)

Tutte piante ampiamente documentate (Farmacopea) per le loro proprietà medicamentose.

La presenza di olii essenziali (in particolare l’Helicrysum italicum) rendono il prodotto

dermoprotettivo, rinfrescante e in grado di ridurre la componente infiammatoria.

Egel dermogel liposomiale può essere consigliato in presenza di cuti affette da fenomeni irritativi

con particolare riferimento alla zona anale e perianale.

Migliora la circolazione del plesso emorroidario contribuendo ad alleviare la sintomatologia:

dolore, bruciore anale, rigonfiamento emorroidario, piccole emorragie e secrezioni.

Queste condizioni si verificano di solito nei pazienti con emorroidi, fistole anali, ragadi e proctiti.

Ideale per attenuare e dare sollievo, per le sue caratteristiche riepitelizzanti, rinfrescanti, lenitive e idratanti.

HemorrhoidsEgel dermogel liposomiale deve essere applicato con un leggero massaggio, distribuendo

uniformemente il prodotto sulla parte interessata previa accurata detersione.

Si deve lasciare agire e applicare il prodotto 2-3 volte al giorno.

Egel dermogel liposomiale può essere associato a eventuali terapie flebotoniche orali sempre a base di estratti fitoterapici.

Nelle situazioni impegnative un ottimo prodotto per bocca all’ottimo sapore di mirtillo è Capiven Bustine, 2 bustine die, diluite in mezzo bicchiere d’acqua, associato a Egel dermogel liposomiale 2/3 applicazioni al giorno per 4-5 gg.

Capiven Bustine vuole essere una risposta efficace e utile tendente a favorire l’aumento del tono venoso, ridurre la permeabilità’ vascolare, migliorare il linfodrenaggio, ridurre lo stato edematoso a livello del microcircolo.

È in grado di migliorare la circolazione del plesso emorroidario aumentando il tono della parete venosa, ridurre i fenomeni infiammatori, la permeabilità vascolare, il dolore, il bruciore anale, il prurito, l’edema, le piccole emorragie e secrezioni, svolgendo un’azione lenitiva.

In ogni singola bustina del Capiven ci sono 1.200 mg di estratti vegetali, in

particolare:

Mirtillo succo del frutto: 400mg.

Sambuco succo del frutto: 150mg.

Rusco radice e.s.tit. 5% ruscogenina.: 100mg.

Vite rossa e.s. tit. 5% polifenoli: 100mg.

Calendula fiori e.s.: 100mg.

Acerola frutti e.s. tit. 50% vitamina C: 80mg.

Ippocastano corteccia e.s. tit. 3-4% escina: 80mg.

Cipresso galbuli e.s.: 80mg.

Amamelide foglie e.s. tit.10% tannini: 80 mg.

Centella pianta e.s. tit. 20% triterpeni: 30mg.

Entro fine aprile 2014 si renderà disponibile in farmacia anche la nuova confezione di Capiven Compresse gastroprotette a rilascio controllato.

Il Capiven bustine e compresse sono controindicati in gravidanza e nell’allattamento.

Diversamente Egel dermogel liposomiale essendo un prodotto a uso locale può essere usato in gravidanza e nell’allattamento, ma solo dopo avere consultato il proprio medico di fiducia e avere valutato, caso per caso, il rapporto rischio/beneficio.

L’impiego associato di questi 2 prodotti per una settimana, dieci giorni, può veramente alleviare la sintomatologia dolorosa, fermare il sanguinamento e migliorare la nostra qualità di vita.

Ma come già detto,  per non ricadere, dobbiamo migliorare le nostre abitudini di vita quotidiane e condurre una vita più sana.

Riguardo all’alimentazione, questa tabellina può indirizzarci su cibi utili e cibi deleteri alla patologia emorroidaria

Cibi utili:

  • avena
  • barbabietola rossa
  • brodi vegetali
  • carciofi
  • carni magre
  • carote
  • castagne
  • cavolo
  • crusca (senza eccedere)
  • cipolle
  • fagiolini
  • finocchi
  • formaggi freschi
  • frutta fresca
  • insalata
  • latticini
  • melanzane
  • patate
  • porri
  • yogurt con probiotici.

Viceversa, alimenti non particolarmente indicati in caso di malattia emorroidaria sono:

  • alcolici e superalcolici
  • aceto
  • banane
  • bevande gassate
  • caffè
  • cacao
  • cacciagione
  • cibi eccessivamente ricchi di sale
  • cioccolato
  • cibi fortemente speziati
  • cibi eccessivamente grassi
  • cibi fritti
  • cibi piccanti
  • crostacei
  • formaggi stagionati, fermentati e grassi
  • limone
  • nespole
  • ravanelli
  • riso
  • sottaceti
  • tartufi.

L’uso dei lassativi è decisamente sconsigliato in quanto sono farmaci che possono peggiorare i sintomi.

