logorcb

updated 10:57 PM CEST, Aug 13, 2019

FONTANA DEL TRITONE

fontana del tritoneFINO AL 5 DICEMBRE INTERVENTI DI MANUTENZIONE

A partire da domani 24 novembre e fino al prossimo 5 dicembre la Fontana del Tritone in Piazza Barberini subirà un intervento di manutenzione a cura della Sovrintendenza Capitolina.

A due anni dall’ultimo restauro, che si concluse nel novembre del 2013, si rende necessaria infatti la rimozione delle alghe e degli altri organismi che, a causa della costante presenza di acqua, proliferano con particolare velocità sulle superfici del monumento.

La rimozione, che verrà effettuata con appositi prodotti biocidi, richiederà l’interruzione del flusso idrico della fontana per tutta la durata dell’intervento. Si provvederà inoltre a rimuovere depositi come polvere e particellato atmosferico; verrà revisionata la tenuta delle stuccature e si effettuerà una approfondita verifica dello stato di conservazione complessivo del monumento.

La Fontana del Tritone è uno dei capolavori di Gian Lorenzo Bernini, che la realizzò tra il 1642 e il 1643 per il pontefice Urbano VIII (1623-44), nello slargo adiacente alla fastosa residenza della famiglia del papa, palazzo Barberini.

La fontana raffigura un possente tritone marino che soffia con forza in una buccina (conchiglia tortile), da cui fuoriesce uno zampillo d’acqua, un tempo molto più alto dell’attuale. Il tritone siede sulle valve aperte di una conchiglia, poggiata sulle code intrecciate di quattro delfini. La fontana è realizzata interamente in travertino.

Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne

Teresa Franco             06 6710.6730 

Luca D’Orazio             06 6710.9489 

Filomena La Manna    06 6710.4803 

Valeria Mencarelli     06 6710.9117 

Ultima modifica ilLunedì, 23 Novembre 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore