Logo
Stampa questa pagina

RASTRELLAMENTO DEL QUADRARO

img 7717 QUA 620x413MUNICIPIO VII; FANTINO: "IL RICORDO DEL RASTRELLAMENTO DEL QUADRARO DIVENTA UN'OPERA DI STREET ART".

Nell'ambito delle celebrazioni di Q44, in occasione del 71esimo anniversario del rastrellamento del Quadraro, il VII Municipio darà vita all'iniziativa "Memorie di Quartiere" per ricordare i fatti del 17 aprile 1944.

Settantuno anni. Tanti sono passati da quel 17 aprile 1944 in cui la furia nazi-fascista diede vita al rastrellamento del Quadraro, il “Nido di vespe” popolato da partigiani e oppositori al regime, dove circa 1000 persone vennero fatte prigioniere e avviate poi ai campi di concentramento. Anche quest’anno il VII municipio, nell'ambito delle celebrazioni di Q44, darà vita a una giornata di ricordo venerdì 17 aprile con "Memorie di Quartiere", l’iniziativa promossa dal Municipio VII e realizzata dall’associazione culturale MU.Ro. (Museo di Urban Art della città di Roma) che prevede un intervento di street art condiviso e permanente che ricorderà proprio le ore drammatiche del rastrellamento del Quadraro sulle mura tra via Decio Mure e via dei Lentuli.

"A distanza di 71 anni - dichiara il presidente del VII Municipio Susi Fantino - quella del 17 aprile 1944 continua a essere una data fondamentale per gli abitanti del Quadraro, premiato nel 2004 con la medaglia d'oro al merito civile. Per questo abbiamo promosso un’iniziativa come “Memorie di quartiere”, dove a partire dal ricordo del rastrellamento, si tenta di alimentare questa memoria, condivisa e partecipata, attraverso un’arte fortemente comunicativa come la street art”.

L'evento, che è già iniziato con i laboratori artistici e le assemblee pubbliche, si aprirà la mattina del 17 alle ore 11:00 con il Tour in bicicletta dei cittadini del Quadraro tra i murales del quartiere. Alle ore 16, invece, gli studenti delle scuole coinvolte nel progetto parteciperanno attivamente alla realizzazione del Murale, coordinati dall’artista David Diavù Vecchiato dell’Associazione Culturale MURo e da due suoi assistenti.  Alle ore 18, infine, verrà inaugurato il murale con un reading e il concerto: “Bella, Gabriella! & Poeti del Trullo". 

 "La street art del Quadraro - prosegue Fantino - è ormai un fenomeno che attrae visitatori da tutte le parti del mondo e costituisce una delle ricchezze da valorizzare del territorio del municipio e di tutta Roma. Legare questa forma di arte contemporanea così diretta ed espressiva alla storia antifascista del quartiere - conclude Fantino - contribuisce a rendere sempre viva e attuale quella memoria collettiva che rischia di scomparire insieme agli ultimi testimoni".

Ultima modifica ilMartedì, 14 Aprile 2015 19:36
Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-