Logo
Stampa questa pagina

Alzheimer

alzheimers 749616 640Da esseri umani, i malati di Alzheimer diventano bambini, affrontando una fase letteralmente involutiva, fino a concepire un unico linguaggio o modo di comportamento.

Molti di essi muoiono per le infezioni, in mille pezzi, cioè per le mancate premure nei loro riguardi, in rapporto alla loro pelle che si secca, alle loro ossa che perdono di consistenza; tra immagini, bisogni e timori (per le immagini che si trovano intorno), assumendo sensazioni senz’alcuna finalità.

Con una logicità tutta propria, i malati insieme fanno un percorso della malattia, per non abbandonarsi nell’espressione di una vita; e la vita non è altri che l’arte di conoscere per amare, sul desiderio di ragionare, di orientarsi.

Tra la dimenticanza e la richiesta di cura totale, nel mezzo v’è tutta la violenza del loro straparlare per liberarsi momentaneamente dal male.

Le persone con demenza si devono “presentare” sempre, per non consumarsi in un dramma inibitorio, per non essere solo sopportati per quant’è possibile; perciò si ricorre agli approcci alternativi per non dire complementari, come l’arte-terapia, però pretendendo dapprima una prospettiva di rete, con persone e istituzioni da riunire a fronte di un crac colossale, grazie a politiche smussanti gli elementi che costituiscano la rete, senza mai sottovalutare le propensioni farmacologiche.

L’arte-terapia comprende logicamente la danza-terapia, la biodanza, la musico-terapia e la teatro-terapia; trattasi di arte sapientemente utilizzata in ambito terapeutico, se presa singolarmente da terapisti (per intrattenere con fare leggero, ma esperto) o da terapeuti (in un’ottica a lungo termine); applicata con successo sui soggetti tendenti vistosamente al Parkinson, e sempre più comprovata per l’attenuamento dell’Alzheimer.

Fonte: “Teatro & Malattia – Riconoscere, capire e comunicare la malattia di Alzheimer” [Seminario tenutosi a Francavilla Fontana (Brindisi) il 2-10-’15]

Ultima modifica ilDomenica, 25 Ottobre 2015 11:19
Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-