Logo
Stampa questa pagina

Anzio e Nettuno di nuovo insieme per un progetto di valorizzazione del territorio

Tor Caldara Anzio

Lo scorso mese di ottobre i Comuni di Anzio e Nettuno, congiuntamente, hanno deliberato la partecipazione al bando regionale per il conferimento del titolo di “Città della Cultura del Lazio 2019. Le due città, un tempo unite sotto il nome di Nettunia, hanno presentato un progetto comune per la valorizzazione delle tante peculiarità culturali e paesaggistiche che, con la sua costa di circa 15 chilometri e monumenti come la Villa di Nerone e il Borgo di Nettuno ne fanno una meta ambita per le vacanze e non solo.

Lo slogan del progetto è “AnzioNettuno, da 3000 anni mare, storia e cultura” e prevede l'organizzazione di una fiera nautica delle imbarcazioni storiche, il festival della "musica del mare" con gruppi musicali e compagnie di danza etnica mediterranea,  conferenze e le mostre del costume storico del XVI secolo e dei paramenti sacri ed arazzi, curate dal professor Clemente Marigliani. Il progetto ha anche l’obiettivo di promuovere e valorizzare un nuovo percorso turistico attraverso le Ville di Anzio e le Ville Cardinalizie, gli eventi religiosi, come quelli previsti per S. Maria Goretti a Nettuno e alla processione per S. Antonio di Padova, patrono di Anzio. Non ultima l’enogastronomia, con la proposizione di molti piatti di pesce e il vino locale. 

Nel progetto ci sarà spazio anche per gli eventi del Museo Civico Archeologico, del Forte Sangallo ed è prevista la presentazione di un moderno piano di comunicazione per la promozione del territorio.

Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-