logorcb

updated 5:30 PM CET, Feb 17, 2019

Tumori da amianto in Liguria

cartello pericolo amianto NTassi di mortalità più alti che nel resto dell'Italia nel porto di Genova. 

La strage per i morti di amianto continua e il picco massimo è previsto per il 2015.

Una fitta improvvisa dietro la schiena.

 

È questa, in molti casi, la prima avvisaglia del mesotelioma, il tumore inguaribile provocato dall’inalazione di fibre di amianto.

Il collegamento diretto e univoco tra la sostanza e la malattia è scientificamente provato da molti anni e non più oggetto di discussione, neppure nelle aule di tribunale.

A Genova ben 369 casi si sono presentati sul fronte del porto.

In Liguria una scia di patologie incurabili che mostrano senza alcun dubbio come in questa regione gli operai sono stati contaminati dall'ambiente per colpa delle fibre cancerogene.

Questa che possiamo definire una strage, conta decine di migliaia di vittime in tutto il mondo, impossibili  però da quantificare con esattezza perché non sempre i dati vengono registrati e censiti, neppure in Italia.

Tra l'altro le ricerche dimostrano che, possono passare diversi decenni dall’inalazione della fibra di minerale (potenzialmente ne basta una sola) e lo sviluppo del tumore.

foto01L’Istituto superiore della Sanità stima che in Italia il picco di mortalità per malattie legate all’amianto si avrà tra il 2015 e il 2020.

In Italia la lavorazione e l’utilizzo dell’amianto sono banditi dal 1992, ma l’operazione di bonifica dei manufatti esistenti appare un’impresa impossibile, tale è stata la diffusione di questo materiale.

In altri paesi del mondo però le fibre continuano a essere estratte e maneggiate. Vediamo per esempio la Cina, il Kazakistan, il Brasile e la Russia, loro sono i principali produttori mondiali di minerale.

Torniamo adesso in Liguria dove si conta il 15% dei casi di mesotelioma pleurico registrati a livello nazionale, contro un numero di occupati che non raggiunge il 3%.

Da alcuni anni a questa parte, il team che si occupava di analizzare la storia clinica di questi pazienti è stato dimezzato; mancano quindi i medici e le persone che fino al 2010 raccoglievano e esaminavano le storie dei malati e dei loro familiari.

Studiare caso per caso è importantissimo per comprendere l'insorgere della malattia e quindi cercare di circoscriverla.

Fino al dicembre 2011 i casi registrati dai Centri Operativi Regionali italiani sono stati 15,845. Questi numeri fanno rabbrividire!!!

L'evidenza e la gravità del problema sono sotto gli occhi di tutti.

mesotelioma amiantoFinora il rischio di questa malattia era stato valutato solo per i fumatori ma pare che l'amianto induca il tumore del polmone a prescindere dal fumo.

Un caso su dieci potrebbe essere legato all'amianto, il che significa che su trentamila tumori al polmone diagnosticati in Italia ogni tremila sarebbero legati all'asbesto.

Bisogna quindi ricorrere urgentemente ai ripari perché come abbiamo visto, il bilancio dei danni provati dall'esposizione all'amianto in banchina e nei bacini dei cantieri del porto di Genova è gravissimo.

Non aspettiamo l'ennesimo decesso per fare qualcosa, ma preveniamo in tutti i modi possibili dato che siamo perfettamente a conoscenza delle condizioni in cui lavorano questi operai.

Ultima modifica ilMartedì, 19 Agosto 2014 15:01
Dora Millaci

Poetessa e scrittrice, prolifica in modo particolare di racconti brevi. Grazie alla sua innata sensibilità e amore per il prossimo, riesce a scuotere la coscienza del lettore sui temi della sofferenza, della morte, della comprensione, della tolleranza e dell'amicizia. Ogni sua opera è unica e la sua “impronta” la si ritrova e la si riconosce anche nelle favole, poiché in ogni racconto c'è sempre una profonda morale. Col suo modo di scrivere semplice riesce a raggiungere il cuore del lettore, lasciandone alla fine un segno profondo.

Attualmente collabora con diverse riviste on-line e cartacee, oltre che condurre una piccola trasmissione radio sul web: Una voce per un aiuto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Partly Cloudy

9°C

Roma

Partly Cloudy

Humidity: 46%

Wind: 8.05 km/h

  • Clear
    24 Mar 2016 16°C 6°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 17°C 10°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore