Logo
Stampa questa pagina

Gli inibitori della proteasi

fegato 1Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi Telaprevir (INCIVO®) e Boceprevir (VICTRELIS®) nell’elenco delle specialità medicinali ai sensi della legge 648/96 per i trapiantati di fegato con recidiva da HCV

Uno degli obiettivi statutari di EpaC onlus è quello di agevolare le sperimentazioni di nuovi farmaci per pazienti con HCV, con particolare riguardo ai “pazienti difficili da trattare”.

Con questo spirito abbiamo inviato all’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) la richiesta di inserire i nuovi inibitori della proteasi Telaprevir e Boceprevir nell’elenco delle specialità medicinali ai sensi della legge 648/96 per le seguenti indicazioni:

Terapia antivirale di associazione con PEG-Interferone/ribavirina nei pazienti adulti affetti da Epatite C genotipo 1, con recidiva dell’infezione dopo il trapianto di fegato

In altre parole abbiamo chiesto che i nuovi inibitori siano rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale anche se non hanno ancora ricevuto l’autorizzazione al commercio, basandosi sulle sperimentazioni cliniche tuttora disponibili.

I trapiantati di fegato con recidiva da HCV sono pazienti più vulnerabili di altri e sono esposti a un rischio elevato se non bloccano la re-infezione dell’organo trapiantato.

Ci auguriamo che il nostro appello sia accolto da AIFA.

(fonte Epac Onlus)

epac-news

Ultima modifica ilDomenica, 17 Agosto 2014 15:35
Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-