Logo
Stampa questa pagina

SENZA TRACCIA: MARIO PIGNALOSA SEGNALATO A SIENA

volantino pignalosaMario Pignalosa, settantaduenne, è scomparso da Portici, in provincia di Napoli, il 2 Gennaio 2013. Il pensionato era solito accompagnare un amico commerciante al mercato di Cavia dei Tirreni, ma la mattina della scomparsa non si recò all'appuntamento. 

Potrebbe aver preso un treno e aver sbagliato direzione, oppure aver camminato a lungo ed essere stato vittima di un vuoto di memoria. Mario Pignalosa ha, talvolta, piccole dimenticanze, anche se ricorda molto bene i fatti e le persone del suo passato. Fumatore di sigarette di marca “Diana” è facilmente riconoscibile per via di una cicatrice sul capo. Dieci anni fa è stato colpito da aneurisma al cervello e, per questa ragione, dovette chiudere l'autofficina che gestiva e andare in pensione prima del previsto. 

Nei giorni scorsi è giunta una segnalazione dalla città di Siena: una dipendente dell'ufficio postale potrebbe aver parlato con lui. Pur non escludendo alcuna pista, né alcun luogo, i familiari chiedono ai cittadini senesi di prestare particolare attenzione: il pensionato potrebbe trovarsi in difficoltà e aver bisogno d'aiuto. 

Intervista alla figlia Sabrina Pignalosa. 

E' arrivata di recente una segnalazione da Siena: cosa vi è stato raccontato?
Sì, ho ricevuto una telefonata da una ragazza che lavora presso l'ufficio postale di Siena. Mi ha riferito che qualche giorno fa, un signore con accento napoletano, molto somigliante a mio padre, si è recato al suo sportello con un libretto stretto in mano, chiedendo se poteva prelevare. Lei, a quel punto, lo ha indirizzato verso lo sportello dedicato ai prelievi, ma lui è andato via. 

La persona che vi ha segnalato l'avvistamento è, secondo voi, attendibile?
Sì. Mi ha raccontato che quello stesso giorno, mentre era a pranzo da sua madre, ha visto su un giornale l'appello che abbiamo divulgato. Mi ha subito telefonato perché ha notato una grande somiglianza con mio padre e poi le è parso strano che quel signore se ne fosse andato via in quel modo.
 

Vi siete già recati a Siena per verificare la segnalazione?
Ho una cugina che abita a Firenze che si è già recata sul posto, girando per tutta Siena. E' andata dai Carabinieri, presso il centro di accoglienza e alla stazione, ma non ha trovato nulla.
 

Suo padre è solito spostarsi in treno. C'erano convogli diretti a Siena quella mattina?
Non diretti, ma per Milano e Firenze di sicuro. Quelle stesse linee le abbiamo già battute.
 

Ritenete effettivamente possibile che suo padre si trovi a Siena?
Ormai non riusciamo più a capire cosa possa essere successo.
 

Le autorità stanno controllando la segnalazione?
Lo speriamo.
 

Mario Pignalosa, al momento della scomparsa, aveva del denaro? E' possibile che abbia bisogno d'aiuto?
Mio padre non ha soldi con se. Quel poco che aveva, sicuramente non basta per coprire i cinque mesi trascorsi dal momento della sua scomparsa, perciò senz'altro riteniamo che possa aver bisogno di aiuto.
 

Come possono aiutarvi i cittadini di Siena? Avete in mente di stampare dei volantini?
Sì, abbiamo preparato dei volantini da diffondere sul posto. Chiunque avvista mio padre può telefonare alle autorità e a noi familiari.

Ultima modifica ilLunedì, 03 Giugno 2013 22:17
Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-