logorcb

updated 1:03 PM CEST, Oct 23, 2019

Panem et circenses

ScreenShot041Storia vecchia e storia nuova, l’antico metodo è oggi più che mai attuale.

Il Festival di Sanremo, fa da paravento a una discussione parlamentare che ha visto le opposizioni vicine all’unione in un momento in cui si profila una grave minaccia alla democrazia e alle istituzioni.

Invece i media sono completamente assorbiti dall’evento del momento, Sanremo è l’argomento più discusso, analizzato, radiografato e propinato a valanga all’utenza.

Lo Stato traballa e non si parla che del Festival.

Non solo sui media, anche nei bar, nelle case, sui posti di lavoro, sui social network, insomma ovunque.

Il 50% di audience sembra aver stregato tutti, tanto che nessuno si accorge che potrebbe essere una manovra per distogliere l’attenzione su ciò che sta accadendo nell’aula parlamentare.

Quando in aula le opposizioni, votando compatte, potrebbero bocciare la riforma, e questo non avviene, rappresenta un forte campanello di allarme che, il presidente Sergio Mattarella, dovrebbe ascoltare, così da bloccarla e rimandarla in aula, poiché egli è, anche, il Garante della Costituzione.

Ultima modifica ilDomenica, 15 Febbraio 2015 17:01
Emiliano Frattaroli

Direttore Editoriale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore