Logo
Stampa questa pagina

Botti di fine anno: no grazie

ZacCome a ogni avvicinarsi del Capodanno si ripresenta il problema degli ormai anacronistici modi di festeggiare.

 

Numerosi feriti ogni anno e purtroppo anche qualche vittima, sono sempre sui bollettini medici del primo gennaio e a sommarsi a questo ci sono le migliaia di animali domestici che restano uccisi, feriti, in fuga e traumatizzati.

Può sembrare un problema di poco conto, ma se consideriamo il supplizio che gli animali devono subire, senza capire quello che sta succedendo, e la difficile situazione che devono affrontare i proprietari durante e dopo la festa, mi sembra che possa essere un argomento che deve essere affrontato con serietà.

Un danno notevole, con esborso di denaro e un’enorme  preoccupazione dello stato della salute dell’animale.

Non mi sembra un bel modo di passare le festività.

Stiamo con i nostri cari, con i nostri amici e i nostri animali, se vogliamo usciamo in strada,  ma sempre festeggiamo con il sorriso e non rischiamo di far del male a chicchessia, né umano né animale, perché questo è lo spirito della festa.

Tanti auguri non rumorosi a tutti.

Ultima modifica ilGiovedì, 06 Agosto 2015 15:52
Joomla SEF URLs by Artio
® Roma Capitale Magazine 2014. Tutti i diritti riservati.
*- Iscr. Trib Roma n° 283/2011 del 20-09-2011 -*
-*- Editore: Massimo Lo Monaco -*- Direttore Responsabile: Manuela Rella -*- Direttore Editoriale: Emiliano Frattaroli -*-