logorcbtmp.svg

Alessandro Ranieri

Alessandro Ranieri

URL del sito web:

La terza edizione della Corri Lipu il 9 settembre

download

Il prossimo 9 settembre, a Castel di Guido (RM), si svolgerà l’evento “Trail Corri Lipu”, organizzato dalla ASD Kali Kalasag e Sport Estremi affiliata ASI e naturalmente dalla Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli).

L’evento, organizzato per la prima volta nel 2016, ha perI principale scopo è la raccolta di fondi per la Lipu, da sempre impegnata nella tutela della salute degli uccelli e del loro delicato ecosistema, e nella preservazione delle loro numerose specie.

Si tratta di un sentiero di 10km che si snoda tra i sentieri dell'Oasi Lipu di Castel di Guido, percorso totalmente immerso nel verde del parco con magnifici scorci paesaggistici e la possibilità di ammirare numerose specie di rapaci in libertà.

La gara competitiva è su un percorso di 10 km, ma sarà anche possibile affrontare un percorso non competitivo, lungo 5 km.

Il ritrovo è previsto alle ore 8:00 in via Quarto Delle Colonne a Castel Di Guido.

Il costo è di 10 € per la gara competitiva (con pacco gara) e di 5€ per quella non competitiva.

Ci sarà inoltre spazio per iniziative rivolte alle famiglie: una camminata breve guidata dal personale della Lipu, alla scoperta delle meraviglie faunistiche locali. Nel corso della manifestazione sarà possibile assistere alla liberazione di rapaci curati dalla Lipu.

Per informazioni contattare Edoardo Zirilli al numero 3391416014

  • Pubblicato in Lazio
  • 0

Roberto Bisa e Antonio Forato dal Veneto all’Australia in ultraleggero.

gruppo aerei

Come diventare piloti di volo da diporto o sportivo.

Nel suo libro “Dal Veneto all’Australia in ultraleggero”, edito da Mursia nel 2017, Massimo Bisa ci racconta la sua trasvolata, durata circa un mese, ma in realtà preparata per 15 anni, dall’Italia all’Australia con un aereo ultraleggero, insieme al suo amico Antonio, che era a bordo di un altro mezzo dello stesso tipo.

Per capire la sua impresa, che gli è valsa l’assegnazione di un record del mondo, occorre accennare a cosa sia un ultraleggero: un apparecchio a due posti, del peso a vuoto di meno di mezza tonnellata, alimentato da un motore con la cilindrata di un’utilitaria, e con una potenza di circa 100 cavalli, che gli consentono, però, di tenere una velocità di crociera di oltre 200 km/h. L’autonomia massima è di circa 6-7 ore, quindi il viaggio è stato affrontato in diverse tappe.

Con questo mezzo apparentemente modesto, Roberto Bisa e Antonio Forato, che di professione non fanno i piloti, ma che hanno sempre avuto la passione per il volo con ogni tipo di mezzo, hanno attraversato mezzo Mondo, con problemi non solo tecnici e legati alla difficoltà dell’impresa, ma anche burocratici e legati alle diverse regole che hanno trovato nei paesi via via sorvolati, specie quelli africani e del Medio Oriente.

Il viaggio è stato una metafora della vita, che richiede un impegno e un equilibrio costanti, senza mai strafare, ma con determinazione e credendo in sé stessi. La stessa pratica del volo richiede non solo una preparazione tecnica che si acquisisce iscrivendosi a una scuola di volo certificata e valida, sotto la guida di un bravo istruttore, ma anche doti di carattere.

E’ richiesta determinazione, ma prudenza, costanza, senso dell’equilibrio e moderazione, senso della misura, razionalità e padronanza e controllo di sé stessi. Niente panico o ansia, perché se sei in difficoltà l’unico modo per uscire da potenziali guai è stare calmi e eseguire le procedure previste. In questo campo non c’è posto per esibizionisti, spacconi o per persone che non stanno alle regole e alla disciplina: chi vola non deve dimostrare nulla a nessuno. Questo vale dal momento in cui si grida: “via dall’elica”, ma anche a partire dal momento dopo che, uno dopo l’altro si sono spenti i due magneti, si è abbassata la levetta del master, girata la chiave e slacciate le cinture di sicurezza: nel volo, come nella vita.

Per chi volesse provare le proprie qualità in sicurezza e con la certezza di una buona preparazione, e per vivere un'esperienza molto formativa, è possibile contattare una scuola di volo certificata dall’Aero Club d’Italia, per iniziare una fantastica avventura: http://www.webaeci.it/cgi-bin/tec.bat?service=svol_list

Il 7 luglio la proiezione del film su Padre Bernardino Mastroianni di Casalotti

36560227 2079725698912153 7368104022210772992 nPadre Bernardino Mastroianni è stato parroco di Casalotti dal 1934 al 1978, un lunghissimo periodo a cavallo di varie epoche storiche, dal fascismo alla guerra, dal dopoguerra al boom economico, fino ai cosiddetti anni di piombo.

Tra le sue opere durante tutti questi anni c’è il grande contributo dato per la costruzione della Chiesa di Santa Gemma, situata in Piazza Castello di Porcareccia, nell’ambito del complesso del Castello di Porcareccia, avvenuta negli anni 1950-1954 con manodopera proveniente dal Paese natale del parroco, Campoli Appennino.

La sua figura rivive il prossimo 7 luglio, in occasione della proiezione del film a lui dedicato e diretto da Alberto Proietti Gaffi nel 2001.

La proiezione avverrà alle ore 21,00 nell’oratorio San Gabriele all’interno della Chiesa di Santa Gemma.

Durante la proiezione sarà possibile vedere filmati e figure di un epoca ormai scomparsa: si tratta di una importante occasione per conoscere la vita e la storia passata di uno dei quartieri più significativi del quadrante nord ovest, all’epoca borgata.

L’Aero Club d’Italia premia i propri campioni

cerimonia 22

Lo scorso venerdì 22 giugno, nel Salone d’onore del CONI il Presidente del CONI Giovanni Malagò, con il Commissario Straordinario dell’Aero Club d’Italia, prof. Pierluigi Matera e il Direttore Generale dell’Aero Club d’Italia gen. Giuseppe D’Accolti, hanno premiato i campioni nazionali e internazionali dell’Aero Club d’Italia per il 2017.

La cerimonia si è aperta con l’Inno nazionale e poi sono stati chiamati i campioni delle numerose categorie, tra cui l’aeromodellismo, il volo libero e il paracadutismo, che hanno guadagnato lo scorso anno numerosi piazzamenti sui podi, specie il deltaplano, per la quinta volta campione del Mondo.

A questo evento ha fatto seguito, nel pomeriggio, un incontro informale con i Presidenti degli Aero Club federati, cui il Commissario ha spiegato gli sforzi che, insieme allo staff dell’Aero Club d’Italia, sta mettendo in atto per il conseguimento degli scopi dell’Ente, tra cui la destinazione di maggiori fondi proprio alle attività sportive.

Dal discorso del Commissario straordinario, che svolge il suo incarico a titolo gratuito, così come il Direttore Generale, si è appreso che, onde garantire la trasparenza, l’imparzialità e il buon andamento dell’Aero Club d’Italia sono state istituite commissioni di esperti indipendenti, operanti a titolo gratuito, per l’elaborazione di criteri per il conferimento di contributi o per la concessione di dilazioni nei pagamenti, nonché altre commissioni, tutte a titolo gratuito, per la sicurezza volo e gli altri scopi istituzionali. Un obiettivo importante è anche quello di ottenere maggiore attenzione dei media per dare maggiore visibilità all’Ente.

Durante l’assemblea del giorno successivo sono state approvate le variazioni al bilancio, il bilancio consuntivo e eletto un proboviro a seguito delle dimissioni dell’Avv. Baracca.

Sottoscrivi questo feed RSS
Mostly clear

22°C

Roma

Mostly clear
Humidity: 81%
Wind: NW at 11.27 km/h
Sunday
Mostly sunny
18°C / 28°C
Monday
Partly cloudy
18°C / 27°C
Tuesday
Partly cloudy
14°C / 21°C
Wednesday
Mostly sunny
10°C / 22°C
Massimo Lo Monaco
Editore CEO IT
Manuela Rella
Direttore Responsabile
Emiliano Frattaroli
Direttore Editoriale
Alessandro Ranieri
Giornalista
Silvana Lazzarino
Giornalista
Lorenzo Sambucci
Collaboratore
Vincenzo Calò
Collaboratore