Per concludere con un po’ di attenzione sullo stile di vita e l’ausilio precoce della fitoterapia le persone affette da patologia emorroidaria in forma lieve e moderata possono migliorare la loro qualità di vita. Certamente le forme più severe e resistenti sono appannaggio del medico curante che saprà come meglio indirizzarvi.

Interazioni tra erbe, alimenti e farmaci

interazioni-erbe-alimenti1Definire gli estratti fitoterapici, sicuri, privi di effetti collaterali e interazioni farmacologiche con altre sostanze, può essere un luogo comune, ma non rappresenta il vero.

La fitoterapia rappresenta una disciplina medica basata sulla farmacologia vegetale che svolge un’azione preventiva e curativa utilissima in tutte le patologie di grado moderato.

Un amaro alla genziana e digerisco anche i sassi

genziana bluQuando ci si trova a pranzo o a cena beatamente in località montane alpestri e sugli Appennini può accadere che al termine del pasto conviviale, ci venga proposto un ottimo liquore “della casa” a base di GENZIANA.

Le genziane difatti sono un gruppo di piante erbacee annuali o perenni tipiche delle nostre montagne.

Essa è molto utilizzata come liquore di fine pasto per il suo sapore amaro e per le sue proprietà digestive. Un amaro alla genziana e digerisco anche i sassiale a base di genziana approfittatene, poiché non è così facile da trovare.

Tossicità epatica: Nimesulide e alternative naturali

Molecola-di-nimesulide-AulinLa Nimesulide farmaco antidolorifico e antinfiammatorio più famoso in Italia (Aulin) è stato dichiarato pericoloso a livello epatico dagli organismi regolatori che si occupano di salute in svariati Paesi europei. Il problema di questo tipo di farmaci, (FANS), è invece che la popolazione li giudica innoqui per la salute.Li acquista spontaneamente anche senza consiglio del proprio medico, utilizzandoli spesso per periodi molto prolungati. Come dicevamo, anni addietro, sono stati 16 Paesi europei a dare l’allarme sulla Nimesulide tra cui Spagna, Finlandia e Irlanda che lo hanno addirittura ritirato dal commercio.

Drenare e depurare con la fitoterapia

{tab Pag.1|blue|active|alias:pag-1}

Meliloto Le problematiche flebo linfatiche sono la causa di molteplici malattie e anche di importanti inestetismi.

Spesso il confine fra patologia e inestetismo appare assai labile ed entrambe le componenti sono strettamente correlate.

Le 1000 proprietà benefiche del Melograno

melograno-02Con l’arrivo dell’autunno e per tutto il periodo invernale, ritorna sui banchi dei mercati ortofrutticoli il meraviglioso e prezioso frutto del MELOGRANO.

Gli antichi popoli civilizzati come greci, romani, babilonesi apprezzavano molto questo frutto, ritenendo che la sua creazione fosse dovuta ad Afrodite, la dea dell’amore.

Difatti per gli antichi il frutto del melograno era indice di fertilità.

Ippocrate, padre della medicina gli riconosce svariate e importanti attività terapeutiche, tutte quante poi confermate dalla medicina ufficiale.

Ma perché questo nome, melograno?

Collutori e fitoterapia un binomio vincente


dental-hygieneFino a qualche anno fa non facevo particolare attenzione all’utilizzo di eventuali collutori per la mia igiene orale.

Andavo in farmacia o anche al supermarket e acquistavo un prodotto qualsiasi.

Ne ho provati tanti.

Alcuni senza infamia e senza lode, altri che si facevano ricordare per la loro azione aggressiva.

I collutori aggressivi e che non si dimenticano, sono quelli che invece di darti un effetto lenitivo e rinfrescante, ti lasciano letteralmente con la bocca aperta, e dolorante a causa della presenza di alcool nel prodotto.

Cacau maravilha

cacao-products-7790041Meraviglie del cacao. 

L’albero del Cacao è una pianta sempreverde di origine tropicale. 

“CIBO DEGLI DEI”.

Questo significa il suo nome scientifico “Theobroma Cacao linn” che diede alla pianta l’importante botanico Carl Von Linneus nel lontano 1753.

Si parla di cacao già agli albori della vita terrestre, ben 5000 anni prima dell’avvento di Gesù Cristo.

E’ arcinoto a tutti che dalla magica lavorazione del cacao si ottiene un alimento unico nel suo genere per la sua bontà... e non solo… IL CIOCCOLATO!!!

Sottoscrivi questo feed RSS
Mostly clear

12°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 73%
Wind: NW at 11.27 km/h
Thursday
Sunny
11°C / 22°C
Friday
Mostly sunny
10°C / 23°C
Saturday
Partly cloudy
11°C / 23°C
Sunday
Partly cloudy
12°C / 22°C