logorcb

updated 9:25 PM CEST, Oct 21, 2019

Botti di fine anno: no grazie

ZacCome a ogni avvicinarsi del Capodanno si ripresenta il problema degli ormai anacronistici modi di festeggiare.

 

Numerosi feriti ogni anno e purtroppo anche qualche vittima, sono sempre sui bollettini medici del primo gennaio e a sommarsi a questo ci sono le migliaia di animali domestici che restano uccisi, feriti, in fuga e traumatizzati.

Può sembrare un problema di poco conto, ma se consideriamo il supplizio che gli animali devono subire, senza capire quello che sta succedendo, e la difficile situazione che devono affrontare i proprietari durante e dopo la festa, mi sembra che possa essere un argomento che deve essere affrontato con serietà.

Un danno notevole, con esborso di denaro e un’enorme  preoccupazione dello stato della salute dell’animale.

Non mi sembra un bel modo di passare le festività.

Stiamo con i nostri cari, con i nostri amici e i nostri animali, se vogliamo usciamo in strada,  ma sempre festeggiamo con il sorriso e non rischiamo di far del male a chicchessia, né umano né animale, perché questo è lo spirito della festa.

Tanti auguri non rumorosi a tutti.

Ultima modifica ilGiovedì, 06 Agosto 2015 15:52

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Roma

Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore